massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 18 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Zona Industriale Apuana, Area 2018: "Tanti milioni, poche bonifiche"

lunedì, 14 gennaio 2019, 10:32

Dubbi sconfortanti sono quelli che emergono dall'analisi della situazione della zona industriale della provincia di Massa Carrara fatta da Andrea Biagioni, Maurizio Bonugli e Daniele Terzoni di Area 2018 Massa, alla luce dell'annuncio del nuovo bando da nove milioni proposto dal Ministero dello Sviluppo Economico con l'obiettivo di promuovere la realizzazione  di iniziative imprenditoriali sul territorio apuano, finalizzate al  rafforzamento del tessuto produttivo locale e all'attrazione di nuovi investimenti. 

"Si tratta dell'importo ancora disponibile dei 10,4 i milioni, tra fondi regionali e ministeriali, previsti dall'Accordo di Programma siglato nel novembre del 2017. - hanno spiegato Biagioni, Bonugli e Terzoni - ma sembra  che nessuno, tra governo e amministrazioni locali, ricordi che la Zona Industriale  Apuana, rientra nel cosiddetto SIN - SIR che, lo "Studio Epidemiologico Nazionale dei Territori e degli insediamenti Esposti a Rischio da Inquinamento: mortalità, incidenza oncologica e ricoveri ospedalieri" (S.E.N.T.I.E.R.I) condotto e finanziato nell' ambito del Programma strategico Ambiente e salute, ha inserito nelle aree più inquinate d'Italia laddove i tumori sono aumentati in maniera esponenziale negli ultimi anni, il che ha messo la provincia di Massa Carrara al  primo posto nella classifica nazionale per il rischio di mortalità per cause correlate al rischio ambientale."Secondo Area 2018:" La situazione dal punto di vista per la mortalità per tumori non è affatto cambiata per cui,  prima di ogni nuovo insediamento produttivo e prima di "sprecare" altri soldi pubblici è indispensabile procedere alla completa messa in sicurezza ambientale del nostro territorio utilizzando tutte le risorse pubbliche per procedere alle bonifiche.". Il rilancio economico della zona industriale non può prescindere da questo fondamentale passaggio, secondo Guidoni, Bonugli e Terzoni che non celano lo stupore per l'apprezzamento politico amministrativo che il  nuovo "Bando dei miracoli" che sarà presentato il prossimo 31 gennaio presso la sede della  Camera di commercio di Massa Carrara, sembra riscuotere. 

"Dal Ministero a guida 5Stelle e del governo tutto, passando dalla Regione a guida PD e presieduta da Enrico Rossi, per arrivare alle amministrazioni locali che non si fanno mancare nulla dal centro-destra a guida leghista in quel di Massa, ai centro-sinistra sparpagliati in altri Comuni della provincia, fino ai grillini carraresi. - hanno fatto notare quelli di Area 2018-Qualcuno invece dovrebbe informare questi "governanti"che è ancora in atto l'analisi dei pozzi per la realizzazione della barriera idraulica che servirà a  procedere alla bonifica della falda acquifera e che, essendo la Zona  Industriale Apuana ancora sotto vincoli SIN e SIR nessuno impegnerà un  euro, anche se finanziato in modo agevolato al 50%, perchè ogni  investimento che prevede anche solo una piccolo scavo di fondazione  dovrà essere corredato di analisi dei terreni e dal loro costosissimo smaltimento in quanto terreni inquinati.". Per Area 2018 è evidente che si tratta di  una enorme "mistificazione"della quale è necessario che tutti gli amministratori  locali e nazionali si rendano conto smettendo di fare spot propagandistici "pre-elettorali" come quello del nuovo Bando. " Se nei vari Palazzi della politica - ha concluso Area 2018- a Roma, Firenze e Massa Carrara si "festeggia", noi in strada -al fianco dei cittadini, siamo sconcertati e preoccupati perché sappiamo bene che un territorio inquinato ed insalubre non attirerà nuovi investimenti e non creerà nuova occupazione. "



Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 17 giugno 2019, 17:19

Preoccupazione per i dipendenti di CarrarFiere: il consigliere Bernardi chiede il bilancio 2018

Il 2017 ha lasciato un saldo negativo di quasi un milione di euro ed ha innescato un vero e proprio allarme lavoro per i 26 dipendenti di IMM, ai quali è giunta, oggi, la solidarietà del consigliere dell’opposizione Massimiliano Bernardi che ha annunciato a breve un’interpellanza proprio nel merito delle...


lunedì, 17 giugno 2019, 11:41

Gorlandi (FI): "Pronto a scendere in campo per sostenere Mallegni presidente"

Juri Gorlandi, coordinatore regionale di Forza Italia Giovani, lancia la candidatura di Massimo Mallegni alla presidenza della Toscana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 16 giugno 2019, 12:57

Fallito il progetto degli orti urbani, Bernardi: “Ennesimo sbaglio dell’amministrazione 5 Stelle”

Annunciato in commissione il fallimento degli “Orti urbani” alla Padula, progetto partito nel 2016 con l’amministrazione Zubbani all’interno del più vasto percorso “Parco in città: la Padula” finanziato dalla Regione Toscana per 90 mila euro. Per il consigliere Bernardi, che in quel progetto era tra gli artefici, si tratta dell’ennesimo...


domenica, 16 giugno 2019, 12:33

“Rom responsabili dell’inquinamento del Lavello”: per Forza Italia Europeista si rischia di istigare la violenza

Accusa grave che potrebbe spingere qualche esaltato a commettere atti di violenza contro la comunità Rom che vive nel campo del fosso Lavello sul confine tra il comune di Massa e quello di Carrara. A rilevare la pericolosità delle affermazioni fatte dall’amministrazione massese è il gruppo di Forza Italia Europeista


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 14 giugno 2019, 12:41

Parlano i Verdi: successo in Europa, ignorati a Carrara, hanno firmato esposto per bloccare taglio dei pini di viale Colombo

Sono il solo partito politico che abbia firmato l’esposto consegnato ieri al tribunale di Massa per chiedere la sospensione dell’intervento di taglio dei pini di viale Colombo: il gruppo dei Verdi di Massa Carrara ha incontrato stamani la stampa 


giovedì, 13 giugno 2019, 17:37

Del Nero, Montesarchio e Spattini: "Importantissime conferme sulla qualità del lavoro svolto"

Daniele Del Nero (capogruppo M5S), Giovanni Montesarchio (presidente commissione Ambiente) e Nives Spattini (Presidente commissione Marmo) intervengono, con un comunicato stampa, in merito ai piani attuativi dei bacini estrattivi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara