massautosin
massauto

Anno 1°

domenica, 25 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Il J’accuse del consigliere Bernardi ai 5 stelle: Avete rovinato Carrara, il mio voto all’approvazione del bilancio è contrario

venerdì, 8 febbraio 2019, 15:59

E’ furioso, Massimiliano Bernardi, consigliere dell’opposizione nel consiglio comunale di Carrara e non lesina bordate all’amministrazione pentastellata di Carrara sulle molte incongruenze e difficoltà evidenziate nel percorso fatto finora alla guida della città.  La seduta del consiglio che dovrà approvare il nuovo bilancio comunale è prevista per stasera e il consigliere di Alternativa per Carrara ha già espresso le sue posizioni fortemente contrarie ed ha definito la situazione del bilancio un vero disastro. Bernardi si è rammaricato di non poter esprimere il suo voto  nella seduta del consiglio  di stasera perché impossibilitato a presenziare ed anche perché il presidente del consiglio comunale Michele Palma non ha accettato la proposta fatta da lui e da altri consiglieri dell’opposizione di spostare la data del consiglio.  Per questo motivo ha affidato ad una dura lettera pubblica all’amministrazione l’esternazione del suo voto – assolutamente contrario – al bilancio . “Avete rovinato Carrara e i riferimenti  non sono fuori luogo perché il bilancio è lo strumento col quale si governa la città e  il territorio. – ha fatto sapere Bernardi -  Solo  in apparenza è uno strumento contabile. Prima ancora dell’analisi ragionata sui numeri e sulle somme, che resta sempre importante, viene il ragionamento sul futuro : Carrara da quando c’e il Movimento 5 Stelle non compare più nel panorama politico regionale;   dovrebbe avere il ruolo di protagonista nella vicenda del settore marmo  e nel rilancio del comparto e invece  è solo uno degli attori.” . Bernardi ha poi inviato un sollecito invito alla calma all’indirizzo del presidente del consiglio comunale Palma:   “Si calmi, Palma, ed abbia rispetto del ruolo dei consiglieri comunali, ai quali  la legge conferisce una larga e naturale attività di controllo. Non è reato né vilipendio  di alcuna persona  che l’opposizione paventi il rischio di “mancanza di trasparenza e accuratezza tecnica” nei processi tecnici e politici di formazione del bilancio. Sarebbe stato necessario  scegliere una data condivisa da tutti i consiglieri, piuttosto che fare una riunione blitz il sabato pomeriggio alle 15 per imporre  la data dell’8 febbraio per il consiglio comunale.

Una mancanza di “ cortesia” a cui Bernardi ha reagito con la sua tipica verve da combattente dell’opposizione proprio esprimendo e argomentando il suo voto contrario a un bilancio, secondo lui, malfatto  e pieno di criticità, nel suo sfogo pubblico che è anche un invito a prendere coscienza delle molte debolezze del bilancio per poter essere veramente di aiuto alla città. “Veniamo all’analisi ragionata del bilancio a partire dalla situazione del fisco locale  che ha raggiunto livelli inaccettabili.  L' Amministrazione 5 Stelle sul Bilancio di Previsione si è  contraddetta più volte  in  modo pericolosà. Dovevano cambiare  la citta e invece l’ hanno deturpata  e  hanno aumentato le tasse.”. L’ultimo attacco diretto, Bernardi lo ha riservato al vicesindaco  Matteo Martinelli che, a suo parere sarebbe l’emblema della vera natura dei grillini: “Bugiardi  sulle regole alle quali facevano riferimento prima  e che ora,  invece, stanno calpestando con una condotta davvero vomitevole . A gennaio  ci hanno detto che non c'è alcuna correlazione tecnica tra l'aumento dell'aliquota Irpef e la previsione di una flessione dei quantitativi di materiali estratti dalle cave ma era una bugia del vicesindaco Matteo Martinelli, titolare della delega ai conti di Piazza Due Giugno. Martinelli ha spiegato che la decisione è stata presa sulla base di diversi fattori tra i quali: la scelta del governo di non ricostituire il fondo di solidarietà comunale, cosa che è costata a Carrara 600mila euro in meno di trasferimenti, e  l’obbligo per i municipi di aumentare il fondo per i crediti di dubbia esigibilità,  che si è tradotto in un accantonamento "extra"  di 800mila euro.  Ancora il  bugiardo  Martinelli, due settimane prima, aveva detto che si trattava  di un bilancio condizionato  dalla situazione assolutamente straordinaria che sta attraversando il settore lapideo ed aveva indicato una  possibile flessione del gettito del lapideo per effetto della norma transitoria messa a punto dalla Regione Toscana per sanzionare le cave che hanno compiuto delle escavazioni fuori piano -  il cosiddetto 58bis  - che avrebbe comportato  uno stop all'attività estrattiva  e quindi nel mancato versamento del canone di concessione. Oggi non sappiamo ancora  quante cave saranno coinvolte   e quindi,  in via del tutto prudenziale, è stato previsto un minor gettito di 1,8 milioni di euro. In considerazione di ciò, tuttavia, per garantire l'equilibrio dei conti, l'amministrazione ha stabilito un lieve aumento dell'aliquota Irpef che sarà portata per tutte le fasce allo 0,8%, a eccezione dei redditi sotto i 10mila euro annui che continueranno a essere esenti .”. In conclusione Bernardi ha ribadito la sua posizione sul bilancio ed espresso il voto che non potrà dare stasera: “ Se ci fossi stato avrei votato votavo contro e siccome mi hanno negato la possibilità di esserci lo scrivo: VOTO CONTRARIO.”

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 24 agosto 2019, 12:00

Usi-S, dubbi sui concorsi per la biblioteca

Il vincitore del concorso di Nausicaa per consulente del lavoro che si licenzia appena ricevuta la notizia di essere stato assunto. La selezione per informatico va deserta. La cooperativa che ha un appalto da Nausicaa, assume la moglie dell’assessore alle Società Partecipate.


sabato, 24 agosto 2019, 11:13

Politiche culturali del comune di Massa lontane dall’oro: la ricetta di Left

Persino l’argento del premio Mercurio nella prima edizione del Festival della musica per l’immagine sarebbe abbondantemente immeritato dall’assessorato alla cultura massese secondo Maurizio Bonugli, Andrea Biagioni e Daniele Terzoni di Left, Laboratorio politico Massa Carrara, che hanno fatto un’analisi a dieci giorni dall’evento clou dell’estate culturale massese


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 24 agosto 2019, 09:32

Concorsi Nausicaa, Cimino: "Non temiamo le minacce"

Il presidente della multiservizi risponde al Pd: "Non fermeranno la nostra azione innovatrice". Giorgi (Ordine Commercialisti): "In linea con le iniziative dell’azienda"


venerdì, 23 agosto 2019, 17:44

Ravagli (Massa): "Discarica e latrina a cielo aperto sul Lavello"

Non si fermano le polemiche sul Lavello.Dopo i frigoriferi abbandonati da qualche incivile, ecco comparire una catasta di ingombranti, a questa si somma una vera e propria latrina nel canneto sulla sponda massese del torrente. A denunciare l'ennesima situazione di degrado è l'Assessore Ravagli, contattata da alcuni cittadini e giunta...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 23 agosto 2019, 15:31

Il gruppo consiliare Lega risponde alle dichiarazioni del consigliere Dei e di Mauro Rivieri: "Pieno sostegno al sindaco Persiani e alla maggioranza"

Il gruppo consiliare Lega interviene in merito alle dichiarazioni di alcuni esponenti di Forza Italia e ribadisce il suo pieno sostegno al Sindaco Francesco Persiani e alla sua maggioranza


venerdì, 23 agosto 2019, 15:27

Pd: "Insoddisfatti dalle risposte fornite da Nausicaa Spa"

Il PD risponde con un comunicato a Nausicaa SpA in merito al chiarimento delle scelte effettuate 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara