massautosin
massauto

Anno 1°

domenica, 24 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Consiglio, De Pasquale non si costituirà parte civile contro la senatrice grillina Bottici

giovedì, 14 marzo 2019, 09:20

di vinicia tesconi

“Sulla opportunità  di costituirmi parte civile in quel processo in quanto offesa la collettività rispondo tranquillamente di no perché la  collettività ha già risposto con l’elezione del sottoscritto”: con questa motivazione il sindaco De Pasquale ha liquidato la richiesta fatta dalla consigliera dell’opposizione Giuseppina Andreazzoli, nel consiglio comunale di ieri sera, con la quale gli veniva richiesto di costituirsi parte civile nel processo iniziato proprio ieri contro la senatrice  5 stelle, Laura Bottici che nel 2016, in diverse interviste su giornali e televisioni locali,  aveva sostenuto che l’amministrazione del sindaco Zubbani, allora in carica, aveva avuto un comportamento “pseudo mafioso” nella gestione del settore marmo.  L’affermazione ha scatenato una reazione molto risentita in tutti i consiglieri dell’opposizione che hanno interpretato l’affermazione di De Pasquale come una conferma delle accuse sostenute dalla Bottici.

Il sindaco De Pasquale ha  poi dichiarato: “Sono stato per cinque anni in commissione marmo ed ho potuto approfondire le tematiche del settore e, per dirla tutta: un sindaco che nero su bianco dichiara che non rilascerà le concessioni per i beni estimati  perché sono proprietà privata, sebbene lo statuto comunale dica che i bacini marmiferi appartengono ai beni indisponibili del comune, mi ha lasciato molto perplesso. Dal mio punto di vista la gestione  del marmo non è stata cristallina negli anni precedenti.”

Sconcerto e indignazione da parte dell’opposizione: “Pensa che siamo tutti dementi o si rende conto di quello che ha detto? -  ha replicato il consigliere Vannucci- E’ percezione comune che quando parla  probabilmente non ha attaccato la spina. Lei ha detto che non vi costituite parte civile perchè il giudizio  sulla pseudomafiosità dell’amministrazione precedente i cittadini l’hanno già dato quando hanno scelto lei, campione dell’antimafia e mandato a casa quelli di prima che erano mafiosi. Quando si parla bisogna sapere cosa si dice. Ha aggiunto che l’ex sindaco Zubbani era mafioso perché  non dava le concessioni ai beni estimati, e lei da due anni sta facendo la stessa cosa. La domanda inevitabile è: ma lei è normale signor sindaco?”.

“Quello che ha detto il sindaco è altamente offensivo nei confronti dell’amministrazione precedente. Mi sembra di essere su Scherzi a parte. E’ assurdo sentire dichiarazioni del genere. Il sindaco Zubbani è stato eletto dal popolo, esattamente come lei. Non è venuto Totò Riina a metterlo a capo della città.  Lei ha detto cose vergognose. ” ha detto il consigliere Barattini. “ Quello che ha detto stasera è di una gravità unica.” Ha aggiunto il consigliere Bernardi.

Il presidente del consiglio Palma ha faticato non poco a riportare l’ordine tra le fila dell’opposizione ed ha anche dovuto minacciare di sospendere la seduta. Il sindaco si è difeso invocando la scarsa comprensione della sintassi italiana dimostrata dai consiglieri dell’opposizione, senza tuttavia  convincerne  nessuno di aver voluto intendere concetti diversi.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 23 marzo 2019, 11:01

Marmo, cavatori e sindacati: “Le cave non devono essere chiuse”

Un faccia a faccia franco e costruttivo che mette fine alle polemiche di questi giorni fra sindacati e cavatori delle cooperative. Questo il risultato dell'incontro di venerdì pomeriggio a Carrara presso la sede della Cooperativa fra Cavatori di Gioia fra i rappresentanti dei lavoratori e i cavatori delle cooperative


sabato, 23 marzo 2019, 09:08

Nicolini: “118, servizio basiliare per l’emergenza urgenza territoriale"

100 mila interventi l’anno e migliaia di chiamate nel comprensorio Alta Toscana. Questo il sintetico bilancio fatto dal dottor Andrea Nicolini, direttore della centrale operativa 118 Alta Toscana h 24, che comprende la provincia di Massa-Carrara, Lucca ed il comprensorio di Viareggio in occasione del convegno interregionale sull’Ecmo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 22 marzo 2019, 19:03

Consigliere Pd sputa sul monumento a Bellugi: per Benedetti è atto di inciviltà e offesa alla cittadinanza

Stamani su facebook è apparso un post di Stefano Alberti, consigliere del Pd, nel quale lo stesso consigliere annunciava di aver sputato sul monumento al poeta-podestà fascista


venerdì, 22 marzo 2019, 17:05

Il sindaco di Massa e l’ex vicesindaco Mottini: "Persiani è stato una delusione umana e politica"

Mottini rigetta le scuse di slealtà che gli ha mosso il sindaco e non esita a giudicare Persiani una delusione umana e politica. Ecco il testo integrale della risposta di Mottini al sindaco Persiani


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 22 marzo 2019, 10:45

Uil: "Cala la cassa integrazione ma aumenta Naspi, troppe dimissioni "volontarie"

La fredda e lucida analisi arriva dalla segreteria della Uil area nord Toscana: Franco Borghini e Moreno Guelfi hanno cercato di tracciare tutti i flussi relativi ai posti di lavoro persi in provincia, dalla più classica cassa integrazione alla Naspi, passando anche per le moltissime dimissioni volontarie.


giovedì, 21 marzo 2019, 16:34

Passerelle sul Carrione, l’amministrazione chiede tempo per salvare Groppoli

L’intervento messo a punto dai tecnici della Regione implica la rimozione di quattro attraversamenti che servono o servivano attività produttive ma anche la demolizione del ponte di Groppoli, una struttura storica a cui i carraresi sono molto legati


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara