massautosin
massauto

Anno 1°

lunedì, 27 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Da Fratelli d’Italia al vicesindaco Martinelli la richiesta di delucidazioni sull’area “Località Paradiso”

martedì, 12 marzo 2019, 22:23

Sono diversi i dubbi e i relativi quesiti che Lorenzo Baruzzo, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, ha sottoposto al vicesindaco Matteo Martinelli in merito alla situazione dell’ampia area demaniale in località Paradiso a Marina di Carrara, nella quale si trovano il parco giochi Puccinelli e quattro attività private di carattere ludico-sportivo.

Baruzzo ha scelto di rivolgersi al vicesindaco Martinelli proprio per il suo ruolo di assessore al patrimonio, demanio, partecipazione e trasparenza ed ha inviato una richiesta di spiegazioni contenente anche una breve ricostruzione della storia recente dell’area in questione.

“Il lotto chiamato “Località Paradiso” – ha spiegato Baruzzo - registrato col codice MSB0443, è un’area di 83.700 metri quadrati che va dalla Caravella al parco Puccinelli. E’ stata ceduta al comune di Carrara il 21 gennaio 2016 ma, fino ad allora era stata concessa in uso sia al comune, per il parco pubblico, sia a quattro attività private che ancora oggi si trovano nello stesso sito e che sono il Parco Giochi ”Caravella Park”, Parco Giochi Bardini, l’ associazione La Bocciofila e il Circolo Tennis.”.

Baruzzo ha anche ricordato le dichiarazioni fatte dal sindaco De Pasquale alla stampa nel febbraio di un anno fa, quando venne annunciata la delibera di affidamento dell'incarico all'avvocatura comunale per presentare istanza  al Giudice del Tribunale di Massa volta ad ottenere sentenza di sfratto nei confronti delle attività di parco giochi presenti nell'area divenuta di proprietà del Comune di Carrara.

Ha ricordato Baruzzo: “ Il sindaco affermava allora che l’istanza  era legittimata dal fatto “l’ attività del parco giochi occupa l'ex area demaniale, divenuta proprietà comunale, senza avere  titolo …” e che  “… era doveroso muoversi legalmente per tutelare la città e la giunta Comunale onde evitare che, lasciando le cose allo stato attuale, in futuro la Procura della Repubblica potesse intervenire…”  aggiungendo infine di non voler creare un precedente in base al quale altri soggetti avrebbero potuto sentirsi liberi di occupare abusivamente aree comunali.. ”e quindi aveva fatto capire che il comune di Carrara era intenzionato a “sanare” eventuali irregolarità“.

Sulla base di questi elementi e del fatto che ad oggi tutte e quattro le attività private sono presenti e funzionanti, Baruzzo ha quindi formulato una serie di domande: “Vorremmo conoscere quali motivazioni amministrative e legali hanno portato l’amministrazione a perseguire le attività di parco giochi e  se tale provvedimento è stato intrapreso anche nei confronti delle altre attività presenti all’interno del lotto e, nel caso in cui ciò non fosse stato fatto, le motivazioni che hanno portato a questa scelta. Vorremmo sapere se, all'atto del passaggio dal Demanio dello Stato al comune di Carrara, le quattro attività private erano in regola con i pagamenti annuali dovuti al Demanio. Vorremmo sapere se il comune di Carrara, una volta entrato in possesso del lotto, abbia fatto le dovute verifiche  per accertare se il suolo occupato corrispondesse a quanto indicato dal verbale di consegna redatto dal Demanio: all’epoca il comune era amministrato dalla giunta precedente a quella grillina, per cui vorremmo sapere se sono state visionate e regolarizzate tutte le eventuali anomalie di “quelli di prima”come era stato promesso in campagna elettorale. Infine vorremmo sapere a quanto ammonta il canone comunale annuale per l'occupazione del suolo pubblico pagato, ammesso che lo sia, a carico dei quattro utilizzatori privati e se gli stessi hanno ottemperato, tramite la tesoreria comunale, in modo regolare al pagamento, dalla data in cui il comune di Carrara è entrato in possesso dell’area fino alla fine del 2018 e, quindi, quanto complessivamente il comune ha incassato in tre anni.”.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 27 maggio 2019, 11:21

Grande successo a Massa Carrara, ma non basta: Ferri secondo solo a Salvini

La scelta del candidato del territorio ha funzionato, ma il dato generale non ha aiutato Jacopo Ferri. Ferri addirittura doppia la Lega a Pontremoli e porta Forza Italia, a Massa Carrara, al miglior risultato della Toscana vicino al 12 %


lunedì, 27 maggio 2019, 09:48

Baruzzo (FdI) ringrazia gli elettori per il risultato locale alle europee

Ha voluto fare un ringraziamento pubblico, Lorenzo Baruzzo, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, molto soddisfatto dei voti al suo partito registrati sul territorio comunale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 26 maggio 2019, 21:45

Approvata l’applicazione del Daspo urbano

Approvata l’applicazione del Daspo urbano dall’amministrazione 5 stelle: la soddisfazione del consigliere Lapucci di Forza Italia


sabato, 25 maggio 2019, 01:37

Condannato l'uomo denunciato per aver diffuso la notizia falsa della 'villa al Forte'

Angelo Zubbani commenta la decisione del GIP: "La Polizia Giudiziaria ha svolto indagini e accertato che si tratta di una Fake News"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 25 maggio 2019, 01:35

Piazza Mercurio si illumina di blu

Oggi 25 maggio, in occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi, l'amministrazione comunale di Massa illuminerà di blu, il colore della ricorrenza, la centralissima piazza Mercurio


sabato, 25 maggio 2019, 01:32

Sull’ex monoblocco interlocuzione ancora aperta: notizia bruciata per smania da campagna elettorale

L'amministrazione comunale, nella persona del sindaco, ha da tempo intrapreso un serrato confronto con i vertici dell'azienda sanitaria Usl Toscana Nord Ovest e dell'assessorato regionale alla Sanità in merito al futuro del centro polispecialistico Achille Sicari 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara