massautosin
massauto

Anno 1°

giovedì, 23 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Ennesima inversione dell’ordine del giorno del consiglio comunale

giovedì, 14 marzo 2019, 09:29

di vinicia tesconi

Non sono molto lontani i tempi in cui i pentastellati carraresi, dagli scranni dell’opposizione, gridavano allo scandalo contro l’amministrazione Zubbani per il fatto che sceglieva orari “insoliti” per i consigli comunali, a loro giudizio in maniera decisamente strategica per evitare di avere la sala piena di persone che contestavano il loro operato. E se ai loro “mai più” da campagna elettorale ha corrisposto un orario fisso e consono per il momento più importante di confronto tra i componenti del consiglio comunale e i cittadini, non tutti i soliti vecchi espedienti, legalmente concessi dal regolamento, sembrano essere stati abbandonati.

E così , per l’ennesima volta, il consiglio comunale di ieri sera si è aperto con la richiesta da parte del capogruppo della maggioranza, Daniele Del Nero,  di un’inversione dell’ordine del giorno volta a posticipare le interrogazioni dell’opposizione a favore delle delibere, ovviamente approvata con i voti contrari dell’opposizione. Le rivendicazioni dello stesso Del Nero sulla volontà di rispettare le aspettative di chi ha letto l’ordine del giorno non hanno convinto più di quel tanto alcuni esponenti dell’opposizione, che hanno fatto notare come la reiterazione di un comportamento concesso dal regolamento solo per casi straordinari, abbia assunto le caratteristiche di un abuso.

“La prassi dell’inversione può anche essere accettata  - ha detto il consigliere Vannucci - ma devo ricordare che in sede di conferenza dei capigruppo, pochi giorni fa, il consigliere Del Nero ha dichiarato l’intenzione di usare in maniera sistematica questa possibilità contemplata dal regolamento, perché la regola di fare prima le interrogazioni delle delibere non  piace alla maggioranza  e finchè non potrà cambiarla chiederà l’inversione dell’ordine del giorno.  Stasera non c’è l’esigenza di fare questa eccezione che sta diventando sempre più abusata. La situazione è imbarazzante e non è la prima volta che accade che dalla maggioranza arrivi il consiglio di cominciare ad adeguarsi a regole che devono ancora essere approvate. Quel che appare nella circostanza di oggi è che quando le regole non vi piacciono le modificate utilizzando uno strumento nato per situazioni di emergenza. Faccio quindi un richiamo al rispetto del regolamento”.

Lo scambio temporale degli argomenti all’ordine de giorno, in genere, sposta molto più avanti nel dibattito le richieste e le segnalazioni fatte dall’opposizione, che, potendo essere depositate fino a pochissimo tempo prima dell’inizio del consiglio, teoricamente possono contenere argomenti scomodi per la giunta che, in questi casi, non ha il tempo di preparare un’adeguata risposta.  Inoltre la posticipazione delle interrogazioni garantisce anche il vantaggio di un confronto quasi privo di pubblico e di ascoltatori della diretta streaming, perchè la maggioranza delle persone, sia dal vivo, sia sui social, tende a seguire solo la prima parte del consiglio. Strategia o volontà di adeguare una regola non gradita, di fatto anche ieri sera il consiglio comunale ha visto cambiato l’ordine del giorno che aveva, fra le interrogazioni dell’ultim’ora, quella sulla senatrice grillina Bottici, argomento non certo gradito all’amministrazione.  


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 23 maggio 2019, 00:12

Esposto di FdI alla Corte dei conti per danno erariale nel caso del maxi-schermo

Non ha tardato, Lorenzo Baruzzo, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, a dare seguito all’annuncio fatto ieri, subito dopo aver appreso l’importo costato al comune per il noleggio del maxischermo per la partita Carrarese Pisa


mercoledì, 22 maggio 2019, 09:26

Occhiali da 360 euro pagati dal comune a una dipendente: Bernardi chiede spiegazioni al sindaco

Ha ammesso di aver avuto lui stesso bisogno di occhiali per sincerarsi che quanto scritto nella determina comunale circa l’affidamento diretto di acquisto per l’importo di 360 euro, di occhiali da vista presso un noto negozio di ottica di Carrara, per una dipendente del comune, fosse vero e non una...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 21 maggio 2019, 15:39

Associazione Unav, illustratati i provvedimenti per garantire la circolazione dei rimorchi per gli spettacoli viaggianti

Deborah Bergamini, deputata toscana di Forza Italia, nel corso dell'incontro con i rappresentanti dell'associazione Unav a Marina di Massa presso Villa Cuturi, ha illustrato i provvedimenti presi per garantire la circolazione dei rimorchi per gli spettacoli viaggianti


martedì, 21 maggio 2019, 14:47

Radio Radicale, Nardi (Pd): "Farò anche io lo sciopero della fame per salvare la storica emittente radiofonica e in solidarietà con la protesta non violenta del deputato Giachetti"

La deputata del Pd Martina Nardi inizierà domani lo sciopero della fame di 24 ore per salvare la storica emittente Radio Radicale, e in solidarietà con il collega deputato Roberto Giachetti, che per primo ha iniziato lo sciopero della fame e della sete


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 21 maggio 2019, 12:30

Dall’Istituto Zaccagna di Carrara la solidarietà alla professoressa Dell’Aria

Una mozione di solidarietà approvata dal collegio docenti dell’ I.I.S. “D.Zaccagna” e inviata al ministro dell’Istruzione Marco bussetti, per testimoniare la vicinanza alla collega palermitana Rosa Maria Dell’Aria, vittima di una repressione ideologica voluta dall’attuale governo Lega/5 Stelle


lunedì, 20 maggio 2019, 21:40

Bonsangue non mente, ma imparate a scrivere meglio

Riceviamo e pubblichiamo questa specie di comunicato inviatoci per sostenere la candidata alle elezioni europee per Forza Italia. Chi ha scritto la nota, a nostro avviso, le ha fatto più danno che altro


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara