massautosin
massauto

Anno 1°

sabato, 20 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Sinistra per Carrara appoggia l’amministrazione nella battaglia per salvare i ponti storici di Carrara

domenica, 24 marzo 2019, 19:50

Testimoni di un’evoluzione della società, luoghi di ritrovo di amici, memoria preziosa del passato di Carrara e parte del suo patrimonio culturale: in questo modo, Sinistra per Carrara ha sintetizzato il valore dei ponti storici della centro città che la regione Toscana vorrebbe abbattere come misura di sicurezza nei confronti di alluvioni, sulla base dello studio condotto dal professor Giovanni Seminara dell’Università di Genova, costato alla Regione oltre 91 mila euro.

Un sistema per garantire una protezione dalle alluvioni che non piace al gruppo di Sinistra per Carrara che ha fatto sapere: “Sono ponti che hanno storia secolare, dai nomi suggestivi come il ponte della Bugia, il ponte delle Lacrime e il ponte Baroncino e anche il ponte di Groppoli, che alcuni vorrebbero addirittura far risalire all’epoca dei romani, ma che più verosimilmente fu costruito durante il Medioevo, e il ponte di San Martino, testimone degli ottocenteschi sviluppi dell’industria lapidea. Gli amministratori non hanno mai pensato di far qualcosa per indagare su come vengono svolte le attività estrattive alle cave di marmo, che secondo molti, compresi noi, sarebbero le principali responsabili degli ormai non più sostenibili problemi del Carrione. Uno studio del 2007 condotto dall’Università di Siena aveva evidenziato che erano “sufficienti 60 mm di pioggia in 5 ore, con intensità di soli 14 mm in un’ora” per innescare, sui ravaneti i movimenti delle cosiddette debris flow, le colate di detriti. L’intervento invasivo, addirittura distruttivo, in questo caso, sul patrimonio storico della città dovrebbe costituire l’ultima spiaggia, quando ci si trova dinanzi a una situazione tale per cui non esistono più soluzioni alternative. A Carrara accade invece il contrario: per non toccare gli interessi dell’industria del marmo, si è preferito prendere in considerazione solo uno studio secondo il quale la soluzione sarebbe la demolizione dei ponti storici della città. Certamente questa scelta non è da addebitare alla attuale amministrazione che, nella scorsa consigliatura, in veste di opposizione si era schierata proprio contro l abbattimento dei ponti. Chiediamo al sindaco e alla giunta di impegnarsi fino in fondo per far sì che il piano della Regione non venga messo in atto.”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 20 aprile 2019, 12:47

M5S: "Difformità, il Tar “convalida” le scelte dell’amministrazione"

L'amministrazione di Francesco De Pasquale nel gestire il caso "difformità" ha agito con correttezza e tempestività contribuendo da un lato a ripristinare il rispetto della legalità e dall'altro a tutelare le attività produttive


sabato, 20 aprile 2019, 08:50

PSI: "Cave, amministrazione senza pudore"

Il PSI di Carrara interviene contro l'amministrazione carrarina in merito alle questioni del marmo e alle controversie legate all'escavazione


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 19 aprile 2019, 17:00

Pd Partaccia: "Comune in ritardo per la stagione turistica. Lavarone e ruspe proprio nel lungo ponte da Pasqua al primo maggio"

I circoli PD delle zone litorali chiedono chiarimenti ed azioni concrete al sindaco e alla giunta comunale della città, in merito alle azioni che intendono intraprendere, in vista della stagione estiva che sta iniziando


venerdì, 19 aprile 2019, 10:11

Left: “Parte la stagione turistica balneare tra dubbi e incertezze”

Sono molto scarsi i segnalidi azioni concrete e condivise per sostenere l’offerta turistica tra amministrazione massese  e operatori del settore secondo il Laboratorio Politico Left Massa Carrara che ha sottolineato come proprio il comune di Massa dovrebbe avere il ruolo di  capofila nella promozione delle moltissime risorse turistiche del comprensorio...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 18 aprile 2019, 18:19

Difformità, il Tar conferma: l’interpretazione dell’amministrazione è corretta

La recente sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale sul ricorso presentato dalla cava Lorano II segna la vittoria della linea tenuta dall’amministrazione comunale su tutti i punti della parte del ricorso relativa alla questione della perimetratura e delle varianti postume, confermando che l’interpretazione di Piazza Due Giugno in ottemperanza al parere...


mercoledì, 17 aprile 2019, 15:49

Piano Cave: accolte come raccomandazioni le osservazioni del sindaco De Pasquale

Ieri il consiglio delle Autonomie Locali ha approvato il parere sul Piano Regionale Cave illustrato dal sindaco di Carrara Francesco De Pasquale in qualità di delegato Anci per le Cave. Il primo cittadino ha ripercorso l'iter del parere soffermandosi sulle osservazioni presentate dalle amministrazioni, distinguendo i punti già accolti da...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara