massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 15 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

“Gli alberi non si tagliano in primavera”: Lipu chiarisce normativa sul verde urbano

giovedì, 20 giugno 2019, 12:25

Hanno all’attivo centinaia di pubblicazioni scientifiche, tra le quali otto atlanti ornitologici urbani, inclusi quelli della Spezia, Firenze, Pisa, Livorno; hanno il brevetto di inanellatori ISPRA e  presiederanno la Tavola rotonda sull’avifauna urbana al prossimo Convegno Italiano di Ornitologia. Non ci possono essere dubbi: Marco Dinetti, Responsabile Ecologia Urbana e i suoi colleghi della Lipu, Lega Italiana Protezione Uccelli conoscono bene sia l’avifauna sia le leggi che ne regolano la tutela.

Proprio Dinetti ha ritenuto opportuno intervenire sul caso dell’abbattimento dei pini su Viale Colombo ed ha chiarito alcuni passaggi fondamentali che la decisione presa dall’amministrazione grillina sembra non aver preso in considerazione: “La fauna selvatica costituisce patrimonio indisponibile dello Stato ai sensi della Legge 157/92 che recepisce convenzioni internazionali e che tutela nidi, uova e piccoli nati degli uccelli. La  Legge regionale Toscana 30/2015 all’art. 79 comma 2 lettera “d”, vieta la distruzione delle uova e dei nidi”  ed anche il deterioramento e la distruzione dei siti di riproduzione o di riposo delle specie animali ricomprese nell’allegato II della Convenzione di Berna.  Fondamentale è quindi la protezione dell’ambiente che  può ospitare  anche solo  potenzialmente un nido. Ne consegue che  alberature, siepi, cespugli ed altre forme di vegetazione corrispondono tutte, sotto il profilo scientifico, a siti di riproduzione per l’avifauna, in particolare se la stagione in cui ci troviamo è quella idonea  cioè la primavera. “

Dinetti ha poi spiegato che esistono diversi tipi di uccelli che costruiscono nidi molto piccoli, di circa cinque centimetro di diametro, che possono essere difficilmente individuabili e che, altre specie avicole, nidificano in cavità dei tronchi con aperture di meno di tre centimetri. “Al di là dell’opportunità di scelte urbanistiche rivolte all’abbattimento di alberi , si rileva come l’unica strada possibile per tutelare la fauna e relative nidificazioni sia quella di astenersi dall’effettuazione di potature e abbattimenti in primavera, se non per conclamate e imminenti esigenze di sicurezza pubblica  cioè  se è in gioco la stabilità delle piante. Per questa ragione, i regolamenti comunali sul verde delle città che si sono mosse in questa direzione prevedono una finestra temporale primaverile di rispetto. Il coinvolgimento attivo della cittadinanza è contemplato e promosso dalle “Linee guida per la gestione del verde urbano e prime indicazioni per una pianificazione sostenibile” prodotte nel 2017 dal Ministero dell’Ambiente. Questo prevede lo scambio di informazioni con associazioni di cittadini, la raccolta e accoglimento di segnalazioni da parte dei cittadini, fino alla partecipazione e coinvolgimento alla gestione del verde da parte dei portatori di interesse . Dovrebbe quindi essere ritenuto come estremamente positivo l’interessamento della gente verso la tutela dell’ambiente e della cosa pubblica, nonché la richiesta agli enti preposti del rispetto e applicazione della normativa vigente.”

Dinetti ha anche chiarito la diatriba sorta a livello locale sulla nidificazione dei merli sulle piante di pino confermando che esiste ampia documentazione in tal senso proprio relativa a città della Toscana.

Dinetti ha poi fatto espressamente la richiesta al sindaco di Carrara De Pasquale, all’assessore Raggi, al Corpo Forestale dei Carabinieri e alla Polizia Provinciale di applicare la normativa vigente, con particolare riferimento all’art. 79 della LRT 30/2015 che impone il divieto di manomettere i siti di riproduzione, quali possono essere alberature ed altra vegetazione ed ha sottolineato l’esigenza di posticipare gli interventi in oggetto in una stagione più idonea ricordando la disponibilità della  Lipu  per enti pubblici e cittadini a fornire ulteriori informazioni di ecologia urbana e a collaborare ad una gestione sostenibile delle città.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


domenica, 13 ottobre 2019, 10:55

"Bernardi chiarisca se sta col centrosinistra o col centrodestra"

Bernardi chiarisca se sta col centrosinistra o col centrodestra: il Pd rigetta gli attacchi del consigliere di Alternativa per Carrara


sabato, 12 ottobre 2019, 10:07

Presidio in favore del popolo curdo: martedì 15 ottobre a Massa

La prima voce di protesta della provincia apuana contro l’attacco turco al popolo dei curdi si leva dalla sinistra, ma riunisce anche associazioni non politiche per dare una testimonianza concreta della condanna alla guerra di sterminio dei curdi messa in atto dal presidente Erdogan


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 11 ottobre 2019, 10:39

Benedetti: “Bugie e offese contro la sua stessa maggioranza da parte della consigliera Dei”

Avrebbero causato un danno all’immagine dell’amministrazione, della presidenza del consiglio comunale e dei consiglieri di maggioranza gli attacchi ripetuti della consigliera di Forza Italia Roberta Dei sulla sua presupposta esclusione dalle commissioni consigliari per motivi di discriminazioni sessiste


venerdì, 11 ottobre 2019, 10:24

“Era già tutto previsto”: Bernardi analizza l’alleanza Pd-5 Stelle per le regionali

Tutto torna, secondo il consigliere dell’opposizione Massimiliano Bernardi, nell’ambito di un piano- quello della simpatia tra Pd e grillini – in atto già da tempi, solo apparentemente, non sospetti, nei quali, una delle poche voci levate per segnalarne le anomalie era proprio la sua


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 11 ottobre 2019, 10:12

Moscatelli: “Transiti sulla piazza ancora da ultimare concessi per non perdere consensi politici”

La nuova piazza di Parana, piccola frazione di Mulazzo in Lunigiana, tanto richiesta ed attesa dagli abitanti è quasi pronta e promette anche di rivelarsi un ottimo lavoro di restauro per il quale la cittadinanza sarà pronta a festeggiare.


giovedì, 10 ottobre 2019, 18:07

"Sanità: la Regione Toscana snobba Massa"

Sanità: la Regione Toscana snobba Massa. In un anno e mezzo nessuna visita in città del presidente della Regione; richieste di incontri senza risposte


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara