massautosin
massauto

Anno 1°

venerdì, 18 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Facebook oscura Alessandro Amorese: torna la dittatura del Pensiero Unico

martedì, 20 agosto 2019, 06:43

"Esprimiamo la solidarietà al nostro Alessandro Amorese, responsabile nazionale editoria di Fratelli d'Italia e capogruppo in Consiglio comunale a Massa, che è stato inspiegabilmente oscurato da Facebook. E' gravissimo che un esponente politico con un ruolo del genere venga in questo modo censurato: se ha scritto o fatto qualcosa violando le regole, Facebook ne renda note le motivazioni. Assumere una decisione del genere senza spiegarne le ragioni è un metodo da regime". Lo afferma il deputato e responsabile organizzazione nazionale di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli.

"Abbiamo stabilito che non puoi usare Facebook": è l'incipit della comunicazione ricevuta questa mattina da Amorese. 

"Avevo un profilo con circa cinquemila contatti - spiega Amorese - per me che faccio politica è un danno importante. Facebook non solo ha chiuso il mio profilo ma stabilito che non posso aprirne un altro. Di fatto non posso più usare il social network, sul quale fino a ieri gestivo anche alcune pagine culturali dedicate a cultura anticonformista. Non ho idea delle motivazioni della cancellazione: ho chiesto spiegazioni a Facebook che però non me le ha fornite, chiarendo soltanto che si tratta di una decisione insindacabile. Qualche giorno fa avevo trasmesso sul mio profilo la diretta di un convegno organizzato da Fratelli d'Italia sugli abusi di Bibbiano - aggiunge Amorese - ma voglio sperare che questo non c'entri niente".

"Siamo di fronte ad un serio problema di democrazia - conclude Donzelli - Fratelli d'Italia continuerà a battersi perché le libertà di ciascuno siano garantite in ogni contesto e per questo lavoreremo presto ad una proposta di legge che impedisca ai social network di agire arbitrariamente: anche loro devono rispettare le leggi e le regole di uno Stato di diritto".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 17 ottobre 2019, 20:27

Il Psi a fianco del popolo curdo

Manifestazione contro l’intervento militare della Turchia domani alle 17 sul Molo Pertini a Marina di Carrara


giovedì, 17 ottobre 2019, 19:17

È giunto al termine il progetto Barrier Free

È giunto al termine il progetto Barrier Free con la presentazione del logo che verrà consegnato alle attività commerciali carraresi che si doteranno di pedane per garantire l'accessibilità alle persone con disabilità motoria


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 17 ottobre 2019, 19:10

Palo della luce piegato in due da mesi in via Cavaiola

Palo della luce piegato in due da mesi in via Cavaiola: Baruzzo di FdI segnala l’incuria dell’amministrazione


mercoledì, 16 ottobre 2019, 19:28

Libri della biblioteca di Massa nel degrado: la critica di Benedetti

Logico che Benedetti non ci stia ad ascoltare le accuse rivolte all’attuale amministrazione dal consigliere piddino Stefano Alberti in merito alla responsabilità della giunta Persiani sui libri abbandonati e ora ormai destinati al macero


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 16 ottobre 2019, 15:52

Crac nella lista civica Persiani Sindaco: il consigliere Antonio Cofrancesco se ne va ed entra nel gruppo misto

Improvvisa e inaspettata: così il sindaco di Massa Francesco Persiani ha definito la decisione del consigliere della sua stessa lista civica, Antonio Cofrancesco, di lasciare il gruppo di maggioranza e passare nel gruppo misto


mercoledì, 16 ottobre 2019, 15:46

IMM, bilancio in perdita di 850 mila euro annui, ma in commissione l’assessore alle partecipate Martinelli dà risposte vaghe e confuse: la critica di Bernardi

Nessuna risposta ai molti quesiti posti su la partecipata del comune e, in parte assai minore, della Regione, IMM. Nessuna risposta in consiglio comunale, nessuna risposta neppure nella commissione specifica sull’argomento che si è tenuta ieri. A dirlo è il consigliere dell’opposizione, Massimiliano Bernardi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara