massautosin
massauto

Anno 1°

venerdì, 18 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Pd, dura presa di posizione contro Nausicaa spa

sabato, 17 agosto 2019, 17:18

"Nell'aprile scorso - inizia il comunicato - Luca Cimino presidente di Nausicaa SPA, aveva dichiarato in conferenza stampa: "Sono orgoglioso di quanto abbiamo fatto e fiducioso di quello che faremo. Faremo crescere il personale, sia quello che abbiamo a disposizione sia quello che arriverà. Abbiamo bisogno di un totale di 30 assunzioni nell'anno corrente. Nonostante queste dichiarazioni trionfalistiche, purtroppo, il Partito Democratico deve rilevare che la situazione della gestione, organizzazione, oltre alle procedure concorsuali per il reclutamento del personale nella Multiservizi, non è chiara e preoccupa non poco".

Secondo il Partito democratico "I vertici di Nausicaa SPA hanno dimostrato infatti di non essere in grado né di organizzare e programmare efficaci ed efficienti politiche del personale a lungo respiro, né capaci di prevedere un reclutamento del personale nei tempi utili affinché i servizi che ne necessitano con urgenza non vadano in difficoltà. Questo si è già verificato prima con i centri estivi e successivamente si è ripetuto con l' ufficio risorse umane. Incomprensibilmente inoltre nessun partecipante al concorso per l'assunzione di un addetto informatico, tra i circa 30 partecipanti, ha superato la prova scritta, esito: concorso annullato. È un dato di fatto che l' assunzione tardiva dei due consulenti del lavoro, per sfortuna o per mala gestione dei responsabili della Multiservizi ha determinato problemi gravissimi per la fornitura dei dati delle buste paga del mese prossimo. Infatti l'ufficio paghe di Nausicaa SPA si è ritrovato senza l' impiegato a tempo determinato - in quanto era scaduto il contratto - e pure il vincitore del concorso, il dottore Marco Iovino ha rassegnato le dimissioni dopo sole 24 ore dall'assunzione".

Anche per quanto concerne i centri estivi il comunicato del Pd non lesina perplessità: "Situazione caotica rimediata con affidamento per assunzione di 30 animatori da parte della cooperativa Compass. Chi lavora da anni nella gestione di questi servizi non può non sapere che in estate non sono sufficienti i dipendenti dell' azienda per fronteggiare il rapporto 1 a 10 educatore/ bambino ed il rapporto 1 a 1 in presenza di minori portatori di disabilità. Una società con un minimo di conoscenza del problema avrebbe dovuto attivare in tempo utile le procedure per stilare una graduatoria per le sostituzioni. Invece pare che Nausicaa SPA abbia per così dire, preso corpo, ma sia mancante di una testa pensante e così a dieci giorni dall'inizio delle attività, per l'impossibilità, opportunamente scartata del ricorso all'interinale, i vertici hanno deciso per l' affidamento "last minute" alla ditta Compass per 70.000 euro per un'ipotetico e sconosciuto servizio innovativo di animazione".

A questo punto il Partito democratico, considerato quanto accaduto, chiede "se Nausicaa SPA abbia una pianta organica del personale e se sia stato previsto il piano triennale del fabbisogno con date e costi relativi alle assunzioni. Il Pd vuol anche ricordate che la norma ritiene che i provvedimenti in questione debbano essere oggetto di valutazione da parte dell' Amministrazione 5 Stelle anche al fine di rendere effettivo quel potere di direzione, coordinamento e supervisione che il socio pubblico esercita sul soggetto partecipato soprattutto se interno. Nel caso di Nausicaa spa siamo infatti in presenza di un modello di organizzazione meramente interno, qualificabile in termini di delegazione interorganica e assoggettate al patto di stabilità secondo le modalità definite dal decreto ministeriale. Più in particolare, e ci scusiamo per i tecnicismi, il comma 2 della disposizione in parola prevede che le società a controllo pubblico stabiliscano, con propri provvedimenti (che devono essere pubblicati sul sito istituzionale della società stessa, ai sensi di quanto previsto dal comma 3), criteri e modalità per il reclutamento del personale, nel rispetto dei principi, costituzionali e di derivazione europea, di trasparenza, pubblicità e imparzialità, nonché dei principi di cui all'articolo 35, comma 3, del d.lgs. n. 165 del 2001, che detta i criteri a cui le procedure di reclutamento nelle pubbliche amministrazioni si devono conformare".

In chiusura al comunicato il Pd elenca dunque le proprie richieste e le proprie perplessità come, ad esempio, se il vice sindaco Martinelli sia a conoscenza dei fatti esposti e, in tal caso "se intenda avviare in tempi brevi indagini interne, al fine di verificare la consistenza e la gravità dell'organizzazione, della gestione e del reclutamento del personale in Nausicaa ed individuare le responsabilità connesse, valutando gli eventuali provvedimenti in quanto Amministratore controllante".

Inoltre il Pd richiede che sia fatta chiarezza circa "i sistemi di controllo di cui si avvale la P.A. per evitare fenomeni i analoghi a quelli descritti che provocano gravi disservizi. Quali urgenti misure intenda adottare per contrastare la nascita di simili sistemi, volti a promuovere disservizi e quali a verificare l'esito dei concorsi pubblici effettuato in quanto, oltre alle dimissioni del neo assunto pare che vi siano altri problemi in merito agli stessi. Infine: quali sono stati i criteri verbalizzati dalla commissione per l' addetto informatico utilizzati per l'elaborazione dei test somministrati durante le prove d'esame".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 17 ottobre 2019, 20:27

Il Psi a fianco del popolo curdo

Manifestazione contro l’intervento militare della Turchia domani alle 17 sul Molo Pertini a Marina di Carrara


giovedì, 17 ottobre 2019, 19:17

È giunto al termine il progetto Barrier Free

È giunto al termine il progetto Barrier Free con la presentazione del logo che verrà consegnato alle attività commerciali carraresi che si doteranno di pedane per garantire l'accessibilità alle persone con disabilità motoria


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 17 ottobre 2019, 19:10

Palo della luce piegato in due da mesi in via Cavaiola

Palo della luce piegato in due da mesi in via Cavaiola: Baruzzo di FdI segnala l’incuria dell’amministrazione


mercoledì, 16 ottobre 2019, 19:28

Libri della biblioteca di Massa nel degrado: la critica di Benedetti

Logico che Benedetti non ci stia ad ascoltare le accuse rivolte all’attuale amministrazione dal consigliere piddino Stefano Alberti in merito alla responsabilità della giunta Persiani sui libri abbandonati e ora ormai destinati al macero


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 16 ottobre 2019, 15:52

Crac nella lista civica Persiani Sindaco: il consigliere Antonio Cofrancesco se ne va ed entra nel gruppo misto

Improvvisa e inaspettata: così il sindaco di Massa Francesco Persiani ha definito la decisione del consigliere della sua stessa lista civica, Antonio Cofrancesco, di lasciare il gruppo di maggioranza e passare nel gruppo misto


mercoledì, 16 ottobre 2019, 15:46

IMM, bilancio in perdita di 850 mila euro annui, ma in commissione l’assessore alle partecipate Martinelli dà risposte vaghe e confuse: la critica di Bernardi

Nessuna risposta ai molti quesiti posti su la partecipata del comune e, in parte assai minore, della Regione, IMM. Nessuna risposta in consiglio comunale, nessuna risposta neppure nella commissione specifica sull’argomento che si è tenuta ieri. A dirlo è il consigliere dell’opposizione, Massimiliano Bernardi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara