massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 26 maggio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Contraddizioni sul Monoblocco, Bernardi sempre più dubbioso

mercoledì, 11 settembre 2019, 00:04

Contesta Elisa Serponi, presidente grillina della commissione sanità del comune di Carrara, ma anche la determinazione dell’assessore regionale Saccardi, del Pd e perfino di Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, di procedere con l’abbattimento del Monoblocco, ex ospedale di Carrara, oggi poliambulatorio in supporto al Delle Apuane.

Lui è Massimiliano Bernardi, consigliere di Alternativa per Carrara, sempre più distante dalla sua posizione storica all’interno del centro sinistra locale a seguito dell’alleanza di governo stipulata da 5 stelle e Pd e anche dalle strategie politiche che vanno nella stessa direzione che, a suo parere, sarebbero già da tempo in atto nell’amministrazione  grillina carrarese.

“Non mi fido del sindaco De Pasquale ma nemmeno dell'assessore Saccardi e del presidente  Rossi e mi domando fino a che punto i 5 Stelle ed il Pd saranno disposti ad assecondare scelte scellerate che cancellano  una parte della  nostra storia, andando contro il parere dei cittadini e di tutta una città.”

Ha detto Bernardi che ha anche ricordato che nei due anni di governo finora sostenuti  nessuno dei 5 Stelle si è preoccupato di vigilare sulla realizzazione degli interventi già finanziati  nel Pal e , per opportunità politica e palese insensibilità verso la situazione sanità, nemmeno ci sono state   forti prese di posizione da parte del PD all'opposizione. “ Tutte le tematiche sanitarie sono rimaste nella totale indifferenza del mondo politico locale – ha continuato Bernardi -   e si è creato  un preoccupante vuoto istituzionale che non interviene nemmeno sulla decisione di abbattere il Monoblocco. Noi di Alternativa per Carrara ci schieriamo decisamente contro alla demolizione della struttura: le  farfugliate motivazioni apparse nei comunicati stampa, non s sostenute da alcuna documentazione non ci hanno convinti. Se la compromissione dal punto di vista statico e sismico dell'edificio risulterà  vera,  tuttavia, data  la pericolosità della struttura, chiediamo all' amministrazione 5 Stelle di spiegare il motivo per cui  non è stata ancora emessa ordinanza di sgombero per mettere in sicurezza l'area.”

Bernardi ha fatto notare che il sindaco non ha risposto a questa  richiesta sebbene si tratti di  una notizia  preoccupante per tutti i cittadini. “ Non occorre essere dei fenomeni per capire  che con una spesa così limitata – ha aggiunto Bernardi -  demolito il Monoblocco sarà possibile realizzare al massimo un poliambulatorio nello spazio dove ora c’ e l'ingresso dell'ospedale, con metrature ridotte ai minimi termini e con la finalità di trasferire il resto delle prestazioni e dei servizi nel comune di Massa. Se davvero l'unica strada possibile dovesse essere l'abbattimento della struttura  riteniamo che Asl, Regione e comune di Carrara dovranno assumersi le loro responsabilità,  soprattutto se le attività oggi erogate ai cittadini di Carrara verranno penalizzate.”

Infine Bernardi ha voluto inviare un  messaggio alla Serponi per avvertirla dell’inutilità della sua annunciata battaglia per ripristinare il servizio del bar  a fronte della decisione già preso dalla sua maggioranza e dal Pd di abbattere tutto l’edificio e per sollecitare la convocazione della  commissione  sanità  proprio sul tema  dell’abbattimento del Monoblocco.

“Se davvero l’ unica strada possibile dovesse essere  quella della distruzione di una parte della città – ha concluso Bernardi -  ci batteremo fino in fondo per contrastare questa decisione assurda,  che probabilmente rimarrà un “finto problema” sollevato tanto per fare la politica del polverone in funzione delle prossime elezioni regionali all'insegna dell'alleanza Giallo/Rossa 5 Stelle/PD.”


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 26 maggio 2020, 13:12

Giovani Democratici aiutano le famiglie in difficoltà

Lorenzo Mosti, segretario dei Giovani Democratici di Massa, ringrazia i ragazzi che si sono impegnati per aiutare le famiglie in difficoltà


martedì, 26 maggio 2020, 11:56

Tagli agli organici scolastici: Lorenzetti scrive al ministro Azzolina

Tagli agli organici scolastici: il presidente Lorenzetti scrive al ministro Azzolina. Chiesto, a nome del Tavolo Provinciale, il mantenimento dello stesso numero di docenti e classi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 26 maggio 2020, 11:54

Lega Giovani, striscioni contro il ministro: "Caos e incompetenza assoluta, Azzolina si faccia un esame di coscienza"

A dichiararlo è il coordinatore federale del movimento giovanile della Lega, On. Luca Toccalini


martedì, 26 maggio 2020, 11:51

Galletti (M5S): “Le spiagge libere devono rimanere gratuite. No agli allargamenti delle concessioni”

Così, Irene Galletti, consigliera regionale del Movimento 5 Stelle e candidata alla Presidenza della Toscana, commenta la stesura delle Linee guida regionali per le spiagge libere in Toscana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 26 maggio 2020, 11:30

Consiglio online, ma senza il link per accedervi: Bernardi chiede l’annullamento della seduta

Non ha potuto partecipare al consiglio comunale di Carrara nella sua veste di consigliere dell’opposizione perché non gli è stato inviato il link per accedere alla piattaforma sulla quale si è svolta la seduta in versione online per il rispetto delle norme anti-covid


lunedì, 25 maggio 2020, 17:33

Consiglio Provinciale: approvata la rinegoziazione dei mutui per una disponibilità finanziaria di oltre 1 milione 150 mila euro

Tra le conseguenze dell’emergenza legata alla pandemia da Covid-19 ci sono anche quelle che hanno visto contrarre sensibilmente le entrate degli enti locali, a cominciare da Comuni e Province


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara