massautosin
massauto

Anno 1°

mercoledì, 19 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Confartigianato: "Aumentare quote sanitarie in Rsa per persone non autosufficienti"

mercoledì, 9 ottobre 2019, 15:47

"Trovare 35 quote sanitarie in più per il distretto delle Apuane, la zona di costa della nostra provincia, deve essere una priorità per la Regione e ci attiveremo in tal senso per dare il nostro supporto in questa battaglia portata avanti dalla Consulta provinciale per la disabilità. Si tratta di uno sforzo minimo che aumenterebbe di molto la qualità dei servizi alle persone non autosufficienti. E' una questione di civiltà".

Lo sostiene Confartigianato Massa Carrara tramite il segretario Gabriele Mascardi che nei giorni scorsi ha incontrato il presidente della Consulta, Pier Angelo Tozzi, al quale ha dato da subito la solidarietà e il sostegno a nome dell'associazione di categoria.

"E' una missione che Confartigianato si è data ormai da oltre un anno, entrando come parte attiva della Consulta provinciale per le disabilità. Battersi per un sistema di welfare diffuso e inclusivo, che non lasci nessuno indietro. Soprattutto se si parla delle fasce più deboli della società, come anziani, bambini o disabili. E aumentare le quote sanitarie è una di queste battaglie", prosegue Mascardi che poi entra nel merito: "E' vero, le persone non autosufficienti oggi possono usufruire di un servizio di assistenza a domicilio molto migliorato ed efficiente rispetto al passato. Gli permette di poter rimanere a casa, magari vicino alla famiglia e agli affetti. Ma quando c'è un bisogno acuto, che prima o poi arriva, deve essere garantito anche a chi non ha importanti risorse economiche l'accesso in Residenze sanitarie assistite convenzionate con il Servizio sanitario nazionale. Strutture pubbliche in cui la quota sanitaria è scomposta in due aliquote: quella 'sociale', pagata dai cittadini o dai Comuni in casi di indigenza, e un'altra parte dal servizio sanitario. Ecco, ora nel nostro distretto sanitario di costa sono previste 200 quote sanitarie che sono troppo poche rispetto agli standard e non garantiscono neppure l'esaurimento delle liste di attesa. A oggi ci sono 35 persone non autosufficienti che avrebbero diritto a entrare in una Rsa ma non possono perché mancano le quote sanitarie".

Una situazione che pone l'intero distretto ben al di sotto degli standard che la stessa Regione si è imposta: "Il coefficiente previsto dalla Toscana per questo tipo di ricoveri – incalza il segretario Confartigianato – è di 9,8 ogni mille abitanti. A oggi siamo a 5,54... E aggiungendo 35 quote si andrebbe a 6,6: sempre sotto gli standard ma almeno si eliminerebbero le liste di attesa e sarebbe già un bel passo in avanti. Come associazione di categoria ci schieriamo al fianco della Consulta provinciale e del presidente Tozzi perché è una battaglia di civiltà che non possiamo perdere. Lanciamo anche noi un appello alla Regione – conclude Mascardi – affinché trovi al più presto nelle sue pieghe di bilancio le risorse per assegnare altre 35 quote sanitarie al distretto delle Apuane".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 19 febbraio 2020, 19:34

Asilo nido gratuito e aiuti alle famiglie: le proposte di Italia Viva

L’hanno eletta simbolo delle azioni più convincenti della politica attuale di Italia Viva e la considerano una proposta fortemente innovativa, riformista e progressista: la proposta dell’asilo nido gratis per tutte le famiglie


mercoledì, 19 febbraio 2020, 12:22

FdI: "Troppi ritardi per diagnosi di dsa e bes"

I templi biblici per l'accesso ai servizi sanitari per la diagnostica e le visite specialistiche sono ormai all'ordine del giorno e quasi non fanno più notizia sebbene il problema sia particolarmente attenzionato dal coordinamento comunale di Fratelli d'Italia che puntualmente si fa portavoce di ogni segnalazione


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 febbraio 2020, 20:56

Teatro Guglielmi, il sindaco Persiani attacca il Pd per gli attacchi strumentali

Il sindaco di Massa Francesco Persiani è intervenuto con un lungo comunicato nella vicenda del teatro Guglielmi accusando l'opposizione di dilungarsi in attacchi propagandistici senza senso


martedì, 18 febbraio 2020, 19:59

Intitolazione di una strada a Norma Cossetto: FdI ringrazia il consigliere Lapucci

La proposta di intitolare una strada, una piazza un giardino o un luogo di rilievo a Norma Cossetto, martire istriana delle foibe, partita dal coordinamento comunale di Fratelli d’Italia, è diventata una mozione che il consigIiere di Forza Italia, Lorenzo Lapucci, presenterà nel prossimo consiglio comunale affinché venga discussa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 febbraio 2020, 19:43

Solidarietà della Lega alle forze dell’ordine in appoggio a Salvini

Ha sottolineato il momento storico di grande tensione attraversato da tutto il paese e la conseguente pressione in costante aumento sugli uomini delle forze dell’ordine sottoposti ad atti di violenza e minaccia per dichiarare la solidarietà della Lega di Carrara a polizia e carabinieri


lunedì, 17 febbraio 2020, 20:01

Transazione milionaria con Paradiso s.p.a.: “Non esiste alcuna sentenza sul contenzioso” rivela il consigliere Bernardi

Non sarebbe una vera e propria transazione quella da quasi dodici milioni di euro che l’amministrazione grillina si è impegnata a pagare con rateazione all’imprenditore Andrea Franzoni titolare della Paradiso s.p.a. che negli anni ottanta fece causa al comune di Carrara per ricorso su una gara d’appalto


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara