massautosin
massauto

Anno 1°

venerdì, 18 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Confartigianato: "Aumentare quote sanitarie in Rsa per persone non autosufficienti"

mercoledì, 9 ottobre 2019, 15:47

"Trovare 35 quote sanitarie in più per il distretto delle Apuane, la zona di costa della nostra provincia, deve essere una priorità per la Regione e ci attiveremo in tal senso per dare il nostro supporto in questa battaglia portata avanti dalla Consulta provinciale per la disabilità. Si tratta di uno sforzo minimo che aumenterebbe di molto la qualità dei servizi alle persone non autosufficienti. E' una questione di civiltà".

Lo sostiene Confartigianato Massa Carrara tramite il segretario Gabriele Mascardi che nei giorni scorsi ha incontrato il presidente della Consulta, Pier Angelo Tozzi, al quale ha dato da subito la solidarietà e il sostegno a nome dell'associazione di categoria.

"E' una missione che Confartigianato si è data ormai da oltre un anno, entrando come parte attiva della Consulta provinciale per le disabilità. Battersi per un sistema di welfare diffuso e inclusivo, che non lasci nessuno indietro. Soprattutto se si parla delle fasce più deboli della società, come anziani, bambini o disabili. E aumentare le quote sanitarie è una di queste battaglie", prosegue Mascardi che poi entra nel merito: "E' vero, le persone non autosufficienti oggi possono usufruire di un servizio di assistenza a domicilio molto migliorato ed efficiente rispetto al passato. Gli permette di poter rimanere a casa, magari vicino alla famiglia e agli affetti. Ma quando c'è un bisogno acuto, che prima o poi arriva, deve essere garantito anche a chi non ha importanti risorse economiche l'accesso in Residenze sanitarie assistite convenzionate con il Servizio sanitario nazionale. Strutture pubbliche in cui la quota sanitaria è scomposta in due aliquote: quella 'sociale', pagata dai cittadini o dai Comuni in casi di indigenza, e un'altra parte dal servizio sanitario. Ecco, ora nel nostro distretto sanitario di costa sono previste 200 quote sanitarie che sono troppo poche rispetto agli standard e non garantiscono neppure l'esaurimento delle liste di attesa. A oggi ci sono 35 persone non autosufficienti che avrebbero diritto a entrare in una Rsa ma non possono perché mancano le quote sanitarie".

Una situazione che pone l'intero distretto ben al di sotto degli standard che la stessa Regione si è imposta: "Il coefficiente previsto dalla Toscana per questo tipo di ricoveri – incalza il segretario Confartigianato – è di 9,8 ogni mille abitanti. A oggi siamo a 5,54... E aggiungendo 35 quote si andrebbe a 6,6: sempre sotto gli standard ma almeno si eliminerebbero le liste di attesa e sarebbe già un bel passo in avanti. Come associazione di categoria ci schieriamo al fianco della Consulta provinciale e del presidente Tozzi perché è una battaglia di civiltà che non possiamo perdere. Lanciamo anche noi un appello alla Regione – conclude Mascardi – affinché trovi al più presto nelle sue pieghe di bilancio le risorse per assegnare altre 35 quote sanitarie al distretto delle Apuane".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 17 ottobre 2019, 20:27

Il Psi a fianco del popolo curdo

Manifestazione contro l’intervento militare della Turchia domani alle 17 sul Molo Pertini a Marina di Carrara


giovedì, 17 ottobre 2019, 19:17

È giunto al termine il progetto Barrier Free

È giunto al termine il progetto Barrier Free con la presentazione del logo che verrà consegnato alle attività commerciali carraresi che si doteranno di pedane per garantire l'accessibilità alle persone con disabilità motoria


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 17 ottobre 2019, 19:10

Palo della luce piegato in due da mesi in via Cavaiola

Palo della luce piegato in due da mesi in via Cavaiola: Baruzzo di FdI segnala l’incuria dell’amministrazione


mercoledì, 16 ottobre 2019, 19:28

Libri della biblioteca di Massa nel degrado: la critica di Benedetti

Logico che Benedetti non ci stia ad ascoltare le accuse rivolte all’attuale amministrazione dal consigliere piddino Stefano Alberti in merito alla responsabilità della giunta Persiani sui libri abbandonati e ora ormai destinati al macero


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 16 ottobre 2019, 15:52

Crac nella lista civica Persiani Sindaco: il consigliere Antonio Cofrancesco se ne va ed entra nel gruppo misto

Improvvisa e inaspettata: così il sindaco di Massa Francesco Persiani ha definito la decisione del consigliere della sua stessa lista civica, Antonio Cofrancesco, di lasciare il gruppo di maggioranza e passare nel gruppo misto


mercoledì, 16 ottobre 2019, 15:46

IMM, bilancio in perdita di 850 mila euro annui, ma in commissione l’assessore alle partecipate Martinelli dà risposte vaghe e confuse: la critica di Bernardi

Nessuna risposta ai molti quesiti posti su la partecipata del comune e, in parte assai minore, della Regione, IMM. Nessuna risposta in consiglio comunale, nessuna risposta neppure nella commissione specifica sull’argomento che si è tenuta ieri. A dirlo è il consigliere dell’opposizione, Massimiliano Bernardi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara