massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 7 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Ex Monoblocco di Carrara, Marchetti e Lapucci (FI): "Teatrino indecoroso e spesa pubblica impazzita. Manca chiarezza"

venerdì, 8 novembre 2019, 14:59

«Sull’ex Monoblocco di Carrara e il suo futuro un teatrino indecoroso in cui da un lato il Comune appare privo di intenti ed indirizzi certi, dall’altro la Regione continua a spendere soldi su soldi per non arrivare mai ad avere una struttura adeguata. Il tutto a fronte di una problematicità sismica nota fin dal 2009 quando sarebbero stati sufficienti circa 750mila euro per sanare la situazione. Tutto questo è inaccettabile, la città deve ottenere chiarezza»: a partire alla carica è Forza Italia, per bocca del suo consigliere comunale a Carrara Lorenzo Lapucci e del capogruppo in consiglio regionale Maurizio Marchetti.

Nel mirino indirizzi e costi. Su questi ultimi Marchetti aveva già depositato nel settembre scorso un’interrogazione: «Sto aspettando risposta da parte della giunta su questo incredibile balletto di interventi, in un susseguirsi di investimenti che perseguono a parole la sicurezza e l’adeguamento impiantistico degli edifici, però poi nei fatti – spiega – non arriva mai a dama. Tanto c’è sempre una successiva scadenza elettorale a ridosso della quale promettere qualcos’altro…».

Con Lapucci il rialzo: «Sulla sanità a Carrara, e nell’intera zona della ex Asl 1 andata al crac contabile nel 2012, il Pd ha molto di che farsi perdonare. Non si capisce perché – incalzano i due azzurri – ora si voglia programmare un investimento milionario per non raggiungere il risultato di un edificio in perfetta efficienza sotto il profilo della statiticità, della sicurezza sismica, dell’impiantistica».

«Per di più – aggiunge Lapucci – il Comune qui pare davvero brancolare nel buio. Privo di visione prospettica sulla questione è andato avanti per annunci e retromarce lasciandosi trascinare, e con lui la città intera, da Regione e Asl. Ora decanta come successo quella che di fatto è una situazione di resa con cui si andranno a disperdere, per non dire a sprecare, altri denari pubblici».

Forza Italia chiede certezze e soprattutto carte e conti: «Finora ci sono solo parole – sottolineano Marchetti e Lapucci – e anche abbastanza in libertà, ci pare. La verità è che la perizia realizzata dallo Studio Speri di Roma nel 2009 indicava prescrizioni per rimettere a norma l’edificio con spesa irrisoria, se guardata col senno del poi: 750mila euro di costi vivi più altri oneri accessori. Si sarebbe andati sul milione. Non lo si fece. Si preferì andare a ristrutturare, nel 2017, con una spesa di circa 3 milioni di euro che certo, assicurò a chi di dovere la passerella in grande spolvero dei politici di turno e dei vertici sanitari al momento del taglio del nastro. Poi l’annuncio di demolizione, ora quello di nuova ristrutturazione… insomma – concludono Marchetti e Lapucci – poche idee ma ben confuse. Anche basta».


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 6 aprile 2020, 17:08

Bernardi: “Mancano misure per aiutare i senza tetto e monitorare il diffondersi del contagio anche tra di loro”

Il contagio da coronavirus sicuramente non risparmia le persone senza fissa dimora presenti in città che, secondo il consigliere dell’opposizione Massimiliano Bernardi sarebbero state completamente dimenticate dal comune. Bernardi ha indirizzato la sua critica in particolar modo al settore sociale


lunedì, 6 aprile 2020, 17:06

Benedetti allontana la bandiera dell’Unione Europea da quella italiana: “Non mi riconosco più nell’UE”

Un video di un minuto e mezzo girato all’interno dell’ufficio della presidenza del consiglio comunale di Massa per esprimere, forte e chiaro, il suo dissenso nei confronti della posizione politica dell’Unione Europea verso l’Italia in seguito all’emergenza pandemia. Video


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 6 aprile 2020, 14:17

Rimuovere i presidenti delle partecipate per inadeguatezza: la richiesta di Italia Viva Carrara

Hanno annunciato la richiesta di una commissione di inchiesta sia sulla morte e sui casi positivi di coronavirus alle Casa di Riposo Regina Elena, sia sulla gestione Cassa integrazione da parte della Multiservizi Nausicaa 


domenica, 5 aprile 2020, 18:24

Persiani replica alla minoranza: "Consiglieri mai tenuti all'oscuro delle decisioni"

L'amministrazione comunale di Massa, guidata dal sindaco Francesco Persiani, replica all'opposizione e comunica la convocazione del consiglio comunale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 5 aprile 2020, 17:02

Stop alla consegna delle mascherine, Persiani: "Troppe polemiche"

L'amministrazione comunale di Massa, che nei giorni scorsi aveva iniziato un intenso servizio di distribuzione delle mascherine chirurgiche ai cittadini, si vede costretta a non proseguire l'opera. Una decisione, quella del sindaco di Massa Francesco Persiani, presa a malincuore, ma necessaria per garantire il benessere della comunità


domenica, 5 aprile 2020, 16:32

Allarma l’ipotesi di posti di terapia intensiva ricavati nel reparto di oculistica del Monoblocco

Le prime voci si erano diffuse due settimane fa quando era stata ufficializzata la decisione della Regione di adattare alcuni spazi chiusi del Monoblocco di Carrara e di riaprire dei reparti nell’ex ospedale di Massa per aumentare i posti letto di terapia intensiva in previsione di una possibile escalation dell’epidemia...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara