massautosin
massauto

Anno 1°

venerdì, 21 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Ex Monoblocco di Carrara, Marchetti e Lapucci (FI): "Teatrino indecoroso e spesa pubblica impazzita. Manca chiarezza"

venerdì, 8 novembre 2019, 14:59

«Sull’ex Monoblocco di Carrara e il suo futuro un teatrino indecoroso in cui da un lato il Comune appare privo di intenti ed indirizzi certi, dall’altro la Regione continua a spendere soldi su soldi per non arrivare mai ad avere una struttura adeguata. Il tutto a fronte di una problematicità sismica nota fin dal 2009 quando sarebbero stati sufficienti circa 750mila euro per sanare la situazione. Tutto questo è inaccettabile, la città deve ottenere chiarezza»: a partire alla carica è Forza Italia, per bocca del suo consigliere comunale a Carrara Lorenzo Lapucci e del capogruppo in consiglio regionale Maurizio Marchetti.

Nel mirino indirizzi e costi. Su questi ultimi Marchetti aveva già depositato nel settembre scorso un’interrogazione: «Sto aspettando risposta da parte della giunta su questo incredibile balletto di interventi, in un susseguirsi di investimenti che perseguono a parole la sicurezza e l’adeguamento impiantistico degli edifici, però poi nei fatti – spiega – non arriva mai a dama. Tanto c’è sempre una successiva scadenza elettorale a ridosso della quale promettere qualcos’altro…».

Con Lapucci il rialzo: «Sulla sanità a Carrara, e nell’intera zona della ex Asl 1 andata al crac contabile nel 2012, il Pd ha molto di che farsi perdonare. Non si capisce perché – incalzano i due azzurri – ora si voglia programmare un investimento milionario per non raggiungere il risultato di un edificio in perfetta efficienza sotto il profilo della statiticità, della sicurezza sismica, dell’impiantistica».

«Per di più – aggiunge Lapucci – il Comune qui pare davvero brancolare nel buio. Privo di visione prospettica sulla questione è andato avanti per annunci e retromarce lasciandosi trascinare, e con lui la città intera, da Regione e Asl. Ora decanta come successo quella che di fatto è una situazione di resa con cui si andranno a disperdere, per non dire a sprecare, altri denari pubblici».

Forza Italia chiede certezze e soprattutto carte e conti: «Finora ci sono solo parole – sottolineano Marchetti e Lapucci – e anche abbastanza in libertà, ci pare. La verità è che la perizia realizzata dallo Studio Speri di Roma nel 2009 indicava prescrizioni per rimettere a norma l’edificio con spesa irrisoria, se guardata col senno del poi: 750mila euro di costi vivi più altri oneri accessori. Si sarebbe andati sul milione. Non lo si fece. Si preferì andare a ristrutturare, nel 2017, con una spesa di circa 3 milioni di euro che certo, assicurò a chi di dovere la passerella in grande spolvero dei politici di turno e dei vertici sanitari al momento del taglio del nastro. Poi l’annuncio di demolizione, ora quello di nuova ristrutturazione… insomma – concludono Marchetti e Lapucci – poche idee ma ben confuse. Anche basta».


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


venerdì, 21 febbraio 2020, 16:04

M5S: "Regolamento degli Agri Marmiferi, dibattito sempre aperto al pubblico"

"Nemmeno una delle 28 sedute della Commissione Marmo dedicate al Regolamento degli Agri è stata svolta a porte chiuse": lo precisa il gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle respingendo le accuse arrivate dall'opposizione


venerdì, 21 febbraio 2020, 15:01

Uil e Feneal Uil: "Comitato distretto lapideo, bene le nomine. Ora lavoriamo per obiettivi concreti"

Lo dichiarano il segretario della Uil area nord Toscana, Franco Borghini, il segretario Feneal Uil, Francesco Fulignani, e il responsabile cave Feneal, Daniele Marsili, a poche ore di distanza dalla seconda riunione del nuovo Comitato del distretto che  ha scelto le due figure chiave chiamate a guidare l'ente nei prossimi...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 21 febbraio 2020, 14:54

I "Caschetti Gialli" ricevuti dal ministro Azzolina

Lunedì 17 febbraio una delegazione di quattro docenti in rappresentanza del “Movimento  Caschetti Gialli" si è recata a Roma, presso il Ministero dell' Istruzione, invitati dalla Ministra Azzolina per illustrare  la nascita, gli obiettivi, le iniziative prese finora e soprattutto le rivendicazioni e le proposte del Movimento


venerdì, 21 febbraio 2020, 14:48

M5S: "Una commissione partecipata per contribuire al nuovo regolamento animali"

Si è conclusa questa settimana la prima parte del lavoro di analisi del nuovo Regolamento sul benessere degli animali, con una seduta della Commissione Sociale interamente dedicata all'analisi del testo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 20 febbraio 2020, 18:16

Bernardi torna all’attacco sulla transazione Paradiso s.p.a.

La bomba lanciata dal consigliere Massimiliano Bernardi sull’assenza di una sentenza definitiva in merito al caso Paradiso s.p.a. ha creato non poche polemiche


mercoledì, 19 febbraio 2020, 19:34

Asilo nido gratuito e aiuti alle famiglie: le proposte di Italia Viva

L’hanno eletta simbolo delle azioni più convincenti della politica attuale di Italia Viva e la considerano una proposta fortemente innovativa, riformista e progressista: la proposta dell’asilo nido gratis per tutte le famiglie


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara