massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 12 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Siamo Europei e +Europa Toscana: “Caso Sanac, governo e amministrazione non possono scaricare ad altri le loro responsabilità”

mercoledì, 6 novembre 2019, 18:39

La crisi politica legata alla questione Ilva Arcelor Mittal ha ripercussioni pesanti anche sul territorio locale in quanto strettamente collegata al destino di Sanac, nella sede massese dell’azienda. A mettere in luce i molti preoccupanti risvolti che la vicenda avrà sul territorio apuano sono stati Giacomo Zucchelli di Siamo Europei e Sara Vatteroni di +Europa Toscana: “Siamo difronte all’ennesima crisi occupazionale del nostro territorio e non è bastato cambiare le amministrazioni locali o i governi nazionali per risolverle. La questione dello scudo penale non può essere classificata come una scusa. In un paese normale non ci sarebbe bisogno di uno scudo penale, ma in Italia, gli investitori stranieri non sentono sicuro il loro investimento, anche quando rispettano tutte le parti di un contratto e le normative vigenti.

Pensiamo al nostro territorio, dove nessuno viene ad investire non solo per alti costi di bonifica e anche per non essere accusati di reati ambientali che potrebbero emergere dagli stessi lavori di bonifica. Cosa che uno scudo penale impedirebbe. Ricordiamo che lo scudo penale è stato introdotto dal governo PD e dall’allora Ministro Calenda. Questo scudo fu poi tolto dal governo giallo verde guidato da Conte per poi reinserirlo in un decreto che però non è stato ratificato dal parlamento e che ora, con una votazione da parte dei 5stelle, PD e Italia Viva è stato definitivamente accantonato, mettendo a rischio il più grande investimento per il sud e, come sappiamo bene qui, non solo per il sud. In questo periodo di sono succeduti al governo rappresentanti legati a chi amministra le due principali città della provincia, e questo non è servito a creare sinergie utili allo sviluppo del nostro territorio. Invece continuiamo a vedere lo squallido gioco dello scarica barile. Ricordiamo che l’ex ministro Calenda si è messo a disposizione per contribuire ad una risoluzione positiva della controversia ILVA-Arcelor Mittal, superando anche la sua contrarietà (più che giustificata) a questo governo. Nello stesso modo, il coordinamenti locali di Siamo Europei e di +Europa Toscana, sono disponibili a mettere in atto tutte le loro risorse relazionali per una soluzione positiva della vicenda Sanac.”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 11 novembre 2019, 21:52

Cisl sul Monoblocco: “Doveroso valutare bene le due soluzioni”

UST CISL e FNP CISL Toscananord – Massa Carrara ha quindi voluto esternare le sue valutazioni sulla vicenda Monoblocco nate solo dall’attenzione del sindacato all’assetto futuro della sanità territoriale intesa come l'insieme delle attività già svolte e presenti nella struttura


lunedì, 11 novembre 2019, 21:33

“Più attenzione agli ambulanti abusivi”: Baruzzo (FdI) saluta il nuovo assessore Macchiarini

La nomina dell’avvocato Giovanni Macchiarini a assessore al commercio e mobilità e traffico ha trovato riscontro positivo anche nel coordinamento locale di Fratelli d’Italia che ha voluto salutare il neo assessore, apprezzato per la sua notoria serietà, ed anche invitarlo a scegliere una linea operativa diversa dal suo predecessore


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 11 novembre 2019, 19:16

Bertucci: "La Dermatologia di Massa Carrara, un’eccellenza che perde l’autonomia"

Matteo Bertucci, consigliere comunale di Massa del gruppo "Persiani Sindaco - Amministrare Massa" interviene in merito alla dermatologia di Massa Carrara


lunedì, 11 novembre 2019, 09:57

"Troppi voltafaccia sul Monoblocco": per Bernardi il sindaco deve dimettersi

E’ la bugia il tratto distintivo del mandato di De Pasquale come sindaco di Carrara, secondo il consigliere di Alternativa per Carrara, Massimiliano Bernardi che ha analizzato la gestione della vicenda Monoblocco da parte dell’amministrazione carrarese 5 Stelle


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 9 novembre 2019, 11:58

Svelato il mistero: l’avvocato Giovanni Macchiarini è il nuovo assessore al commercio del comune di Carrara

Nuovo assessore al commercio del comune di Carrara: si tratta dell'avvocato Giovanni Antonio Macchiarini. Tanta suspence per l'annuncio fatto dall'amministrazione 5 stelle


venerdì, 8 novembre 2019, 15:45

Nuovo contratto nazionale dei lapidei, Confindustria: "In primo piano sicurezza e welfare, approccio positivo"

Le trattative, alle quali anche Confindustria Toscana Nord ha preso direttamente parte, hanno chiuso per il livello C con un aumento di 97 euro, che verrà erogato nel corso del triennio in tre tranche, l'ultima delle quali a gennaio 2022


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara