massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 12 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Svelato il mistero: l’avvocato Giovanni Macchiarini è il nuovo assessore al commercio del comune di Carrara

sabato, 9 novembre 2019, 11:58

di vinicia tesconi

L’incarico è di tre giorni fa ma l’annuncio ufficiale è stato fatto stamani, al termine di un a suspence degna di un thriller che ha visto per tre giorni tutti i grillini muti a proteggere  l’identità del nuovo assessore al commercio del comune di Carrara. Gli annunci strombazzanti per ogni, ancorchè minimo, risultato positivo, sono tipici del Movimento 5 stelle e ultimamente anche in vistoso calo per mancanza, appunto, di occasioni: questa è la spiegazione più ragionevole dell’immotivato mistero creato apposta attorno ad una banale nomina amministrativa. Comunque, quasi tutta la giunta grillina in formazione compatta ha affiancato il sindaco De Pasquale, stamani, alla presentazione dell’avvocato Giovanni Antonio Macchiarini, nuovo assessore al commercio, patrimonio e polizia municipale del comune di Carrara.

“ Abbiamo scelto una figura con un profilo molto qualificato e un curriculum importante.  – ha detto De Pasquale - Conosco Giovanni dai tempi del comitato conro le polveri sottili. Abbiamo  affrontato sfide su quello che allora era un problema serio e che oggi  è solo meno sentito. Gli ho affidato tre deleghe importanti : il patrimonio perché c’è bisogno di dare una svolta importante  a situazioni  bloccate da decenni  come la ex Montecatini, il  Mediterraneo e il  Politeama. Nodi che vogliamo sbloccare per dare nuova qualità del decoro e vita della città.   Il commercio che aveva bisogno di più attenzione che  l’imponente mole di lavoro in capo a Raggi, che ringrazio per impegno messo, non  aveva concesso.   Infine la delega per la polizia municipale che  mi sgrava di un p’ di compiti e che potrà anche intervenire, nei limiti di quanto stabilito dal piano della sosta sulla ztl per andare incontro alle esigenze dei commercianti.”

L’avvocato Macchiarini ha spiegato di essere stato contattato solo negli ultimi giorni  del tutto a sorpresa ma di aver subito accetato l’incarico per la volontà di fare qualcosa per la città.

“ Io entro in un momento in cui la giunta è  a metà del lavoro  e sono agevolato perché è stato fatto tanto. La mia nomina  va ad alleggerire il lavoro di tutti gli assessori  che sono stati sovraccaricati dopo le dimissioni dell’assessore Trivelli. Le deleghe  che mi sono state affidate sono delicate  e non facili da seguire, affrontare e risolvere. Non penso dia aver bacchetta magica e so che è sempre complicato fare  l’amministratore della città. Ci sono problemi che ci sono si trascinano da anni che conosco benen perché mia moglie è una commerciante del centro storico di Carrara e perché sono amico di molti altri commercianti.  Il commercio è un comparto in crisi in tutta la città e anche in tutto il paese. A Carrara  ormai si è incancrenito. Da quel che ho potuto vedere  i commercianti sono allo stremo e  quindi protestano e non sono  mai contenti. La mia idea  è quella di aprire subito  un dialogo con loro per  fare discussione costruttiva,  capire i problemi dell’emergenza e valutare se e come risolverli. Nel caso dei commercianti di Carrara centro credo sia necessario salvare il salvabile per evitare che continuino le chiusure e che il commercio sparsca dalla città. E’ un problema grosso che non ha soluzione immediata e anche l’intervento di un assessore deve sottostare a permessi burocratici di altri enti che rallentano l’azione di intervento ma la volontà di ascoltare i commercianti c’è, magari pensando a nominare dei reerenti per ogni strada.”

Sulla delega al patrimonio, Macchiarini, ha  sottolineato la complessità della materia, superiore anche a quella del commercio ed ha citato la sua personale esperienza come avvocato nel caso giudiziario del Politeama i cui continui rinvii e ripartenze del processo non possono essere imputate all’amministrazione comunale. “Bisogna capire come finirà processo  e vedere se, con processo in corso, si potrà fare qualcosa. Le altre criticità  le conosco meno ma il mio modus operandi è quello di analazzire il problema e poi confrontarmi con gli altri. In questa giunta non sono da solo:  qui c’è un gruppo che mi sostiene, un  gruppo di persone che io ritengo per bene, ho capito che c’è interesse e volontà di risolvere le cose.  Ovviamente ricevono critiche ma è normale, ringrazio il  sindaco per la fiducia riposta in me. Darò tutto il mio impegno. Cercherò di sfruttare tutto ciò che il comune può dare per migliorare le cose senza polemiche con nessuno.”. Macchiarini  ha poi ricordato di non aver mai fatto percorsi politici nella sua vita, pur essendo sempre stato lontano dalle ideologie dei partiti di destra ed ha ammesso di aver votato 5 stelle alle ultime amministrative. “Non sono attivista 5 stelle – ha chiarito Macchiarini -  Alle amministrative credevo che un cambiamento poteva avvenire con i 5 stelle  e non con la linea di prima. Quelli di prima sono politici di professione che hanno  un’ottica diversa nell’affrontare le cose. Io  conosco  il sindaco e  l’assessore Galleni e so che si impegnano per il bene della città. Lo spirito che hanno loro ce l’ho anch’io.” Macchiarini ha infine ribadito la volontà di mettersi a disposizione subito dei commercianti nella convinzione che già l’ascolto possa essere un passo avanti per risolvere i problemi.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 11 novembre 2019, 21:52

Cisl sul Monoblocco: “Doveroso valutare bene le due soluzioni”

UST CISL e FNP CISL Toscananord – Massa Carrara ha quindi voluto esternare le sue valutazioni sulla vicenda Monoblocco nate solo dall’attenzione del sindacato all’assetto futuro della sanità territoriale intesa come l'insieme delle attività già svolte e presenti nella struttura


lunedì, 11 novembre 2019, 21:33

“Più attenzione agli ambulanti abusivi”: Baruzzo (FdI) saluta il nuovo assessore Macchiarini

La nomina dell’avvocato Giovanni Macchiarini a assessore al commercio e mobilità e traffico ha trovato riscontro positivo anche nel coordinamento locale di Fratelli d’Italia che ha voluto salutare il neo assessore, apprezzato per la sua notoria serietà, ed anche invitarlo a scegliere una linea operativa diversa dal suo predecessore


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 11 novembre 2019, 19:16

Bertucci: "La Dermatologia di Massa Carrara, un’eccellenza che perde l’autonomia"

Matteo Bertucci, consigliere comunale di Massa del gruppo "Persiani Sindaco - Amministrare Massa" interviene in merito alla dermatologia di Massa Carrara


lunedì, 11 novembre 2019, 09:57

"Troppi voltafaccia sul Monoblocco": per Bernardi il sindaco deve dimettersi

E’ la bugia il tratto distintivo del mandato di De Pasquale come sindaco di Carrara, secondo il consigliere di Alternativa per Carrara, Massimiliano Bernardi che ha analizzato la gestione della vicenda Monoblocco da parte dell’amministrazione carrarese 5 Stelle


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 8 novembre 2019, 15:45

Nuovo contratto nazionale dei lapidei, Confindustria: "In primo piano sicurezza e welfare, approccio positivo"

Le trattative, alle quali anche Confindustria Toscana Nord ha preso direttamente parte, hanno chiuso per il livello C con un aumento di 97 euro, che verrà erogato nel corso del triennio in tre tranche, l'ultima delle quali a gennaio 2022


venerdì, 8 novembre 2019, 15:41

Uiltec: "Sanac, tutto o niente: altre ipotesi su Ilva sono un disastro da evitare"

Lo sostiene il segretario della Uiltec Toscana Nord, Massimo Graziani, che partendo da questo presupposto economico, analizza poi la situazione di Sanac oggi estremamente critica e "con scarse possibilità di successo"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara