massautosin
massauto

Anno 1°

venerdì, 17 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Critiche di "Italia Viva" alle modifiche al regolamento comunale

giovedì, 16 gennaio 2020, 09:16

Argomentazioni futili e pressapochiste: così sono state definite dal gruppo carrarese di Italia Viva le istanze portate dalla maggioranza grillina a difesa delle modifiche inserite nella bozza del nuovo regolamento del consiglio comunale e proprio per impedirne la trasformazione in leggi definitive è stata annunciata una raccolta firme contro il tentativo di blindare il consiglio comunale limitando la possibilità di interventi dell’opposizione. Giudizio severo, quello di Italia Viva, sulle argomentazioni dei 5 stelle, dalla mancanza di competenza politica della residente della commissione uno, Elisa Serponi, che non avrebbe  capito il significato del concetto “togliere la parola ai cittadini”, al maldestro tentativo del presidente del consiglio comunale Michele Palma di far passare la modifica come un mezzo per snellire il consiglio che, a detta di Italia Viva, sarebbe già fin troppo snello data la frequenza con la quale il sindaco e gli assessori si riservano di rispondere in forma scritta. “ E’ grave la manovra antidemocratica  dei 5 Stelle  creata per dare  più poteri al presidente Michele Palma  - hanno detto da Italia Viva - con l'intenzione, nemmeno tanto velata, di concedere a sindaco e assessori “un aiutino” nel ripassare la lezione prima di dare risposte a vanvera.”. Italia Viva ha quindi annunciato l’intenzione di aprire una raccolta di firme per bloccare la linea, definita scellerata, dell' amministrazione grillina mettendo anche al corrente il Prefetto per l’impedimento dell’esercizio della funzione di controllo dell’attività amministrativa riservata ai consiglieri comunali attuato nonostante le ripetute sollecitazioni ricevute in merito..

Per Italia Viva occorre intervenire al fine di ripristinare i principi di democrazia che sono venuti meno all’interno dell’attività politico – amministrativa dei 5 Stelle e cercare così di anticipare  e bloccare eventuali casi  di censura più gravi.  “ In base ai principi consolidati della giurisprudenza – hanno puntualizzato da Italia Viva -  il singolo consigliere comunale è legittimato ad agire nei confronti dell'ente a cui appartiene, nell'ipotesi in cui i vizi denunciati si sostanzino nella lesione del diritto all'esercizio della carica di consigliere comunale e che siano direttamente impeditivi o lesivi delle funzioni consiliari. Sulla base di ciò confidiamo  che i consiglieri di opposizione impugnino il Regolamento de quo davanti al TAR per le effettive violazioni attuate, a sostegno delle quali peraltro emerge che la modifica è stata più propriamente discussa in seno alla Commissione consiliare Affari istituzionali, attraverso un dibattito politico che ha permesso all’opposizione di approfondire il tema con assoluto rilievo e contro le modifiche proposte.”. Una critica feroce da Italia Viva è andata all’indirizzo del presidente del consiglio comunale Michele Palma per aver  espletato nella peggior modalità possibile il suo ruolo, che non è strumentale  all’attuazione di un indirizzo politico di maggioranza, bensì orientato al corretto funzionamento del consiglio. “  Sarebbe stato  opportuno che – hanno concluso quelli di Italia Viva - invece di indire conferenze stampa, avesse ammesso onestamente le  ingiustificate omissioni e violazioni dello statuto o dei regolamenti comunali vigenti perpetrati a danno della democrazia, della trasparenza e della comunità facendo  un passo indietro.”


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


venerdì, 17 gennaio 2020, 19:19

La vera storia della scuola Giromini , e dei “deliri” dell’assessore Raggi secondo il consigliere Bernardi

Una successione di annunci altisonanti e smentite clamorose, oltre che di figuracce plateali, sarebbe la storia degli interventi sulla scuola elementare Giromini di Marina e, in generale, la storia di tutti i promessi interventi di messa in sicurezza delle scuole comunali nella gestione dell’assessore ai lavori pubblici Andrea Raggi, secondo...


venerdì, 17 gennaio 2020, 19:07

Il comune di Massa ha ottenuto la capienza massima per il palazzetto dello sport

Il palazzetto dello sport potrà ospitare il pubblico nella sua capienza massima. Questa mattina si è riunita la Commissione di vigilanza pubblico spettacolo per valutare la situazione dell’impianto sportivo di via Oliveti e l’organismo ha espresso parere favorevole alla riapertura totale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 17 gennaio 2020, 19:02

Garante dei diritti delle persone con disabilità: approvata mozione unanime

Il consiglio comunale, all’unanimità, ha approvato la mozione per istituire il Garante dei diritti delle persone con disabilità, una figura che promuova l’esercizio dei diritti e delle opportunità di partecipazione alla vita civile e di fruizione dei servizi comunali in favore delle persone portatrici di disabilità


venerdì, 17 gennaio 2020, 18:56

Parcheggi a pagamento a Marina: il no deciso della Lega

No su tutta la linea, da parte del coordinamento comunale della Lega, ai parcheggi a pagamento a Marina di Carrara: “Crea disagi per i residenti, per i commercianti e per i turisti"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 17 gennaio 2020, 18:50

Più telecamere, task-force antidegrado operativa e controllo del vicinato: le richieste di FdI al sindaco De Pasquale

Il dato, emerso dall'analisi del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Massa Carrara, Paolo d'Attilio, che conferma una diminuzione degli atti delittuosi nel comune di Carrara è stato applaudito dal coordinamento comunale di Fratelli d’Italia 


giovedì, 16 gennaio 2020, 19:30

Biblioteca senza personale, servizio inadeguato: Bernardi chiede intervento immediato per nuove assunzioni

Alcuni dipendenti storici della Biblioteca comunale di Carrara sono andati in pensione ma non sono stati sostituiti con nuove leve che avrebbero garantito la buona continuità dei servizi e quindi, da qualche mese la biblioteca civica si trova in grave difficoltà ed impossibilitata a dare tutti i servizi finora erogati...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara