massautosin
massauto

Anno 1°

sabato, 28 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Asilo nido gratuito e aiuti alle famiglie: le proposte di Italia Viva

mercoledì, 19 febbraio 2020, 19:34

L’hanno eletta simbolo delle azioni più convincenti della politica attuale di Italia Viva e la considerano una proposta fortemente innovativa, riformista e progressista: la proposta dell’asilo nido gratis per tutte le famiglie. Anche il coordinamento comunale di Italia Viva ha rivolto la proposta all’amministrazione carrarese proprio come suggerimento per portare un vero aiuto alle famiglie. L’analisi sulla situazione degli asilo nido provinciali fatta da Italia Viva ha evidenziato sia il problema delle rette odierne troppo alte  ed in continuo aumento che spingerebbero molti a disertare i nidi, sia i riflessi che questi ostacoli causano sulla natalità e sull’occupazione femminile.

“L’indirizzo politico dell' amministrazione  - hanno detto da Italia Viva Laura Vanelli e Fabrizio Volpi - dovrebbe puntare su leve primarie  a favore dell’infanzia;  gli asili nido rientrano in tutto e per tutto nel “percorso educativo” della Scuola  e  per questo dovrebbero  essere liberi e gratuiti per tutti. Non meno importante dei nidi è un altro problema scoperto in tempi recenti e cioè la mancanza degli aiuti nel welfare relativo alla fascia zero – tre anni, che ugualmente è una delle principali cause dei livelli molto bassi di natalità in Italia.  “Un buon punto di partenze sicuramente è stato introdotto dal cosiddetto  “family act” promosso dalla Ministra Bonetti. – hanno aggiunto Vanelli e Volpi– Per andare incontro al problema della fascia pre-scuola materna in regioni come Emilia Romagna, Veneto e Lombardia hanno approvato un’anticipazione  dei  tempi di ingresso che, di fatto è una sorta di nido gratuito non solo per i redditi medio bassi, ma  per tutte le famiglie, qualunque sia il reddito  e l’ISEE.” Secondo Italia Viva il nido fa parte  di un percorso pedagogico di lungo respiro che comprende tutti i cicli scolastici e che si traduce, nel tempo, in minori tassi di abbandono, di maggior socializzazione e minor emarginazione.

“Gli asili nido gratis sono il punto di approdo di un strategia che parte da lontano – hanno concluso da Italia Viva Vanelli e Volpi-  e che  al centro mette una parola significativa: welfare. Italia Viva crede a  questo progetto e ne individua la  priorità nel sostenere famiglie e giovani coppie che oggi tendono a rinviare il momento della scelta della maternità sulla base di gravi difficoltà reali. Vorremmo che questa misura  inclusiva diventasse per  l’attuale amministrazione  5 Stelle,  un modo anche  per abbattere le disuguaglianze, obiettivo dichiarato a gran voce  dal governo PD/5 Stelle  e ragione per cui Italia Viva ritiene questa scelta un vero e proprio ammortizzatore sociale, soprattutto a favore delle  donne, madri e lavoratrici perché nella maggior parte dei casi faticano a conciliare le esigenze familiari con quelle lavorative.   Per  questo confidiamo che l’amministrazione risponda positivamente alla nostra proposta, e riesca a coprire con  le risorse necessarie un investimento serio rivolto alla tutela della famiglia.”


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 28 marzo 2020, 18:12

Code troppo lunghe ai supermercati: le proposte di Benedetti per risolvere il problema

Code di due, anche di tre ore per poter entrare all’Esselunga di Viale Roma a Massa. Situazione sostanzialmente identica per tutti gli altri supermercati del territorio fuori dei quali si formano code lunghissime che finiscono per diventare  nuovi assembramenti anche se si cerca di mantenere la distanza di un metro...


sabato, 28 marzo 2020, 14:25

Niente mascherine per gli autisti né sanificazione degli autobus: Benedetti chiama i N.A.S.

Ha atto un esposto in Procura per la condizione ormai estrema della sicurezza per operatori e passeggeri sul trasporto pubblico urbano e lo ha girato al Nucleo Antisofisticazione e Sanità dei carabinieri di Livorno


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 27 marzo 2020, 17:20

Assicurazione Covid-19: la proposta della Lega per tutti i dipendenti comunali e di Nausicaa

Sono quelli, fra i pochi ormai, che hanno continuato a lavorare per garantire i servizi essenziali e le attività ordinarie anche nel drammatico lockdown imposto dalla diffusione dell’epidemia da covid 19: sono i dipendenti comunali e gli operatori di Nausicaa


giovedì, 26 marzo 2020, 20:58

Covid19, De Pasquale: «Sì alle uscite ma solo per i disabili gravi certificati»

Il sindaco Francesco De Pasquale: "Eccoci al momento del nostro aggiornamento quotidiano. Oggi purtroppo abbiamo avuto notizia dall’azienda sanitaria del decesso di un uomo di 87 anni. Ai suoi cari vanno il pensiero e il cordoglio dell’amministrazione e di tutti i nostri concittadini"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 26 marzo 2020, 18:38

“Dilazionare tasse e tributi locali per andare in aiuto alla crisi economica causata dall’epidemia”: la proposta di Italia Viva Carrara

Sulla questione della scelta di approvare il bilancio in anticipo da parte dell’amministrazione 5 stelle si sono aperte varie polemiche


giovedì, 26 marzo 2020, 18:18

"Finanziamenti regionali fuori luogo": lo sdegno di Fratelli d’Italia

Soldi pubblici sperperati: questo il giudizio di Marina Staccioli e Gianni Martinucci coordinatori  dipartimenti regionali di Fratelli d’Italia e di Lorenzo Baruzzo responsabile del dipartimento sicurezza sugli 80 mila euro del finanziamento  per il consultorio transgender dell’Asl area vasta nord ovest ubicato a Torre del Lago


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara