massautosin
massauto

Anno 1°

giovedì, 16 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

"Cimino dovrebbe vergognarsi per le condizioni dei cimiteri": Italia Viva non accetta le giustificazioni del presidente di Nausicaa

venerdì, 15 maggio 2020, 09:17

di vinicia tesconi

Ha usato una frase di George Bernard Shaw: “Uno è tanto più rispettabile quante più sono le cose di cui si vergogna”, riferendola al presidente della partecipata multiservizi del comune Nausicaa, Luca Cimino definito responsabile di non aver detto la verità in merito alle condizioni in cui sono stati lasciati i cimiteri durante l’epidemia di coronavirus.

A parlare è Fabrizio Volpi, coordinatore comunale di Italia Viva, che ha ricordato che mentre i cittadini contavano i morti colpiti da covid 19 senza poter accompagnarli al cimitero, questi ultimi venivano lasciati in stato di abbandono.

“Italia Viva ricorda che i cittadini che puntualmente pagano le tasse – ha detto Volpi - devono essere rispettati da chi viene pagato mensilmente e ha un ruolo pubblico che rappresenta il bene pubblico.”.

Volpi ha voluto precisare che le foto comparse sui social che ieri hanno denunciato lo stato di incuria dei cimiteri sono state scattate da comuni cittadini e non da simpatizzanti politici e che non è possibile dare la colpa alla pioggia degli ultimi giorni per la crescita esponenziale di erbacce e arbusti.

“Leggere la dichiarazione del presidente Luca Cimino di Nausicaa – ha continuato Volpi - ci conferma che ha voluto deliberatamente mentire a tutti i costi, invece che ammettere umilmente la verità. È stato inutile e strumentale secondo Italia Viva l’aver voluto pubblicare foto che mostrano i cimiteri in ordine, chiaramente taroccate con fotoshop e ritocchi vari probabilmente effettuati dal fotografo assunto dall’azienda per promuovere l'immagine della stessa. “

Volpi ha sottolineato che la critica di Italia Viva era naturalmente rivolta alla poca sensibilità del presidente Cimino e non verso gli operai cimiteriali che con competenza e professionalità non si sono mai sottratti ai loro impegni.

“La situazione inaccettabile che si è andata a creare - ha concluso Volpi - fa emergere l'ambizione dei 5 Stelle nel perseguire un consenso politico attraverso la non verità, in un momento di sofferenza e costrizione per la città che da mesi sta vivendo uno dei periodi più brutti della storia. Appare lampante che durante la chiusura dei cimiteri non sia stata assolutamente effettuata alcuna manutenzione per mantenere il decoro di tombe e loculi e che sia quindi difficile credere alle dichiarazioni pubbliche di Cimino. Bastava dire la verità: il presidentissimo avrebbe potuto chiedere umilmente scusa con la motivazione che questo periodo di crisi non aveva consentito di mantenere i cimiteri nel giusto stato, chiedendo una settimana di tempo per poter intervenire.”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 16 luglio 2020, 10:37

Soppressa la linea serale di bus su viale Roma: situazione grave per Benedetti

Era la numero 60: la linea serale che da Massa centro portava a Marina dopo le 20,30 scendendo lungo viale Roma e che da alcuni non esiste più, soppressa da Ctt Nord gestore del trasporto pubblico locale. Moltissimi i disagi e le lamentele degli utenti 


giovedì, 16 luglio 2020, 10:30

Spiagge libere senza controlli e con pochissima vigilanza: Pieruccini della Lega scrive una lettera aperta al prefetto

Il sistema di vigilanza con gli steward per le spiagge libere del comune di Carrara funziona solo nei weekend ma, proprio nel momento in cui c’è il maggior numero di accessi per l’arrivo di turisti da fuori città, diventa inefficiente per il numero esiguo di addetti rispetto agli utenti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 15 luglio 2020, 11:12

Campeggio abusivo dei camper nel parcheggio su viale Colombo: Martisca di Forza Italia giovani chiede l’intervento dell’amministrazione

L’uso del parcheggio tra viale Colombo e via Werther Cacciatori, a pochi passi dagli stabilimenti balneari di Marina di Carrara, come un’area da campeggio, purtroppo ha una storia lunga di anni e di tentativi falliti di porvi rimedio


mercoledì, 15 luglio 2020, 11:05

"Risposta inqualificabile del sindaco sulle cause dell’incidente alla ragazza caduta per colpa delle radici dei pini": la critica di Italia Viva

La giustificazione delle carenti risorse nelle casse comunali che avrebbero impedito la manutenzione delle radici dei pini – causa di un grave incidente per il quale una ragazza carrarese è ricoverata all’ospedale di Pisa Cisanello – non è piaciuta affatto al coordinamento comunale di Italia Viva


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 14 luglio 2020, 19:16

Massa in Azione critica i risultati di bilancio esibiti dal sindaco Persiani

Un rendiconto di esercizio che registra un attivo di 45 milioni e 800mila euro e un fondo cassa di 12 milioni che si aggiungono ai tre presenti inizialmente. Questi i dati sul bilancio dell’amministrazione massese a due anni dall’elezione del centro destra alla guida della città pubblicati dallo stesso sindaco...


martedì, 14 luglio 2020, 18:41

Ritardi nella convenzione per la sorveglianza: Bernardi svela le ragioni della prolungata chiusura dei parchi di Marina

Non sarebbe ancora stata firmata la convenzione per la sorveglianza del parco Puccinelli e di quello di villa Ceci a Marina di Carrara e, per questo motivo, i due principali spazi versi attrezzati per bambini risultano ancora chiusi al pubblico nonostante l’allentamento di tutte le misure restrittive causate dall’emergenza sanitaria. E’...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara