massautosin
massauto

Anno 1°

giovedì, 16 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Esposto di Bernardi e Pieruccini contro De Pasquale e Passa per la sessione di esami tenuta in comune

mercoledì, 13 maggio 2020, 13:58

di vinicia tesconi

Cronaca di un esposto annunciato: il 7 marzo, nella fase crescente della pandemia e a tre giorni dal primo grande decreto restrittivo emanato dal presidente del consiglio Giuseppe Conte con il quale erano state chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado, si è tenuta una sessione di tesi di laurea per quattro studenti dell’Accademia in una delle salette consiliari del comune di Carrara.

L’evento, che forse avrebbe dovuto passare inosservato, in realtà ha creato  un enorme polverone grazie alla segnalazione in corso d’opera fatta dal coordinatore comunale della Lega, Nicola Pieruccini che, da subito, aveva segnalato una serie di anomalie che, a suo parere, contravvenivano le leggi appena stabilite dal governo per le misure di sicurezza anti-coronavirus.

Da subito, a Pieruccini, è arrivato l’appoggio del consigliere di Alternativa per Carrara, Massimiliano Bernardi, che, presente in loco,  aveva ravvisato le stesse criticità. A suscitare perplessità era stata la scelta della sede perché il decreto governativo prevedeva la possibilità di discutere tesi e sostenere esami sia nella forma più caldeggiata, cioè  da remoto, sia dal vivo ma nella sede stessa dell’ateneo con un rigoroso rispetto delle distanze, del numero di persone presenti e della presenza dei presidi di disinfezione ma non contemplava la possibilità di svolgere altrove gli esami. La vicenda inizialmente si è dipanata a suon di comunicati più o meno chiarificatori mandati sia da parte dell’amministrazione, sia da parte dell’Accademia, senza che, tuttavia,  alcuni nodi cruciali venissero mai risolti come, ad esempio, spiegare perché quella sessione di tesi  non si sia potuta tenere in una qualsiasi delle molte sale dell’Accademia in un giorno di apertura – visto che quello scelto per quella sessione di tesi era un sabato, giorno in cui istituzionalmente l’ateneo è chiuso - oppure perché, sul sito dell’Accademia  non fosse riportata né la data della sessione né, tantomeno, la variazione di sede. Sin da subito, comunque, sia Pieruccini, sia Bernardi avevano annunciato l’intenzione di fare un esposto in Procura  e ieri hanno concretizzato la loro promessa. 

Nella denuncia Pieruccini e Bernardi hanno segnalato un andirivieni di circa una cinquantina di persone, la presenza di parenti all’interno della sala in cui si svolgeva l’esame,  il mancato rispetto delle distanze previste dalla legge tra il candidato e i docenti e tra i docenti stessi. Segnalata anche l’assenza dell’uso di mascherine e guanti – che tuttavia all’epoca non era ancora obbligatorio – e la violazione della sicurezza del personale del comune in quel momento al lavoro,  ma con gli uffici chiusi al pubblico. A sostegno delle loro tesi, Pieruccini e Bernardi, hanno citato le testimonianze di rappresentanti della Protezione Civile e di dipendenti del comune che erano stati tenuti all’oscuro della presenza di una sessione di tesi all’interno del palazzo.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 16 luglio 2020, 10:37

Soppressa la linea serale di bus su viale Roma: situazione grave per Benedetti

Era la numero 60: la linea serale che da Massa centro portava a Marina dopo le 20,30 scendendo lungo viale Roma e che da alcuni non esiste più, soppressa da Ctt Nord gestore del trasporto pubblico locale. Moltissimi i disagi e le lamentele degli utenti 


giovedì, 16 luglio 2020, 10:30

Spiagge libere senza controlli e con pochissima vigilanza: Pieruccini della Lega scrive una lettera aperta al prefetto

Il sistema di vigilanza con gli steward per le spiagge libere del comune di Carrara funziona solo nei weekend ma, proprio nel momento in cui c’è il maggior numero di accessi per l’arrivo di turisti da fuori città, diventa inefficiente per il numero esiguo di addetti rispetto agli utenti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 15 luglio 2020, 11:12

Campeggio abusivo dei camper nel parcheggio su viale Colombo: Martisca di Forza Italia giovani chiede l’intervento dell’amministrazione

L’uso del parcheggio tra viale Colombo e via Werther Cacciatori, a pochi passi dagli stabilimenti balneari di Marina di Carrara, come un’area da campeggio, purtroppo ha una storia lunga di anni e di tentativi falliti di porvi rimedio


mercoledì, 15 luglio 2020, 11:05

"Risposta inqualificabile del sindaco sulle cause dell’incidente alla ragazza caduta per colpa delle radici dei pini": la critica di Italia Viva

La giustificazione delle carenti risorse nelle casse comunali che avrebbero impedito la manutenzione delle radici dei pini – causa di un grave incidente per il quale una ragazza carrarese è ricoverata all’ospedale di Pisa Cisanello – non è piaciuta affatto al coordinamento comunale di Italia Viva


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 14 luglio 2020, 19:16

Massa in Azione critica i risultati di bilancio esibiti dal sindaco Persiani

Un rendiconto di esercizio che registra un attivo di 45 milioni e 800mila euro e un fondo cassa di 12 milioni che si aggiungono ai tre presenti inizialmente. Questi i dati sul bilancio dell’amministrazione massese a due anni dall’elezione del centro destra alla guida della città pubblicati dallo stesso sindaco...


martedì, 14 luglio 2020, 18:41

Ritardi nella convenzione per la sorveglianza: Bernardi svela le ragioni della prolungata chiusura dei parchi di Marina

Non sarebbe ancora stata firmata la convenzione per la sorveglianza del parco Puccinelli e di quello di villa Ceci a Marina di Carrara e, per questo motivo, i due principali spazi versi attrezzati per bambini risultano ancora chiusi al pubblico nonostante l’allentamento di tutte le misure restrittive causate dall’emergenza sanitaria. E’...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara