massautosin
massauto

Anno 1°

giovedì, 16 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Pd: "Miasmi e inquinamento alla Partaccia, il comune faccia chiarezza"

sabato, 16 maggio 2020, 18:14

"Il sindaco Persiani dovrebbe fare chiarezza sulla situazione che si verificando nella zona della Partaccia perché oramai sono due giorni che i cittadini segnalano miasmi insopportabili sulla cui origine non si sa nulla. Non sappiamo di chi sia la responsabilità di questo nuovo inquinamento ma occorre che i cittadini sia subito tranquillizzati dall'amministrazione sia sulle cause sia sui possibili effetti" così il segretario del Circolo Pd di Casone-Bondano-Ricortola-Partaccia, Osvaldo Bennati, invita l'amministrazione comunale dopo gli allarmi sollevati dai residenti.  

"Si tratta – spiega Bennati – di una situazione che ci preoccupa e che andrebbe chiarita al più presto, perché alimenta una tensione che invece andrebbe subito fatta calare visto quello che i cittadini della nostra zona stanno vivendo anche dal punto di vista economico".                                     

"Come il sindaco dovrebbe sapere la nostra zona infatti si caratterizza per una forte presenza di aziende turistiche, campeggi, bar, ristoranti, stabilimenti balneari – aggiunge il circolo Pd – su cui già pende un' enorme spada di Damocle riguardo la propria sopravvivenza economica a causa del Coronavirus. Non vorremmo che a queste difficoltà se ne aggiungano altre per l'assenza dell'amministrazione comunale".                                                                             

"Ad esempio non riusciamo a capire perché – spiega Bennati – per il sindaco e l' assessore Veronica  Ravagli non si siano ancora attivati per evitare che ogni volta le analisi Arpat certifichino la condizione di alcuni tratti del nostro mare. In particolare appare preoccupante la situazione alla foce del Lavello dove risulterebbe che i depuratori Gaia non abbiano svolto la propria funzione non bloccando uno sversamento eccezionale di liquami inquinanti in mare. non vorremmo che l'assessore Ravagli sia troppo impegnata in selfie elettorali da non trovare il tempo per risolvere i problemi della nostra comunità"."Il Comune di Massa è proprietario di Gaia – conclude Bennati – e ha il diritto-dovere di agire concretamente su una sua azienda affinché predisponga tutte le misure, anche straordinarie, per evitare che ai nostri operatori turistici debbano pagare non solo le conseguenze del Covid, ma anche le inefficienze tecniche e /o  amministrative che si traducono poi in divieti di balneazione, che per chi vive sul turismo del mare  rappresentano un danno incalcolabile".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 16 luglio 2020, 10:37

Soppressa la linea serale di bus su viale Roma: situazione grave per Benedetti

Era la numero 60: la linea serale che da Massa centro portava a Marina dopo le 20,30 scendendo lungo viale Roma e che da alcuni non esiste più, soppressa da Ctt Nord gestore del trasporto pubblico locale. Moltissimi i disagi e le lamentele degli utenti 


giovedì, 16 luglio 2020, 10:30

Spiagge libere senza controlli e con pochissima vigilanza: Pieruccini della Lega scrive una lettera aperta al prefetto

Il sistema di vigilanza con gli steward per le spiagge libere del comune di Carrara funziona solo nei weekend ma, proprio nel momento in cui c’è il maggior numero di accessi per l’arrivo di turisti da fuori città, diventa inefficiente per il numero esiguo di addetti rispetto agli utenti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 15 luglio 2020, 11:12

Campeggio abusivo dei camper nel parcheggio su viale Colombo: Martisca di Forza Italia giovani chiede l’intervento dell’amministrazione

L’uso del parcheggio tra viale Colombo e via Werther Cacciatori, a pochi passi dagli stabilimenti balneari di Marina di Carrara, come un’area da campeggio, purtroppo ha una storia lunga di anni e di tentativi falliti di porvi rimedio


mercoledì, 15 luglio 2020, 11:05

"Risposta inqualificabile del sindaco sulle cause dell’incidente alla ragazza caduta per colpa delle radici dei pini": la critica di Italia Viva

La giustificazione delle carenti risorse nelle casse comunali che avrebbero impedito la manutenzione delle radici dei pini – causa di un grave incidente per il quale una ragazza carrarese è ricoverata all’ospedale di Pisa Cisanello – non è piaciuta affatto al coordinamento comunale di Italia Viva


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 14 luglio 2020, 19:16

Massa in Azione critica i risultati di bilancio esibiti dal sindaco Persiani

Un rendiconto di esercizio che registra un attivo di 45 milioni e 800mila euro e un fondo cassa di 12 milioni che si aggiungono ai tre presenti inizialmente. Questi i dati sul bilancio dell’amministrazione massese a due anni dall’elezione del centro destra alla guida della città pubblicati dallo stesso sindaco...


martedì, 14 luglio 2020, 18:41

Ritardi nella convenzione per la sorveglianza: Bernardi svela le ragioni della prolungata chiusura dei parchi di Marina

Non sarebbe ancora stata firmata la convenzione per la sorveglianza del parco Puccinelli e di quello di villa Ceci a Marina di Carrara e, per questo motivo, i due principali spazi versi attrezzati per bambini risultano ancora chiusi al pubblico nonostante l’allentamento di tutte le misure restrittive causate dall’emergenza sanitaria. E’...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara