massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 7 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

La toppa peggio del buco: giustificazioni imbarazzanti del vicesindaco Martinelli sulla transazione Paradiso secondo Italia Viva

lunedì, 29 giugno 2020, 17:02

Mancanza di chiarezza e di trasparenza, ma soprattutto, di onestà nella giustificazione data dal vicesindaco Martinelli e dal sindaco De Pasquale sulla retromarcia fatta in merito alla Transazione con la Paradiso s.p.a.: è il giudizio di Fabrizio Volpi, coordinatore comunale di Italia Viva che non ha potuto non evidenziare come Martinelli ne sia uscito “ a pezzi” e come anche l’introduzione fatta dal sindaco sia risultata sconveniente e non etica.

“Il fatto che l ’epidemia e il lockdown avrebbero condizionato la capacità delle casse del comune di “rispondere” ai contraccolpi economici di questa vicenda – ha detto Volpi – è semplicemente una scusa. Italia Viva ricorda che invece se la sono andata a cercare perché non erano obbligati ad indebitate il comune per dieci anni, come avevano annunciato di voler fare, tanto è vero che Martinelli, nel bilancio preventivo 2020, aveva inserito un capitolo ad hoc sulla “transazione Paradiso” con impegni certi di euro tre milioni e 600 mila euro nel 2020 e 900 mila euro per il 2021 e 2022. Convinto di essere il più bravo di tutti e nutrendo un' ingiustificata stima di se stesso alla fine è stato costretto a capitolare , ma assolutamente non per la pandemia da coronavirus.”.

La “figuraccia” di Martinelli, secondo Italia Viva, sarebbe stata causata dal cosiddetto “fuoco amico”: sarebbero stati due assessori della giunta De Pasquale a non dare il via libera “all'affaire più costoso della politica nostrana" e il diverbio interno avrebbe portato anche all’allontanamento del professor Giulio Ponzanelli che aveva appoggiato la decisione di Martinelli.

“Appena letto il parere del “super partes gratuito" Antonio Scudieri contrario alla transazione - ha continuato Volpi - hanno trovato il capro espiatorio e fatto fuori il famoso giurista incolpandolo di aver consigliato la strada sbagliata.”

Volpi ha rincarto la dose e ricordato che si poteva tranquillamente evitare di andare a cercare il professore luminare della Corte dei Conti per lo spauracchio di una eventuale condanna per danno erariale mentre sarebbe bastato ascoltare con umiltà l ‘opposizione che più volte aveva chiesto di recedere dalla scellerata decisione di pagare l’imprenditore Andrea Franzoni, senza che il Tribunale di Massa avesse mai emesso una sentenza sull'importo del risarcimento.

“Italia Viva censura con sdegno il vittimismo dei 5 Stelle che sostengono di aver dovuto rimediare ai tanti e ingenti danni fatti da chi aveva governato la città - ha concluso Volpi - La classe politica che ha governato per anni la città conosceva e praticava bene le scelte, perché non erano certo dei quaquaraqua senza arte né parte. La verità è che non avevano mai abboccato alle numerose proposte pervenute da parte dell’imprenditore Andrea Franzoni perché nessun pronunciamento definitivo del Tribunale di Massa aveva mai quantificato la cifra del risarcimento. Una chiosa finale sul metodo “Cassandra” utilizzato dai 5 Stelle per aver deciso l'accordo con la Paradiso S.P.A. perché “percepivano la piega che l'iter processuale si stava chiaramente delineando a sfavore del municipio”. Dobbiamo avere tanta pazienza ancora per poco.”.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 6 luglio 2020, 13:59

Ponte di Gronda, Lega soddisfatta

Ponte di Gronda, vanno avanti i lavori e una delegazione della Lega si è recata a far visita alla struttura


lunedì, 6 luglio 2020, 13:45

Anche Forza Italia esprime solidarietà alla Lega per le contestazioni in Piazza Alberica

Grave, per Forza Italia, è l’episodio delle contestazioni contro il gazebo della Lega avvenuto sabato pomeriggio a Carrara in Piazza Alberica


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 6 luglio 2020, 13:02

Contestazioni contro i gazebo della Lega a Carrara: “I veri fascisti sono loro” secondo Pieruccini

La due giorni leghista di raccolta firme per esprimere il dissenso contro le cartelle esattoriali, contro i vitalizi – anche se nel voto finale della commissione del governo che li ha confermati hanno pesato ben due voti su cinque dai rappresentanti della Lega – e contro i clandestini ha avuto,...


domenica, 5 luglio 2020, 09:13

Solidarietà di Baruzzo (FdI) ai rappresentanti della Lega derisi per la protesta contro il governo in piazza Alberica

Era a Roma, Lorenzo Baruzzo, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, per partecipare alla manifestazione di protesta del centro destra contro il governo Conte insieme alla leader del suo partito, Giorgia Meloni, ma ha saputo dell’attacco verbale ai rappresentanti della Lega avvenuto a Carrara e ha voluto testimoniare loro la sua...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 4 luglio 2020, 20:53

La Barcolana della Solidarietà, l’idea per ampliare l’offerta turistica del territorio

Un’iniziativa ideata dai membri di FI Massa e della società civile,che consiste nel far visitare la costa del territorio su imbarcazione e che ha l’intento di diventare non solo un’aggiunta all’offerta turistica, ma anche un ringraziamento a chi ha lavorato per il bene pubblico durante l’amergenza coronavirus


sabato, 4 luglio 2020, 17:45

Cisl su vicenda Nausicaa: "È il momento di fare chiarezza"

Alessio Menconi e Simone Pialli rispettivamente segretari provinciali della FP Cgil e della Fisascat Cisl per la provincia di Massa e Carrara, assieme alle loro delegate, sono totalmente in disaccordo con la ricostruzione fatta dal presidente di Nausicaa, Luca Cimino, in merito alle ultime vicende dei centri estivi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara