massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 7 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Uiltrasporti: "Appalto Cup, serve contratto adeguato"

martedì, 30 giugno 2020, 16:23

"Lavoratori front office o Cup dell'Usl Toscana nord ovest, non c'è solo il problema dell'appalto. Ci sono altre questioni da risolvere: l'applicazione di un contratto nazionale adeguato, il riconoscimento degli straordinari all'interno del salario ordinario visto che a oggi, grazie a questo 'trucco contabile', non vengono calcolati correttamente i ratei di tredicesima, quattordicesima, trattamento di fine rapporto e pure le malattie".

A entrare nel merito dei problemi dell'appalto Cup dell'azienda sanitaria di area nord ovest  è il responsabile di settore per la Uiltrasporti, Rolando Bellè. Insomma, non basta risolvere le criticità della gara d'appalto affidata al consorzio Cns e da quest'ultimo a Cooplat. Se la sospensione rappresenta un piccolo passo in avanti, tanti altri ne restano da fare: "Le difficoltà conclamate di un sistema ingiusto del cambio appalto regionale penalizza ancora una volta i lavoratori dei Cup del servizio sanitario di Massa Carrara gestito in appalto. Sono stati effettuati tre giorni di sciopero e nonostante tutti gli interessati (Usl, Regione Toscana, sindaci, prefetto e parlamentari) abbiano espresso piena solidarietà ai lavoratori ed abbiano sottolineato l'importanza del servizio per la cittadinanza, a oggi permangono le stesse criticità. Nulla è cambiato per tutti quei lavoratori che rischiano di perdere ore e reddito nel cambio appalto".

E qui si parla di numeri concreti: "L'azienda sanitaria parla di 2.633 ore sviluppate dai 108 lavoratori  e garantisce come Estar e il vincitore dell'appalto, il consorzio CNS, il rinnovo dei singoli contratti come quelli attuali – prosegue la Uil -. Peccato che questi lavoratori, regolarmente e continuativamente, svolgano molte più ore di quelle previste dal contratto attuale e che vuol esser riproposto alla firma degli stessi lavoratori. Crediamo che, oltre all'importanza dell'applicazione di un contratto nazionale adeguato (non si capisce perché alla stragrande maggioranza viene applicato quello delle pulizie, forse perché è quello dove vengono pagati meno i lavoratori?), le ore supplementari pur essendo un reddito acquisito non saranno riconosciute come tali dal nuovo appaltatore, che dovrebbe entrare in servizio dal primo di agosto.  Perché il committente, il servizio Sanitario, il pubblico,  non si preoccupa di garantire condizioni lavorative adeguate a tutti quei lavoratori che operano in appalto? Perché non un contratto adeguato? Si pensi che per questo servizio in Toscana ci sono dei lavoratori a cui viene applicato il contratto dei metalmeccanici, delle cooperative sociali o delle pulizie. Riteniamo assurdo tutto questo così come riteniamo assolutamente ingiusto far lavorare i lavoratori regolarmente con supplementari. Per le ore supplementari, infatti, non vengono calcolati i ratei di tredicesima, quattordicesima e Tfr. E se vado in malattia vengo pagato per le ore contrattuali anche se ne svolgo molte di più con  regolarità, settimanalmente, mensilmente, annualmente. Chiediamo ufficialmente una riunione congiunta con Regione Toscana, Estar e CNS  - conclude - alla presenza dei sindaci e dei loro rappresentanti in parlamento per evitare che ognuno di questi attori non scarichi sull'altro la responsabilità della soluzione della vertenza dei lavoratori del Cup".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 6 luglio 2020, 13:59

Ponte di Gronda, Lega soddisfatta

Ponte di Gronda, vanno avanti i lavori e una delegazione della Lega si è recata a far visita alla struttura


lunedì, 6 luglio 2020, 13:45

Anche Forza Italia esprime solidarietà alla Lega per le contestazioni in Piazza Alberica

Grave, per Forza Italia, è l’episodio delle contestazioni contro il gazebo della Lega avvenuto sabato pomeriggio a Carrara in Piazza Alberica


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 6 luglio 2020, 13:02

Contestazioni contro i gazebo della Lega a Carrara: “I veri fascisti sono loro” secondo Pieruccini

La due giorni leghista di raccolta firme per esprimere il dissenso contro le cartelle esattoriali, contro i vitalizi – anche se nel voto finale della commissione del governo che li ha confermati hanno pesato ben due voti su cinque dai rappresentanti della Lega – e contro i clandestini ha avuto,...


domenica, 5 luglio 2020, 09:13

Solidarietà di Baruzzo (FdI) ai rappresentanti della Lega derisi per la protesta contro il governo in piazza Alberica

Era a Roma, Lorenzo Baruzzo, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, per partecipare alla manifestazione di protesta del centro destra contro il governo Conte insieme alla leader del suo partito, Giorgia Meloni, ma ha saputo dell’attacco verbale ai rappresentanti della Lega avvenuto a Carrara e ha voluto testimoniare loro la sua...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 4 luglio 2020, 20:53

La Barcolana della Solidarietà, l’idea per ampliare l’offerta turistica del territorio

Un’iniziativa ideata dai membri di FI Massa e della società civile,che consiste nel far visitare la costa del territorio su imbarcazione e che ha l’intento di diventare non solo un’aggiunta all’offerta turistica, ma anche un ringraziamento a chi ha lavorato per il bene pubblico durante l’amergenza coronavirus


sabato, 4 luglio 2020, 17:45

Cisl su vicenda Nausicaa: "È il momento di fare chiarezza"

Alessio Menconi e Simone Pialli rispettivamente segretari provinciali della FP Cgil e della Fisascat Cisl per la provincia di Massa e Carrara, assieme alle loro delegate, sono totalmente in disaccordo con la ricostruzione fatta dal presidente di Nausicaa, Luca Cimino, in merito alle ultime vicende dei centri estivi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara