massautosin
massauto

Anno 1°

mercoledì, 23 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Biblioteche ancora chiuse: Bernardi assegna la maglia nera alla Forti, assessore alla cultura carrarese

mercoledì, 12 agosto 2020, 22:39

Gestione dell’emergenza coronavirus nel settore della cultura da maglia nera: questo il giudizio del consigliere dell’opposizione Massimiliano Bernardi, sull’operato dell’assessore alla cultura Federica Forti nel periodo post lockdown.

“Le biblioteche di Carrara sono ancora chiuse al pubblico – ha detto Bernardi – a dimostrazione della totale incapacità dell’assessore Forti a gestire l’emergenza coronavirus e a rappresentare il punto di massimo declino dell’amministrazione 5 stelle nei tre anni del loro governo: una combinazione di fattori negativi che ha+ messo in ginocchio la città. Secondo Bernardi la persistente chiusura delle biblioteche attribuita alle misure di sicurezza sanitaria disposte dal governo nasconderebbe in realtà il problema della mancanza di personale rimasto irrisolto dall’amministrazione grillina da prima del covid. “Fin dal Gennaio 2020 - ha spiegato Bernardi - cioè prima dell'emergenza Coronavirus, avevo segnalato che alcuni dipendenti storici della Biblioteca comunale di Carrara erano andati in pensione e non erano stati sostituiti creando grave difficoltà ed impossibilità a garantire che tutti i servizi previsti fossero erogati all’utenza per cui sembrerebbe che l’assessore Forti stia strumentalizzando il covid-19 per giustificare l’incapacità di affrontare le molte difficoltà e criticità che impediscono alla biblioteca di fornire i propri servizi secondo standard qualitativi e quantitativi adeguati. Le dotazioni organiche delle biblioteche devono tenere in considerazione alcuni aspetti peculiari, tra i quali le dimensioni dell’edificio, l’accessibilità al pubblico e il numero dei fruitori, e in quelle cittadine manca sia il personale che gli spazi idonei a garantire la sicurezza degli utenti. Occorre infine considerare l’impatto negativo in merito della chiusura della sala Gestri in quanto inagibile da tempo e sui cui tempi di messa in sicurezza, a tutt'oggi l'amministrazione 5 Stelle non è stata in grado di informare la cittadinanza. “. Bernardi ha chiamato in causa anche l’assessore ai lavori pubblici Andrea Raggi, ricordando la sua ricognizione, risalente a tre anni fa, in base alla quale le strutture pubbliche erano risultate non funzionali e pericolosamente carenti dei requisiti necessari per la loro sicurezza alla quale, tuttavia, era seguito un nulla di fatto. Bernardi ha riportato anche voci di corridoio secondo le quali l’estensione delle misure di sicurezza estreme per le biblioteche sarebbe solo un modo per prendere tempo per studiare il sistema di esternalizzare il servizio. Da giovedì 11 giugno l’accesso al pubblico è consentito esclusivamente per la restituzione e il prestito che può essere effettuato, nella fase di scelta del testo, solo nella modalità online a cui segue un appuntamento concordato per il ritiro. Bernardi ha fatto notare come queste caratteristiche d’uso del servizio imposte dall’amministrazione siano, di fatto, riservate solo a chi possiede un computer o uno smartphone ed un accesso ad internet , mettendo in luce come questo aspetto sociale non interessi all'assessore alla cultura Federica Forti perché non di sua competenza ed ha ricordato che, al momento e senza una previsione di cambiamento a breve termine, gli “utenti “ per le misure anti-covid devono mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di 1,8 metri, indossare la mascherina e sanificarsi le mani di corsa perché la sosta nei locali sarà consentita solo per il tempo strettamente necessario per usufruire dei servizi attivi.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 23 settembre 2020, 10:45

Fratelli d’Italia in crescita anche a Carrara: la soddisfazione del coordinatore comunale Baruzzo

E’ il partito con l’andamento più in positivo di tutto il centro destra in tutto il paese e Carrara, storica roccaforte della sinistra espugnata tre anni fa dai 5 stelle, non ha fatto eccezione e ha fatto registrare una forte crescita di simpatizzanti che hanno permesso al partito di Giorgia...


mercoledì, 23 settembre 2020, 10:42

Avanti tutta per le comunali: Pieruccini ringrazia gli elettori per il successo della Lega e del centro destra a Carrara

Milleseicento preferenze al nome di Nicola Pieruccini, coordinatore comunale della Lega Salvini Premier che ha detto: “Questo è un record. Voglio ringraziare tutte le persone che hanno votato per me”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 22 settembre 2020, 20:40

Piedimonte: "Forza Italia a Massa raddoppia grazie a Benedetti"

Il coordinatore comunale di Forza Italia Domenico Piedimonte analizza i risultati del voto a Massa e rivolge un plauso al candidato Stefano Benedetti


martedì, 22 settembre 2020, 09:49

A Carrara, contrariamente al resto della Toscana, la Ceccardi arriva prima

A Carrara si assiste ad una vittoria del centro destra, con la Ceccardi al 44,45% di preferenze contro il 43,18 di Giani: la Lega viaggia intorno al 27,67% contro il 25% circa del Pd


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 settembre 2020, 20:46

Vince Giani, la soddisfazione del Pd locale: "La Toscana non si Lega"

Alle diciotto i dati ancora parziali hanno comunque sancito la vittoria del candidato del centro sinistra Eugenio Giani sulla candidata del centro destra Susanna Ceccardi. Nella sede del Pd  carrarese in via Groppini c’è una pacata, ancora prudente, soddisfazione ma nessuna manifestazione che inneggi alla vittoria


lunedì, 21 settembre 2020, 17:46

Elezioni, vittoria schiacciante del sì al referendum

Praticamente i votanti per il sì al taglio dei parlamentari hanno più che doppiato i sostenitori del no: 68,97 per cento Sì, contro il 31,03 per cento per il no alle 17, 30 di oggi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara