massautosin
massauto

Anno 1°

mercoledì, 23 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Focolaio covid a Bonascola: Pieruccini della Lega attacca Casa Betania

lunedì, 10 agosto 2020, 13:00

di vinicia tesconi

L’analisi della vicenda del focolaio di coronavirus scoperto all’interno di un cas di Bonascola, fatta da Nicola Pieruccini, coordinatore comunale della Lega e candidato alle regionali, si concentra sull’associazione che gestisce il centro e sull’appoggio “interessato” di Pd e 5 stelle locali.

“Non è nostra intenzione strumentalizzare la vicenda – ha spiegato Pieruccini ma ci corre l'obbligo di evidenziare che per il nuovo focolaio di coronavirus che si è diffuso in città, non possiamo che ringraziare la sinistra, l'amministrazione grillina e le associazioni ad esse collaterali che hanno fatto dell'accoglienza pelosa e irrazionale un business e una fonte di lucro per i soliti noti. Sia chiaro, come la ricostruzione che faremo di seguito dimostrerà, che questo non è un giudizio politico ma una constatazione dei fatti.”

Al centro del mirino di Pieruccini, c’è appunto Casa Betania e in particolare la fondatrice dell’associazione, Sara Vatteroni.

“ Chi gestisce la struttura in questione? – ha conbtinuato Pieruccini - Ovviamente Casa Betania, la società con scopo di lucro che ha ricevuto negli ultimi anni finanziamenti dallo stato per milioni di euro e che ha la responsabilità anche dell'Hotel Dora della Lugnola, salito alla ribalta della cronaca perché, in pieno lockdown, i suoi ospiti sono stati ripresi mentre giocavano una partita di pallone al campo degli ex Gesuiti in violazione a tutte le regole sul distanziamento. Chi è la responsabile di una società tanto remunerata e tanto poco “rigorosa” nella gestione di queste strutture? Sara Vatteroni, già assessore della giunta di sinistra all'amministrazione provinciale di Massa-Carrara in quota all'Italia dei Valori, che si dice oggi abbia aderito – al termine di un nomadismo politico da record – al movimento di Carlo Calenda.

Quali sono le forze politiche che hanno permesso e sostenuto il radicamento di Casa Betania nella nostra città? L'amministrazione grillina e il Partito Democratico che, anche a seguito della famosa partita di pallone che avrebbe dovuto rappresentare un campanello d'allarme, ha definito la società con scopo di lucro “un modello di integrazione”. Verificate le responsabilità politiche, amministrative e forse di altro tipo, è opportuno capire cosa fare oggi per garantire la salute pubblica, la sicurezza e il rispetto dei diritti dei cittadini carraresi, oltre alla quarantena annunciata da sindaco e Asl che ci sembra una misura inadeguata e insufficiente a tutelare la salute dei nostri concittadini.

Innanzitutto riteniamo indispensabile che vengano ricostruiti con precisione tutti i movimenti delle persone risultate positive, anche perché contrariamente alla signora Vatteroni a noi risultano contatti frequenti e ripetuti dei giovani immigrati che frequentano queste strutture con l'esterno e anche qualche amicizia con giovani carraresi. Al contrario della Vatteroni, non ci sfugge neppure il fatto che il virus non lo porta lo spirito santo e quindi qualcuno deve averlo trasmesso a questi giovani che, sempre a giudizio della responsabile di casa Betania, non hanno rapporti con l'esterno. C'è quindi il pericolo che il contagio possa espandersi e chi in questo momento minimizza non fa gli interessi della comunità carrarese. Secondariamente riteniamo doveroso che vi sia finalmente trasparenza su quali e quante strutture gestisce Casa Betania, su quali siano i protocolli di sicurezza anti-Covid adottati, su quanti finanziamenti pubblici vengano ricevuti dalla stessa associazione, sui bilanci della stessa, sui compensi agli amministratori e sugli utili ai soci, alcuni dei quali sono soliti girare in lussuose auto di grossa cilindrata.

Concludendo, riteniamo necessario come prima cosa che venga tutelata la salute dei carraresi gravemente messa a repentaglio da una scellerata gestione delle politiche migratorie. Secondariamente è indispensabile verificare con chiarezza le responsabilità di quanto accaduto e che i responsabili – perché vi sono responsabili – vengano messi nelle condizioni di non nuocere più.”.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 23 settembre 2020, 10:45

Fratelli d’Italia in crescita anche a Carrara: la soddisfazione del coordinatore comunale Baruzzo

E’ il partito con l’andamento più in positivo di tutto il centro destra in tutto il paese e Carrara, storica roccaforte della sinistra espugnata tre anni fa dai 5 stelle, non ha fatto eccezione e ha fatto registrare una forte crescita di simpatizzanti che hanno permesso al partito di Giorgia...


mercoledì, 23 settembre 2020, 10:42

Avanti tutta per le comunali: Pieruccini ringrazia gli elettori per il successo della Lega e del centro destra a Carrara

Milleseicento preferenze al nome di Nicola Pieruccini, coordinatore comunale della Lega Salvini Premier che ha detto: “Questo è un record. Voglio ringraziare tutte le persone che hanno votato per me”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 22 settembre 2020, 20:40

Piedimonte: "Forza Italia a Massa raddoppia grazie a Benedetti"

Il coordinatore comunale di Forza Italia Domenico Piedimonte analizza i risultati del voto a Massa e rivolge un plauso al candidato Stefano Benedetti


martedì, 22 settembre 2020, 09:49

A Carrara, contrariamente al resto della Toscana, la Ceccardi arriva prima

A Carrara si assiste ad una vittoria del centro destra, con la Ceccardi al 44,45% di preferenze contro il 43,18 di Giani: la Lega viaggia intorno al 27,67% contro il 25% circa del Pd


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 settembre 2020, 20:46

Vince Giani, la soddisfazione del Pd locale: "La Toscana non si Lega"

Alle diciotto i dati ancora parziali hanno comunque sancito la vittoria del candidato del centro sinistra Eugenio Giani sulla candidata del centro destra Susanna Ceccardi. Nella sede del Pd  carrarese in via Groppini c’è una pacata, ancora prudente, soddisfazione ma nessuna manifestazione che inneggi alla vittoria


lunedì, 21 settembre 2020, 17:46

Elezioni, vittoria schiacciante del sì al referendum

Praticamente i votanti per il sì al taglio dei parlamentari hanno più che doppiato i sostenitori del no: 68,97 per cento Sì, contro il 31,03 per cento per il no alle 17, 30 di oggi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara