massautosin
massauto

Anno 1°

giovedì, 13 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Interventi per il recupero di 95 alloggi popolari in provincia

sabato, 1 agosto 2020, 08:22

Il Lode (Livello Ottimale di Esercizio dell'Edilizia Pubblica), formato dai 17 Comuni della provincia di Massa Carrara ed Erp hanno finanziato con il contributo di Mit (Ministero di infrastrutture e trasporti) e Regione Toscana interventi per il recupero di 95 alloggi popolari in provincia, stanziato 118mila euro per l'eliminazione delle barriere architettoniche in venti case popolari di Massa, Carrara e Lunigiana (rifacimento bagni, installazioni di piattaforme elevatrici), e programmato interventi di manutenzione straordinaria (alcuni riguardano la rimozione di amianto). Sono decine gli alloggi popolari nei quali sono in programma interventi. Il Lode inoltre nel mese di agosto  definirà l'utilizzo di ulteriori 700mila euro di un programma triennale della Regione Toscana che mette a disposizione un finanziamento di 2 milioni di euro per la nostra provincia. Ma andiamo per ordine. Novantacinque alloggi (26 a Massa, 35 a Carrara, 7 a Montignoso e 27 in Lunigiana) vengono ristrutturati con finanziamenti vari per un importo di 2 milioni e 414 mila euro. Alcuni interventi di recupero sono in  corso, altri in programma. Lavori di manutenzione straordinaria per circa 2 milioni di euro sono in corso in 22 condomìni della provincia apuana riguardanti  rifacimento di tetti e facciate, cappotto termico, sistemazione di terrazzi, realizzazione di montascale e sistemazione di contatori.  Altri 65mila euro sono stati stanziati per il rifacimento delle fognature che interessano edifici in via Reggio Emilia a Carrara. Sono stati inoltre programmati con delibera del Lode del 23 aprile scorso interventi per 385mila euro per rifacimento di tetti e facciate di Carrara e di Pontremoli, in edifici di via Mazzini, e 491mila euro per la rimozione di amianto e nuove coperture in condomìni di Massa, in via Matteoni e in via Valgimigli (dove sarà realizzato anche un cappotto termico) e ad Aulla in via Turati. E' stata prevista anche l'installazione di un sistema di videosorveglianza in un edificio a Carrara per garantire maggior sicurezza. Infine: Erp ha finanziato interventi per più di 180mila euro in 14 condomìni di Massa, Carrara e Lunigiana a maggioranza di proprietà privata.

«Oltre a quanto già in corso e programmato, stiamo studiando insieme al Lode - tiene a dire Luca Panfietti, presidente di Erp - tutte le opportunità che deriveranno dal decreto rilancio con Ecobonus e Sismabonus. Siamo impegnati, grazie ai decreti rilancio e semplificazioni, a cogliere tutte le opportunità possibili per migliorare il patrimonio di edilizia residenziale pubblica».

«Gli stanziamenti della Regione Toscana - afferma Francesco Persiani, sindaco di Massa - sono importanti ma purtroppo insufficienti. Sono infatti ancora troppo poche le risorse disponibili per la ristrutturazione degli alloggi popolari che restano vuoti. Chiediamo alla Regione Toscana di fare uno sforzo maggiore per soddisfare le crescenti esigenze della popolazione apuana».


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 13 agosto 2020, 11:03

“Risposta confusionaria e sconclusionata sulle misure di sicurezza anticriminalità”: Baruzzo bacchetta i 5 stelle

I suggerimenti forniti da Lorenzo Baruzzo, coordinatore comunale e responsabile regionale del dipartimento sicurezza legalità e immigrazione di Fratelli d’Italia, sulle misure da prendere per favore il contrasto alla criminalità hanno ottenuto una risposta non sufficientemente chiara da parte dei 5 Stelle


giovedì, 13 agosto 2020, 10:51

Uil Fpl: "Focolaio Covid al Cas, mancate procedure di controllo su lavoratore"

A puntare il dito è il segretario della Uil Fpl, Claudio Salvadori, che poche ore fa ha scritto alla direzione della Onlus per chiedere chiarimenti sulla gestione dell'emergenza con particolare riferimento al caso di un operatore


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 12 agosto 2020, 22:39

La Lega attacca ancora De Pasquale sugli immigrati di Casa Betania

"In fase di comunicazione il primo cittadino ha omesso di indicare la provenienza dei positivi, forse proprio per evitare che la gente potesse rendersi sempre più conto del rischio sanitario che gli immigrati possono risultare per il nostro Paese"


mercoledì, 12 agosto 2020, 22:39

Biblioteche ancora chiuse: Bernardi assegna la maglia nera alla Forti, assessore alla cultura carrarese

Gestione dell’emergenza coronavirus nel settore della cultura da maglia nera: questo il giudizio del consigliere dell’opposizione Massimiliano Bernardi, sull’operato dell’assessore alla cultura Federica Forti nel periodo post lockdown


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 12 agosto 2020, 22:37

Telecamere, ordinanze per la movida e attivazione della task-force anti-degrado: i suggerimenti del dipartimento sicurezza di FdI

L’incontro del sindaco Francesco De Pasquale con il nuovo primo dirigente del commissariato di Carrara, dottor Daniele Manganaro è servito da spunto per Lorenzo Baruzzo, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia e responsabile regionale del dipartimento sicurezza, legalità e immigrazione di FdI, per lanciare alcuni suggerimenti all’amministrazione per rendere sempre più...


mercoledì, 12 agosto 2020, 22:35

Martisca di Forza Italia deposita esposto contro Casa Betania

“Casa Betania non è in grado di gestire l’accoglienza degli immigrati, né di garantirne un percorso di integrazione all’interno della società.” Questa motivazione, nata dalla scoperta di un focolaio con diciotto positivi all’interno del Cas di Bonascola gestito dall’associazione, è alla base dell’esposto che Lucian Martisca


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara