massautosin
massauto

Anno 1°

venerdì, 25 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Sede provvisoria della protezione civile di Avenza inidonea: la critica di Bernardi

martedì, 15 settembre 2020, 20:00

La sede della Protezione Civile di Avenza è stata temporaneamente trasferita all’interno del Distretto Socio Sanitario della più popolosa frazione di Carrara e questo ha determinato non pochi disagi e lamentele da parte degli utenti del distretto sanitario già particolarmente compresso a causa dell’insufficienza degli spazi rispetto alla domanda dell’utenza. A riferire della situazione critica è  stato il consigliere dell’opposizione Massimiliano Bernardi che ha sottolineato ancora una volta le difficoltà con le quali l’amministrazione 5 stelle ha cercato di rispondere alle esigenze degli avenzini. 

“La decisione di inserire la sede della Protezione Civile dentro il distretto socio-sanitario – ha detto Bernardi – spinge a  mettere in dubbio la buona fede del grillino De Pasquale e di tanti altri suoi colleghi di partito e rende evidente  la loro incapacità di comprendere i problemi e di prospettare soluzioni a favore dei cittadini di Avenza.”. Bernardi, che ha sentito le lamentele di molti cittadini di Avenza al riguardo, ha chiarito  l’intenzione di sensibilizzare l’opinione pubblica sul disagio provocato e di sottolineare l’importanza strategica della Protezione civile, che grazie alla collaborazione tra il pubblico con i volontari  svolge attività finalizzate alla tutela dell'integrità della vita .

“Si tratta di una risorsa insostituibile per la collettività – ha continuato Bernardi -  ma la sede temporanea scelta è la meno idonea. L'immobile è al limite della capienza degli spazi per i servizi sociali e sanitari  che registrano, ogni giorno, una grande affluenza di utenti. Inoltre pare che  la protezione civile  non sia  in grado di operare in emergenza  con il rischio di incorrere in tempi di intervento molto più dilatati  e meno tempestivi. E quello che più  sconcerta è che la nuova sede è stata individuata senza che la cittadinanza fosse stata messa al corrente e   quando tutto ormai e già stato fatto. Il sindaco De Pasquale aveva riferito che erano state prese in esame tutte le opzioni in campo, facendosi carico di verificare la disponibilità dell’immobile , senza comunicare quali erano state però le soluzioni alternative . Una mossa poco comprensibile, secondo anche alcuni responsabili del distretto che criticano la presenza della Protezione civile in concomitanza con le attività sanitarie. Da quando è stato affidato l'appalto per realizzare la nuova sede della Protezione civile con i fondi del Bando delle Periferie  per  un intervento da un milione di euro, non solo non si conoscono i tempi tecnici al termine del cantiere dell’edificio ex CAT , ma  non si sa neanche la data approssimativa di quando sarà completamente riconsegnato. Questa incertezza nel gestire la cosa viene comunque letta da molti avenzini come l’ennesima mancanza di attenzione verso di loro e verso una zona tanto nevralgica della città. Chiedo al sindaco che prenda in seria considerazione il problema e trovi una immediata soluzione alternativa e più idonea .”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 24 settembre 2020, 15:45

Il comune dà un’autorizzazione parziale per i locali della parrocchia Santissima Annunziata e i bambini delle materne Giampaoli e Lunense andranno a scuola a turno due giorni a settimana

A nove giorni dall’inizio dell’anno scolastico i bambini della scuola materna Giampaoli di Marina non hanno ancora potuto mettere piede in un adeguato surrogato della loro scuola, bloccata, almeno sulla carta, fino al primo ottobre, per lavori di ristrutturazione


giovedì, 24 settembre 2020, 08:28

L’anarchica Carrara si macchia di verde

Le Regionali, ormai si sa, hanno confermato che la nostra Toscana è rossa. Ma questa volta il rosso non è così marcato ed anzi, nella nostra provincia la coalizione di centrodestra di Susanna Ceccardi ha staccato quella di Eugenio Giani con un bel 1,7 per cento di preferenze in più


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 23 settembre 2020, 18:59

Forza Italia tira le somme: "15 regioni su 20 sono a guida centrodestra"

Così la nota stampa di Forza Italia, che dopo i risultati delle Elezioni Regionali in Toscana ha deciso di tirare le somme


mercoledì, 23 settembre 2020, 17:17

"Congratulazioni a Matteo Mastrini per l’importante risultato ottenuto"

Roberta Dei, consigliera comunale, Mauro Rivieri di Forza Italia e Mario Cipollini, presidente associazione "Libertà & Diritti” si sono congratulati con Mattero Mastrini per il risultato ottenuto


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 23 settembre 2020, 16:41

Il Pd analizza il successo in Toscana e pensa al futuro: "Dobbiamo capitalizzare quanto fatto"

Candidati e vertici del Partito Democratico apuano si sono ritrovati stamani nella sede del Pd carrarese in via Groppini per fare il punto dopo i risultati alle regionali di domenica e lunedì


mercoledì, 23 settembre 2020, 15:03

Rotatoria autostrada, Raggi: "Il 28 via ai lavori, risultato atteso dal 1990"

Partiranno lunedì 28 settembre i lavori per la realizzazione della rotatoria di servizio al casello autostradale di Carrara. L’opera sarà realizzata da Varia Costruzioni (Lu) che si è aggiudicata l’appalto di Salt per un importo di 800 mila euro


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara