Anno 1°

domenica, 29 novembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

"Fare autocritica e ripartire dal territorio": Massa Carrara in Azione invita provincia e riformisti a smettere di dare le colpe agli altri

venerdì, 23 ottobre 2020, 18:34

Hanno dichiarato l’intenzione di uscire dal coro univoco della sinistra per dare una visione differente e, soprattutto un concreto aiuto al territorio apuano affossato nel pantano e si sono posti in una posizione critica anche nei confronti della loro stessa parte politica analizzando gli esiti delle ultime elezioni regionali.

Parla il coordinatore provinciale di Massa Carrara in Azione, Giacomo Zucchelli, che ha giudicato la mancata assegnazione di un assessorato a Giacomo Bugliani, rappresentante della provincia apuana, come l’ennesima sconfitta di tutto il territorio che non deve essere passata solo come l’ennesima scarsa considerazione per la provincia di Massa Carrara da parte del politico di turno. Pur esprimendo comprensione e solidarietà a Bugliani, Massa in Azione ha anche ricordato che l’ assessorato regionale era un obiettivo personale del candidato piddino.

“ Sarebbe stato più facile unirsi al coro dei delusi se il Partito Democratico avesse chiesto un assessorato per questo territorio, anche avvocandolo per se stesso. – hanno detto da Massa Carrara in Azione - Invece, fin dal 22 settembre scorso, è partita una richiesta di assessorato per Giacomo Bugliani, a cui va la nostra stima, ma non possiamo non vederla come una battaglia personalistica che poco ha giovato al risultato finale e che alla fine non ha portato al risultato voluto, se non a quello di dare maggiore visibilità allo stesso consigliere e mettendo in secondo piano la nostra provincia.”. Massa Carrara in azione ha anche ricordato che non sono passati vent’anni dall’ultima designazione di un assessore regionale apuano: nella legislatura 2005-2010, infatti, nel rimpasto fatto dal governatore Claudio Martini, venne nominato assessore al suolo e protezione civile, l’esponente dei Verdi di Massa, Marco Betti.

“Pensiamo che questo territorio meriti un assessorato, una visibilità regionale. – hanno continuato da Massa Carrara in azione - Se questo non avviene è perché spesso veniamo visti come un luogo di confine, di conquista, debole. Ma questa visione deriva anche dal modo con cui questo territorio, soprattutto a livello politico, si relaziona con la zona centrale. Il grande livello di conflitto sociale, la scarsa capacità di fare squadra, anche all’interno dello stesso PD in cui sono sempre prevalse forti divisioni, non aiuta, anzi amplifica quel senso di luogo periferico pieno di problemi.

Problemi reali: disoccupazione, inquinamento, depauperamento del territorio, disagio sociale, abbandono scolastico, trasporti pubblici. Eppure, siamo un territorio con un enorme potenziale, non solo per la ricchezza delle Alpi Apuane, ma anche per le potenzialità agricole e turistiche della Lunigiana, con una posizione strategica che ci rende uno snodo logistico tra i porti di Carrara e Spezia, tra la linea ferroviaria Pontremolese e l’autostrada della Cisa, con un aeroporto internazionale (quello di Pisa) a non più di 50 km di distanza. Avevamo un complesso fieristico, di proprietà anche della Regione che ora è in bilico tra rilancio e dismissione. Per questo ci dispiace che non ci sia un assessore del nostro territorio, ma crediamo che le responsabilità vadano cercate soprattutto al nostro interno, all’interno della nostra provincia, all’interno del Centro Sinistra.”. Massa Carrara in Azione ha espresso la seria preoccupazione per gli esiti delle prossime elezioni amministrative di Massa e Carrara se il centro sinistra non sarà capace di creare un polo riformista che sappia mettere al centro i problemi dei cittadini e dare loro delle risposte concrete. Per questo motivo il gruppo ha lanciato l’invito a tutti i partiti e i movimenti che hanno voglia di rimboccarsi le maniche a smettere di lamentarsi e darsi da fare a creare un progetto nuovo per Carrara 2022 e Massa 2023.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


domenica, 29 novembre 2020, 12:48

"Ha la febbre e arriva allo sportello Cup: troppe falle nei protocolli. Fallito anche controllo con termoscanner"

La Uiltrasporti, tramite il referente Angelo Lieti, segnala altre falle nei protocolli della Usl Toscana nord ovest: "Fallito anche il controllo con il termoscanner. E' tutto da rivedere"


domenica, 29 novembre 2020, 12:28

Gravi problemi nel trasporto merci: Assotir chiede intervento del prefetto

Una realtà, quella del trasporto merci nella provincia di La Spezia sulla quale gravitano anche molti camionisti  dalla vicina provincia di Massa Carrara, diventata ormai una giungla in cui è sempre più difficile per gli operatori far rispettare le regole della legalità


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 28 novembre 2020, 18:04

Due settimane in zona rossa e nessuna mascherina consegnata a Carrara: la critica di Martisca di Forza Italia Giovani

La distribuzione delle mascherine nei comuni della Toscana è iniziata il 15 novembre con il passaggio dalla zona arancione alla rossa ma a Carrara, a tutt’oggi le mascherine gratuite fornite dalla Regione non sarebbero ancora state consegnate


sabato, 28 novembre 2020, 17:52

Città sporca e piena di immondizia: la Lega punta il dito contro Nausicaa

Servizio di raccolta dei rifiuti inefficiente o addirittura assente: è durissima la critica della Lega contro i vertici di Nausicaa e contro l’amministrazione 5 stelle


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 28 novembre 2020, 13:26

Uilm: "Protocolli sicurezza Covid non rispettati: troppi focolai in aziende apuane"

Il segretario della Uilm area nord Toscana, Giacomo Saisi, mette nel mirino la gestione del contagio in tante aziende della provincia di Massa Carrara dove in autunno la ripresa del lavoro dopo l'estate non è avvenuta con tutte le dovute precauzioni


venerdì, 27 novembre 2020, 18:43

"Sala Centro Congressi ancora chiusa dopo nove anni": Benedetti attacca Lorenzetti

Continua il duello a distanza tra il massese Stefano Benedetti, consigliere di Forza Italia nonché presidente del Consiglio comunale e il montignosino Gianni Lorenzetti sindaco Pd di Montignoso nonché presidente della nostra provincia


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara