Anno 1°

venerdì, 4 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Riapertura del Palco della Musica nel pieno della seconda ondata della pandemia: critico Bernardi

martedì, 27 ottobre 2020, 17:16

Fuori luogo, per il consigliere dell’opposizione Massimiliano Bernardi l’inaugurazione del Palco della Musica di piazza D’Armi, restituito alla città dopo anni di lavori di ristrutturazione. Bernardi non ha esitato a definire “ bieco” l’evento in quanto proposto  in un momento storico pervaso dalla paura e dalla  preoccupazione per la nuova emergenza covid-19 e con   la città di nuovo in ginocchio per la  chiusura di bar, ristoranti, cinema , teatri e palestre.

“La propaganda dei 5 Stelle è sprofondata nell’orgogliosa rivendicazione della “ riapertura del Palco della Musica, luogo di aggregazione e cultura”.” Ha detto Bernardi che non ha mancato di rimarcare come, per i famosi 35 mila euro dati alla nuova social manager del sindaco, ci si sarebbe aspettati qualcosa di più raffinato e professionale.  “Sdoganare  il Palco della Musica come “nuovo centro di aggregazione culturale” – ha spiegato Bernardi -  quando l’amministrazione grillina, i centri di aggregazione esistenti  li ha chiusi tutti e di cultura  targata 5 Stelle se n’è vista ben poca, è davvero inammissibile. Presenti alla festicciola di inaugurazione il sindaco Francesco De Pasquale e all’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Raggi, che simbolicamente hanno riaperto il cancelletto di accesso restituendo il Palco alla città. Molti, tuttavia,  si sono già chiesti se Raggi abbia pensato alla videosorveglianza anti degrado e a limitare i danni provocati dai piccioni.”. Sembrerebbe infatti che il problema dei piccioni che usano la copertura come una gronda e riempiono di guamo tutta la struttura sottostante, non sia stato risolto e che sia stato ignorato il suggerimento degli anziani abituali frequentatori della piazza che avevano consigliato l’uso di dispositivi antivolatili da inserire all’interno del Palco della musicA.

“Si potevano installare  semplici sistemi ad ultrasuoni o dissuasori   a bassa tensione o barriere anti intrusione – ha continuato Bernardi - Ma è la pavimentazione in legno a rappresentare  il tallone di Achille della struttura: costantemente esposta agli agenti atmosferici e ai piccioni di piazza D’Armi, il parquet del palco richiede una manutenzione ed una attenzione assidua.”. Bernardi si è poi soffermato sui tre ani impiegati  per il restyling del Palco e sul fatto che il ritardo nella fine dei lavori sia stato attribuito, in parte, al lockdown dall’assessore Raggi, nonostante il cantiere sia stato aperto nel 2017. Anche le procedure economico- burocratiche sono state vagliate da Bernardi: “ Sono stati buttati via 7. 128  euro in un anticipo alla ditta di Sant'Eufemia di Aspromonte provincia di Reggio Calabria che, però, non ha terminato i lavori.  come anticipo dei lavori che poi l’impresa non ha   mai finito. Il  progetto   redatto  dall’architetto Maurizio Masini per un importo di circa 27mila euro, per i vari ritardi vide la rescissione del contratto infatti il contratto e il conseguente aumento dei costi negli oltre tre anni di lavoro che hanno fatto lievitare il costo dell’operazione fino a  93.313, 07 euro  con la realizzazione dell’impalcato o copertura nuova”. Per Bernardi l’entusiasmo con cui è stata organizzata la celebrazione è stato percepito dai cittadini travolti dalla seconda ondata del covid come  assai inopportuno.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


venerdì, 4 dicembre 2020, 12:05

Riviera Apuana, intesa su governance

Grazie all'intesa tra il vicesindaco di Massa Andrea Cella, l'assessore al turismo di Carrara Federica Forti e l'assessore al turismo di Montignoso Eleonora Petracci, l'ambito Riviera Apuana ha la procedura di scelta della Destination Management Organization (DMO)


giovedì, 3 dicembre 2020, 19:23

Sentenza crollo argine del Carrione, la responsabilità fu di Regione e Provincia

Dopo sei anni è arrivata la sentenza del Tribunale delle acque di Torino sui responsabili del crollo dell’argine del Carrione che il 5 novembre 2014 causò la terribile alluvione di Marina di Carrara. I colpevoli furono i tecnici, i professionisti e le imprese scelti e nominati da Regione e Provincia


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 3 dicembre 2020, 19:19

3 dicembre, Giornata Internazionale delle persone con Disabilità

3 dicembre, Giornata Internazionale delle persone con Disabilità. Disabilità e inclusione al centro dell’azione dell’amministrazione Persiani: “Abbattiamo le barriere architettoniche e culturali”


giovedì, 3 dicembre 2020, 18:50

Dalla Lega applausi per la giunta di Massa che fa un bando per le attività commerciali e fischi per quella di Carrara “arrogante e menefreghista”

Il bando per le attività commerciali del centro che prevede contributi da un minimo di quattromila ad un massimo di seimila euro voluto dall’amministrazione di centrodestra di Massa ha trovato il plauso del coordinamento comunale della Lega di Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 3 dicembre 2020, 18:50

Polemica luminarie, il sindaco incontra Veronica Frongia

«Ho incontrato una giovane imprenditrice, arrabbiata per gli effetti della crisi innescata dalla pandemia ma determinata a far sentire la propria voce per cambiare e migliorare la situazione, anche nella nostra città. Parlandole di persona ho compreso e raccolto il suo grido di allarme, ringraziandola per lo spirito con cui...


giovedì, 3 dicembre 2020, 18:49

Flashmob di FdI alla stazione contro il decreto sicurezza

Si è ritrovato tutto il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia, stamani, alla stazione di Carrara Avenza per dare vita a un flashmob contro il decreto sicurezza emanato dal governo Pd-5 stelle


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara