Anno 1°

mercoledì, 20 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Affidamento diretto di incarico sempre allo stesso fotografo: "Favoritismi da fermare" secondo Bernardi

martedì, 10 novembre 2020, 17:27

di vinicia tesconi

Un incarico da 6700 euro per sei mesi di lavoro come fotografo: una cifra che, nei tempi molto grami, specialmente per i fotografi, che corrono è un’ottima garanzia di sopravvivenza di fronte alla pesantissima incertezza che fronteggia tutti quanti. E’ il valore economico dell’incarico che l’amministrazione di Carrara ha assegnato, con affidamento diretto, cioè senza alcuna gara tra i vari professionisti che volessero partecipare e assicurarsi il contratto, ad un fotografo locale, M. A.

Un’assegnazione che arriva dopo altre simili sempre indirizzate allo stesso fotografo dall’inizio dell’amministrazione 5 stelle e che ha fatto infuriare il consigliere dell’opposizione Massimiliano Bernardi che ha addirittura chiesto pubblicamente la revoca dell’incarico al fotografo.

“La crisi per l'emergenza sanitaria economica e sociale ha colpito duramente le partite IVA di ogni tipo di attività - ha detto Bernardi - e nulli sono stati gli aiuti che il governo Pd/5 Stelle ha messo in atto finora, ma se hai un’una attività di fotografo, editing fotografici ed audiovisivi e sei un grillino doc non devi temere per il tuo lavoro perché ti puoi beccare un affidamento diretto di 6700 euro”.

Bernardi ha ironizzato sui principi di trasparenza e onestà ”ormai dimenticati valori su cui si era fondata la campagna elettorale grillina e ha aggiunto: “All' amico fotografo grillino, per attivare una campagna di promozione e comunicazione del Polo Museale della Città di Carrara e del territorio, era già stato affidata anche di realizzazione della campagna digitale di promozione Brand-Carrara con video-clip di 30/40 secondi (vedi Animosi) per 4 mila 500 euro. Il fatto che si tratti in entrambi i casi di affidamenti diretti non giustifica la mancata rotazione imposta dalla legge quando i destinatari sono professionisti, per cui non bastano motivazioni di una generica “competenza professionale” per affidare ulteriore incarichi allo stesso professionista”.

Bernardi si è detto rammaricato del silenzio del segretario generale Angelo Petrucciani responsabile del Piano Anticorruzione che avrebbe dovuto segnalare la cosa e ha aggiunto: “Secondo le convergenti indicazioni della giurisprudenza, del parere espresso dal Consiglio di Stato e dalla stessa ANAC, l’incarico al fotografo in questione, non dando conto delle specifiche ragioni legittimanti la “vistosa” deroga al principio di rotazione, non è legittimo. Nella nostra città sono presenti altri e diversi “ fotografi“ e “studi fotografici” per cui mi domando come mai l’amministrazione non abbia mai pubblicato un avviso pubblico per avere a disposizione un elenco di professionisti su cui ruotare gli incarichi. Del tutto insufficienti, pertanto, sotto tale profilo e quantomeno generici i riferimenti e i contenuti della determinazione del dirigente alla cultura che sembrerebbe “suggerita”. Ormai infatti dovrebbe essere chiaro che un professionista che ha ricevuto due incarichi in due anni dalla stessa amministrazione, va in contrasto con il principio di rotazione che ha come scopo precipuo di evitare che il carattere discrezionale della scelta effettuata si traduca in uno strumento di “favoritismo”. Per evitare atti illegittimi, infatti, è obbligo affidare a soggetti diversi da quelli che in passato avevano già svolto questa stessa tipologia di servizi”.

Bernardi ha definito ambiguo il comportamento dell’amministrazione, ma, purtroppo sempre più frequente: “I 5 Stelle ogni giorno dimostrano come siano caduti in basso e come sappiano destreggiarsi bene nel fare il loro interesse piuttosto che quello dei cittadini ha concluso Bernardi - soprattutto in ragione della mancanza di competitività del prezzo pattuito che avrebbe dovuto tenere conto della media dei prezzi praticati nel settore di mercato di riferimento e contestualmente della qualità della prestazione. In questo caso siccome la scelta discrezionale dei 5 Stelle, guarda caso, ha favorito un dichiarato appartenente al Movimento 5, sfacciatamente nessuna regola è stata rispettata e quindi non resta che l'annullamento dell'incarico”.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 19 gennaio 2021, 18:07

Bernardi: "Secondo focolaio di Covid al Regina Elena: si dimettano il presidente e la neo direttrice"

Massimiliano Bernardi (Alternativa per Carrara) si esprime nel merito dei contagi da coronavirus avvenuti all'interno della RSA a gestione comunale Regina Elena, criticando l'operato del CDA a nomina pentastellata, che a suo dire, ha amministrato la residenza in maniera inadeguata, al punto tale che il consigliere di opposizione chiede le...


martedì, 19 gennaio 2021, 17:28

Movimento Giovanile della Sinistra Massa: “C’è bisogno di giovani pronti a mettersi in gioco per il futuro della città”

Cosmo Paolini ed Agnese Ramagini del Movimento Giovanile della Sinistra, sez. Massa, fanno un appello alle ragazze e ai ragazzi ad essere partecipi della vita politica della città, per sopperire ad un centrosinistra “ingessato”, per andare incontro ad un dinamico rinnovamento


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 gennaio 2021, 09:37

Barotti e Sirgiovanni scrivono ai ministri Bonafede e Lamorgese

Il consigliere Barotti, civico di area riformista, ed il segretario Andrea Sirgiovanni del Movimento Giovanile delle Sinistre, hanno indirizzato, dopo aver letto l'intervento del procuratore capo dott. Piero Capizzoto, una nota al Ministro della Giustizia On.le Bonafede per chiedere una risposta alle criticità di organico della procura


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:20

Forza Italia Massa: "Studenti o cavie? Chiediamolo al Pd"

Luca Tonlazzerini, responsabile dipartimento cultura per Forza Italia Massa, critica un  il Pd per i commenti rilasciati sul rientro in classe degli studenti dopo mesi di Dad


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:18

Stefano Benedetti: "I consigli comunali e le riunioni delle commissioni e dei consiglieri rimangono tassativamente online fino a nuovo ordine"

Stefano Benedetti, presidente del consiglio comunale di Massa, in un comunicato, risponde ai consiglieri dell'opposizione in merito alla richiesta da loro formulata , per una riapertura al pubblico delle sedute di Consiglio e le altre riunioni interne


lunedì, 18 gennaio 2021, 17:48

Galleni a Bernardi: "Si ostina in modo quasi ossessivo ad attaccare la mia persona con comunicati grotteschi e zeppi di falsità"

Così la smentita dell’assessore Anna Galleni al consigliere di minoranza passato alla destra, ed entra ulteriormente nel merito. “Il consigliere liquida la delicata situazione affermando che avrei invitato una famiglia a risiedere ad Albiano per liberarmi di un “problema”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara