Anno 1°

mercoledì, 20 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Anche Italia Viva “condanna” Martinelli per il caso della transazione Paradiso

mercoledì, 4 novembre 2020, 19:47

Sul caso transazione Paradiso –  applaudita alla cifra di quasi dodici milioni di euro, dalla maggioranza carrarese 5 stelle  come successo politico, poi rivista, dopo la denuncia dell’opposizione sull’irregolarità di tutto il procedimento e quindi bloccata per essere infine ridotta dalla sentenza finalmente arrivata dal giudice a un importo di cinque euro – il coro delle opposizioni carraresi è unanime: “Vergognoso”. Dopo l’aspra critica di Bernardi e Pieruccini arriva la non  meno severa analisi di Italia Viva Carrara che ha riconosciuto la possibilità che la Procura, a cui Bernardi e Pieruccini si sono rivolti, possa aprire un fascicolo sul caso. 

“Anche il vicesindaco Matteo Martinelli – ha detto Fabrizio Volpi coordinatore comunale di Italia Viva -  nella sua infinita arroganza e dichiarata ignoranza sulle sentenze , dovrebbe arrendersi di fronte al fatto di aver perseguito insistentemente per mesi, senza fondate motivazioni, la transazione con la Paradiso SPA sprecando soldi pubblici. Una scelta oscena in totale mancanza di chiarezza e di trasparenza, ma soprattutto di onestà politica.”. Volpi ha fatto notare che la transazione Paradiso può essere considerata l' affare più costoso della storia del comune di Carrara, che sarebbe stato indebitato  per dieci lunghi anni senza che vi fosse una sentenza ed ha giudicato inquietanti le giustificazioni addotte da Martinelli e dal sindaco De Pasquale. Anche Volpi ha sollecitato una replica del professor Giulio Ponzanelli, autore della perizia in base alla quale è stata avviata  la transazione, alle dichiarazioni fatte dall’amministrazione circa il suo licenziamento in tronco dovuto proprio  all’errore nella perizia.  “La città deve sapere – ha continuato Volpi -   come mai  il pronunciamento sul risarcimento di 5.098.923 milioni di euro emesso dal Tribunale di Massa, è meno della metà della  cifra che il professor Ponzanelli aveva indicato  come conveniente per una transazione.” Per Volpi ci sarebbero, inoltre, dubbi anche sulla figura  del “super partes gratuito" professore  in quiescenza Antonio Scudieri, che di colpo avrebbe fatto cambiare idea al vicesindaco e lanciato l' assist per far fuori il famoso giurista della Bocconi , incolpandolo di avergli consigliato la strada sbagliata.  

“Non è vero – ha proseguito Volpi – che a giugno l’amministrazione aveva fatto dietro front  perché era emersa nuova documentazione dopo un approfondimento sul contenzioso. In effetti,   il motivo del voltafaccia di Martinelli sembrerebbe piuttosto dovuto all'annuncio dell’opposizione in consiglio comunale di richiedere l’intervento della Corte dei Conti.   Condanniamo, infine, con sdegno i l'autoincensamento e la mendace ricostruzione dei fatti da parte di De Pasquale e l’ aver con meschinità tirato in ballo persino l’emergenza-Covid per convincere i cittadini del buon risultato ottenuto . Il sindaco infatti aveva scritto: “Grazie al prudente lavoro di questi ultimi tre anni, abbiamo la disponibilità finanziaria per intervenire, il comune non andrà in predissesto, una situazione che comporta tagli su servizi importantissimi per i cittadini  in un periodo storico come questo".

”Volpi ha poi bollato come indecoroso l’atteggiamento  dei 5 stelle che a febbraio di quest’anno  ribadivano di  aver dovuto rimediare ai tanti ed ingenti danni fatti da chi aveva precedentemente governato la città, considerandoli  colpevoli di aver persino ordito un “disegno perverso ” per tendere  una  ai grillini stessi  e portare il comune  al dissesto. “ Povera, misera e invasata classe politica – ha concluso Volpi -  che sta governando  la città da più  di tre anni  e che probabilmente non si schioderà dalle poltrone nemmeno questa volta.   Italia Viva ci prova lo stesso e chiede le dimissioni del sindaco De Pasquale e parte della Giunta , tranne l’assessore Anna Galleni e l’assessore Giovanni Macchiarini  che da subito avevano dichiarato guerra a Matteo Martinelli perché si ostinava a voler sprecare 12 milioni e 500 mila euro di soldi pubblici senza una sentenza di condanna nella quale fosse individuata l’entità del risarcimento. Per questo il vicesindaco, da vero  signore , pare avesse tolto il saluto ai due dissidenti. E questo probabilmente non è tutto.”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 19 gennaio 2021, 18:07

Bernardi: "Secondo focolaio di Covid al Regina Elena: si dimettano il presidente e la neo direttrice"

Massimiliano Bernardi (Alternativa per Carrara) si esprime nel merito dei contagi da coronavirus avvenuti all'interno della RSA a gestione comunale Regina Elena, criticando l'operato del CDA a nomina pentastellata, che a suo dire, ha amministrato la residenza in maniera inadeguata, al punto tale che il consigliere di opposizione chiede le...


martedì, 19 gennaio 2021, 17:28

Movimento Giovanile della Sinistra Massa: “C’è bisogno di giovani pronti a mettersi in gioco per il futuro della città”

Cosmo Paolini ed Agnese Ramagini del Movimento Giovanile della Sinistra, sez. Massa, fanno un appello alle ragazze e ai ragazzi ad essere partecipi della vita politica della città, per sopperire ad un centrosinistra “ingessato”, per andare incontro ad un dinamico rinnovamento


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 gennaio 2021, 09:37

Barotti e Sirgiovanni scrivono ai ministri Bonafede e Lamorgese

Il consigliere Barotti, civico di area riformista, ed il segretario Andrea Sirgiovanni del Movimento Giovanile delle Sinistre, hanno indirizzato, dopo aver letto l'intervento del procuratore capo dott. Piero Capizzoto, una nota al Ministro della Giustizia On.le Bonafede per chiedere una risposta alle criticità di organico della procura


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:20

Forza Italia Massa: "Studenti o cavie? Chiediamolo al Pd"

Luca Tonlazzerini, responsabile dipartimento cultura per Forza Italia Massa, critica un  il Pd per i commenti rilasciati sul rientro in classe degli studenti dopo mesi di Dad


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:18

Stefano Benedetti: "I consigli comunali e le riunioni delle commissioni e dei consiglieri rimangono tassativamente online fino a nuovo ordine"

Stefano Benedetti, presidente del consiglio comunale di Massa, in un comunicato, risponde ai consiglieri dell'opposizione in merito alla richiesta da loro formulata , per una riapertura al pubblico delle sedute di Consiglio e le altre riunioni interne


lunedì, 18 gennaio 2021, 17:48

Galleni a Bernardi: "Si ostina in modo quasi ossessivo ad attaccare la mia persona con comunicati grotteschi e zeppi di falsità"

Così la smentita dell’assessore Anna Galleni al consigliere di minoranza passato alla destra, ed entra ulteriormente nel merito. “Il consigliere liquida la delicata situazione affermando che avrei invitato una famiglia a risiedere ad Albiano per liberarmi di un “problema”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara