Anno 1°

mercoledì, 20 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Confartigianato: "Veronica cercava conforto e risposte, ma l'amministrazione risponde picche"

lunedì, 30 novembre 2020, 13:53

"Con rammarico apprendiamo dalla stampa odierna che l'intervento della nostra iscritta, Veronica Frongia, è stato male interpretato da alcuni commercianti e soprattutto di nuovo volutamente ignorato dall'amministrazione. Un grido di dolore  e una richiesta di aiuto che ha invece ricevuto il plauso di centinaia di imprenditori, anche di altre regioni. Invece la giunta del sindaco Francesco De Pasquale preferisce fare muro contro chi è già stato pesantemente colpito dalle chiusure imposte prima dal lockdown e ora dalla zona rossa invece di raccogliere l'appello e tendere una mano a quelle attività, poche ma importanti, che oggi non sanno davvero dove sbattere la testa".

E' il presidente della Confartigianato Massa Carrara, Sergio Chericoni, a prendere le difese della titolare del centro estetico Bellezza di Marmo, "il cui intervento – prosegue – è stato ampiamente e forse persino volutamente frainteso. Ha parlato della sua attività chiusa e ignorata totalmente dall'amministrazione Carrarese, ora come in primavera e di quelle poche altre attività messe in ginocchio dalle chiusure, in particolare del settore della bellezza. E ha chiarito che lei, quest'anno, non parteciperà alle spese per la tradizionale luminaria, da sempre pagata dagli imprenditori locali. E questo lo diciamo senza paura di smentita: senza l'autofinanziamento dei privati Carrara sarebbe una città buia".

E qui il presidente di Confartigianato punta il dito contro l'amministrazione carrarese: "Aveva l'occasione per recuperare quanto non era stato fatto a primavera. Una chance per tessere nuovamente buoni rapporti con alcune attività del tutto ignorate, come quella di Veronica. E invece di fare politica si preoccupa di arroccarsi in difesa con una risposta sconclusionata della presidente della commissione commercio, Marzia Paita. Il senso era chiaro: si chiedeva di dare maggior attenzione a chi, come lei, è costretta alla chiusura, al pari dei negozi di abbigliamento e di altre pochissime attività. Poche decine di esercenti che si avrebbero avuto piacere di essere considerate dal Comune, con qualche incontro o minimi provvedimenti di aiuto. Magari con un contributo sui tributi locali, sugli affitti o semplicemente per la luminaria natalizia. Ma la signora Paita si è limitata a parlare di luminarie, di riunioni con le associazioni di categoria, delle quali poi ignoriamo l'esistenza, e dell'impossibilità per il comune di far fronte alle spese delle luminarie per tutti. Che nessuno ha chiesto".

"E intanto neppure una parola di conforto – conclude Chericoni - per le attività che più di qualsiasi altre stanno soffrendo. E' a causa di queste gravissime disattenzioni, a questa totale mancanza di sensibilità che gli imprenditori si sentono sempre più abbandonati. E' in questi momenti che chi amministra deve dare una mano concreta. Invece non si danno nemmeno le risposte. Non c'è da meravigliarsi se poi gli imprenditori decidono di investire altrove".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 19 gennaio 2021, 18:07

Bernardi: "Secondo focolaio di Covid al Regina Elena: si dimettano il presidente e la neo direttrice"

Massimiliano Bernardi (Alternativa per Carrara) si esprime nel merito dei contagi da coronavirus avvenuti all'interno della RSA a gestione comunale Regina Elena, criticando l'operato del CDA a nomina pentastellata, che a suo dire, ha amministrato la residenza in maniera inadeguata, al punto tale che il consigliere di opposizione chiede le...


martedì, 19 gennaio 2021, 17:28

Movimento Giovanile della Sinistra Massa: “C’è bisogno di giovani pronti a mettersi in gioco per il futuro della città”

Cosmo Paolini ed Agnese Ramagini del Movimento Giovanile della Sinistra, sez. Massa, fanno un appello alle ragazze e ai ragazzi ad essere partecipi della vita politica della città, per sopperire ad un centrosinistra “ingessato”, per andare incontro ad un dinamico rinnovamento


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 19 gennaio 2021, 09:37

Barotti e Sirgiovanni scrivono ai ministri Bonafede e Lamorgese

Il consigliere Barotti, civico di area riformista, ed il segretario Andrea Sirgiovanni del Movimento Giovanile delle Sinistre, hanno indirizzato, dopo aver letto l'intervento del procuratore capo dott. Piero Capizzoto, una nota al Ministro della Giustizia On.le Bonafede per chiedere una risposta alle criticità di organico della procura


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:20

Forza Italia Massa: "Studenti o cavie? Chiediamolo al Pd"

Luca Tonlazzerini, responsabile dipartimento cultura per Forza Italia Massa, critica un  il Pd per i commenti rilasciati sul rientro in classe degli studenti dopo mesi di Dad


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:18

Stefano Benedetti: "I consigli comunali e le riunioni delle commissioni e dei consiglieri rimangono tassativamente online fino a nuovo ordine"

Stefano Benedetti, presidente del consiglio comunale di Massa, in un comunicato, risponde ai consiglieri dell'opposizione in merito alla richiesta da loro formulata , per una riapertura al pubblico delle sedute di Consiglio e le altre riunioni interne


lunedì, 18 gennaio 2021, 17:48

Galleni a Bernardi: "Si ostina in modo quasi ossessivo ad attaccare la mia persona con comunicati grotteschi e zeppi di falsità"

Così la smentita dell’assessore Anna Galleni al consigliere di minoranza passato alla destra, ed entra ulteriormente nel merito. “Il consigliere liquida la delicata situazione affermando che avrei invitato una famiglia a risiedere ad Albiano per liberarmi di un “problema”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara