Anno 1°

martedì, 19 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Gravi problemi nel trasporto merci: Assotir chiede intervento del prefetto

domenica, 29 novembre 2020, 12:28

di vinicia tesconi

Una realtà, quella del trasporto merci nella provincia di La Spezia sulla quale gravitano anche molti camionisti  dalla vicina provincia di Massa Carrara, diventata ormai una giungla in cui è sempre più difficile per gli operatori far rispettare le regole della legalità. Per questo motivo Sandro Spinetta, presidente provinciale di Assotir  La Spezia, ha chiesto l’intervento del prefetto.

“Come Assotir abbiamo ottenuto buoni risultati a livello nazionale – ha detto Spinetta – ma  su La Spezia abbiamo dovuto chiedere l’intervento del prefetto  per ripristinare al più presto un clima di legalità.  Dopo la riunione del Consiglio direttivo provinciale di La Spezia di Assotir,  del 28 novembre scorso, in videoconferenza  i trasportatori spezzini, anche alla luce della situazione di grande difficoltà che le imprese di autotrasporto locali stanno attraversando, dettate solamente in parte dall’emergenza sanitaria in atto, hanno deciso di chiedere quanto prima un incontro al nuovo Prefetto di La Spezia, dottoressa Maria Luisa Inversini.   La nostra richiesta nasce dall’esigenza di porre all’attenzione delle Istituzioni e delle autorità di controllo locali, le attuali condizioni di disagio in cui i trasportatori sono costretti a confrontarsi ogni giorno: una viabilità ordinaria ormai al collasso, che genera perdita di ore di guida e riposo per i conducenti e conseguentemente aumento di costi per le imprese, mancanza di procedure di controllo volte ad evitare assembramenti ai gates in Porto, pratiche di concorrenza sleale messe in atto da alcune imprese operanti nella piazza spezzina con meccanismi poco trasparenti in tema di corretto uso del tachigrafico, gestione del personale e pagamento dei premi assicurativi dei veicoli, senza dimenticare la piaga delle famose agenzie che vendono trasporti ai padroncini a prezzi scandalosamente bassi.”.  Spinetta ha ricordato i risultati importanti raggiunti da Assotir a livello nazionale: “ Il 27novembre siamo riusciti, insieme alle altre sigle aderenti ad UNATRAS (Unione Nazionale delle Associazioni del Trasporto Merci) ad ottenere, dopo un lungo e faticoso percorso, la ripubblicazione dei costi di riferimento di un’impresa di autotrasporto da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Questo risultato, seppur non è vincolante per la legge, resta estremamente positivo e non deve essere considerato come scontato bensì come il primo passo di un cammino che spero possa portare ad una riforma più strutturale dell’intero settore.”

“Anche sotto il profilo del Tavolo Nazionale dei Container– ha proseguito Spinetta – siamo ormai prossimi all’uscita del nuovo distanziere nazionale che sarà disponibile dal mese di gennaio 2021 e sul quale abbiamo lavorato intensamente. Tutto ciò per dire che tanto è stato fatto – ha concluso Spinetta – ma molto altro c’è da fare, specie a livello territoriale. Proprio per questo riteniamo che un confronto con il Prefetto di La Spezia sia quantomai opportuno al fine di denunciare molte questioni che su questa piazza esistono ma di cui in molti forse o non ne sono a conoscenza o fanno finta di nulla. Come Assotir vogliamo dire basta.” Spinetta si  è rivolto in particolare a tutte quelle imprese che operano non rispettando le regole e per le quali Assotir La Spezia è pronta a chiedere al Prefetto, congiuntamente anche con le altre autorità, rigidi controlli.

“Ormai La Spezia, così come altre realtà portuali italiane – ha iconcluso Spinetta - è diventata una vera e propria giungla: chi opera nel settore container, come me, sa perfettamente che ci sono imprese che utilizzando camion con tachigrafo analogico e quindi che  eludono, come se nulla fosse, i tempi di guida e di riposo a discapito delle imprese serie che operano nel rispetto delle regole. Lo stesso si può dire in termini di assicurazione dei veicoli dove un autoarticolato viene assicurato come un normale autocarro, risparmiando così sul valore della polizza, per il modo in cui viene gestito il personale da certe imprese che pur facendo di tutto, visto che la normativa è facilmente raggirabile, riescono ad ottenere un DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) assolutamente regolare.  Di tutto questi temi, di ciò che è successo in porto durante i mesi più duri della pandemia e di ciò che continua a succedere ancora oggi, con assembramenti continui durante la fase di attesa di aggancio del container, Assotir di La Spezia è pronta a discuterne con il Prefetto, con l’auspicio che lo stesso ascolti il grido di aiuto di una categoria che chiede solamente di poter lavorare nella legalità e nel rispetto della sua dignità imprenditoriale.”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 19 gennaio 2021, 09:37

Barotti e Sirgiovanni scrivono ai ministri Bonafede e Lamorgese

Il consigliere Barotti, civico di area riformista, ed il segretario Andrea Sirgiovanni del Movimento Giovanile delle Sinistre, hanno indirizzato, dopo aver letto l'intervento del procuratore capo dott. Piero Capizzoto, una nota al Ministro della Giustizia On.le Bonafede per chiedere una risposta alle criticità di organico della procura


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:20

Forza Italia Massa: "Studenti o cavie? Chiediamolo al Pd"

Luca Tonlazzerini, responsabile dipartimento cultura per Forza Italia Massa, critica un  il Pd per i commenti rilasciati sul rientro in classe degli studenti dopo mesi di Dad


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 gennaio 2021, 19:18

Stefano Benedetti: "I consigli comunali e le riunioni delle commissioni e dei consiglieri rimangono tassativamente online fino a nuovo ordine"

Stefano Benedetti, presidente del consiglio comunale di Massa, in un comunicato, risponde ai consiglieri dell'opposizione in merito alla richiesta da loro formulata , per una riapertura al pubblico delle sedute di Consiglio e le altre riunioni interne


lunedì, 18 gennaio 2021, 17:48

Galleni a Bernardi: "Si ostina in modo quasi ossessivo ad attaccare la mia persona con comunicati grotteschi e zeppi di falsità"

Così la smentita dell’assessore Anna Galleni al consigliere di minoranza passato alla destra, ed entra ulteriormente nel merito. “Il consigliere liquida la delicata situazione affermando che avrei invitato una famiglia a risiedere ad Albiano per liberarmi di un “problema”


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 17 gennaio 2021, 21:35

Barotti lancia l'allarme: "La politica cambi prospettiva e sia più attenta allo sviluppo concreto del territorio"

Il consigliere civico Andrea Barotti, viste le polemiche di questi giorni, sollecita la città a riflettere su quale sia il compito della politica e scrive: "Le modifiche proposte al testo dello Statuto Comunale mi spingono ad invitare i cittadini a pensare quale tipo di azione politica sia necessaria per provare...


domenica, 17 gennaio 2021, 21:31

Parco di Castagnetola in balia di se stesso, il consigliere Alberti chiede siano fatti gli interventi

Spazi sporchi, spazzatura fuori dagli appositi cestini e strade pericolose. È ciò che raffigurano le immagini del parco villa Menzione di Castagnetola


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara