Anno VIII

venerdì, 3 dicembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Esposto di Bernardi: "La Procura verifichi se ci sono irregolarità nel concorso per la direzione del Regina Elena"

venerdì, 22 ottobre 2021, 23:14

di francesca vatteroni

Il consigliere di opposizione Massimiliano Bernardi, dopo aver presentato la questione in consiglio comunale e non aver trovato evidentemente risposta soddisfacente, annuncia in conferenza stampa di aver presentato esposto in Procura e presso la Corte dei Conti. In conferenza spiega motivi e argomenti relativi all'oggetto dell'esposto: la direzione dell'azienda speciale Regina Elena, residenza socio-sanitaria del comune di Carrara, affidata tramite concorso alla dottoressa in scienze infermieristiche Antonella Cordiviola.

Conosciamo le vicissitudini del Regina Elena messo duramente alla prova durante l'emergenza sanitaria: i focolai, i decessi, la lotta sindacale per il tipo di contratto da applicare al personale neoassunto, i due direttori predecessori di Cordiviola, in difficoltà a causa delle circostanze sanitarie di emergenza, dimessisi con le relative polemiche riportate dalla stampa.

Cerchiamo quindi di sintetizzare le principali contestazioni sottoposte all'attenzione della Procura e della Corte dei Conti da parte del consigliere Bernardi.

Massimiliano Bernardi, appoggiato dalla coalizione e accompagnato dal leader del Carroccio Nicola Pieruccini e dal coordinatore comunale di Forza Italia Riccardo Bruschi, ha illustrato i termini e i contenuti dell'esposto partendo per chiarezza dalle premesse antecedenti all'affidamento dell'incarico a Cordiviola: "In seguito all'avvenuta quiescenza del dottor Ermanno Biselli alla direzione del Regina Elena, viene indetto concorso per sostituirlo. Dalla graduatoria del bando del 2018 che ha valore e idoneità fino a febbraio 2022- spiega Bernardi alla stampa -vengono selezionati dapprima il dottor Francesco Fariello, poi dimessosi, e successivamente proprio alle dimissioni di Fariello, l'avvocato Valeria Ricci arrivata seconda in graduatoria". Bernardi riprende quindi le vicende riguardanti l'ultima direttrice precedente alla attuale: "Valeria Ricci entrata in servizio nell'agosto 2020, viene sospesa nell'aprile 2021 dal sindaco Francesco De Pasquale per poi, in seguito all'intervento del legale di Valeria Ricci e dell'apertura di un contenzioso, essere riammessa e quindi dare le dimissioni qualche giorno dopo".

Uno dei punti per Massimiliano Bernardi sarebbe questo dunque: per prima cosa contesta la scelta adottata dal cda del Regina Elena che ha sentito la necessità di aprire un nuovo bando anziché attingere dalla graduatoria del concorso vinto da Fariello e poi dalla seconda classificata Ricci: "Nonostante la graduatoria del bando del 2018 avesse ancora validità - afferma il consigliere - data la validità e legittimità triennale dei concorsi secondo la legge 160/2019 e la legge di bilancio 2020 (mentre solo dal 2020 acquisiranno validità biennale), il cda del Regina Elena preferisce dare avvio a una nuova procedura selettiva giudicando e ritenendo che la precedente selezione fosse stata strutturata senza che avesse raggiunto il suo scopo". Nella delibera contestata da Bernardi, il cda motiva questa scelta con vari argomenti tra cui il fatto che nel precedente bando non si era dato adeguato rilievo alla competenza maturata in ambito sanitario. "Ma - osserva Bernardi - il bando era giusto dal momento che il servizio era socio-sanitario e non sanitario".

Altro punto interrogativo di Massimiliano Bernardi sul nuovo bando, quello vinto da Cordiviola, riguarda la scelta di inserire come requisito anche la laurea in scienze infermieristiche. A riguardo Bernardi sostiene: "La laurea in scienze infermieristiche dà la possibilità, se viene integrata con una specifica formazione, di ricoprire l'incarico di direttore ma questo - sostiene sempre Bernardi – avviene solo nel settore sanitario, non nel settore socio-sanitario. Il bando prevedeva anche - ha proseguito il consigliere introducendo un'altra questione - che la figura avesse ricoperto un ruolo dirigenziale per almeno 3 anni ma facendo l'accesso agli atti risulterebbe che Antonella Cordiviola abbia svolto il ruolo di coordinatrice infermieristica, niente a che vedere con il ruolo di direttrice".

Insomma, Massimiliano Bernardi chiede alla Procura e alla Corte dei Conti di accertare queste obiezioni e chiosa: "Ora sarà la Procura a verificare se è tutto regolare".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 2 dicembre 2021, 15:26

Mastorci (Cisl-Fp): "Gli Oss rischiano il demansionamento con la CoopService"

Durante la riunione tra i sindacati l'Azienda Toscana Nord Ovest le cooperative Compass e Di Vittorio (uscenti) e la Coopservice vincitrice del nuovo appalto di trasporti per servizi sanitari, è emerso che da anno nuovo gli Oss dipendenti della Coopservice potranno subire dei demansionamenti


giovedì, 2 dicembre 2021, 14:00

Elezioni provinciali, sorteggiate candidature e liste

Si è svolto questa mattina presso la sede dell'ufficio elettorale della provincia di Massa-Carrara il sorteggio delle candidature a presidente e delle liste per il consiglio provinciale per determinare l'ordine all'interno delle schede elettorali per le elezioni provinciali di secondo livello in programma il 18 dicembre


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 2 dicembre 2021, 11:00

Gianni Musetti: "Dove finiscono i 27 milioni del marmo?"

Gianni Musetti (Forza Italia), in un comunicato, affronta questo tema, criticando aspramente l'operato dell'attuale amministrazione locale


mercoledì, 1 dicembre 2021, 21:17

Il nuovo piano di classificazione acustica approda in consiglio comunale a Carrara

Si tratta dello strumento di pianificazione territoriale attraverso il quale il comune suddivide il proprio territorio in zone acusticamente omogenee, a ciascuna delle quali corrispondono precisi limiti da rispettare e obiettivi di qualità da perseguire


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 1 dicembre 2021, 12:01

Fratelli d'Italia: "L'Erp ha assegnato un alloggio con barriere architettoniche ad una disabile"

Il dipartimento disabilità di Fratelli d'italia, in un comunicato, interviene in merito al caso di Anna Maria Pigoni, di Carrara, disabile su sedia a rotelle, che ha ottenuto una casa popolare dall'Erp, casa che però presenta delle barriere architettoniche al suo interno e con un ascensore non funzionante


martedì, 30 novembre 2021, 21:04

Massa Città in Comune: "Un pedaggio urbano per i camion per migliorare la qualità della vita"

A seguito dell'ennesimo incidente con la perdita di un carico di marmo da parte dg in camion, si è nuovamente posto l'accento su l'introduzione di un pedaggio urbano per i mezzi pesanti superiori a 35 quintali, come ad esempio ha chiesto Massa Città in Comune, che, in una nota stampa,...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara