Spazio disponibilie
   Anno XI 
Domenica 14 Luglio 2024
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Politica
10 Luglio 2024

Visite: 136

Resta alta la tensione fra i sindacati e l'amministrazione di Massa, dopo la sospensione della contrattazione sindacale che non è stata ancora ripresa, nonostante l'imminente arrivo del nuovo segretario generale dell'ente. Stamani le funzioni pubbliche di Cgil, Uil e Csa avevano apposto le bandiere sindacali per manifestare la proclamazione dello stato di agitazione al terzo piano del municipio, dove si trova anche l'ufficio del sindaco Francesco Persiani, ma dopo poco tempo sono state rimosse scatenando la rabbia dei rappresentanti sindacali che in una lettera congiunta hanno minacciato l'attivazione di un articolo 28, ossia comportamento antisindacale, nei confronti dell'amministrazione. "Avevamo esposto le bandiere su un apposito piedistallo e in tutta sicurezza – rimarcano nella missiva al primo cittadino – per manifestare la proclamazione dello stato di agitazione per la sospensione della contrattazione sindacale che il sindaco ha disposto e per la quale oggi pomeriggio siamo stati convocati al tavolo in Prefettura. Dopo poco che abbiamo esposto le bandiere , abbiamo preso atto che le stesse sono state rimosse. Riteniamo grave questo fatto: le bandiere dei sindacati non si toccano, denotano condotta antisindacale. Rivogliamo le nostre bandiere per cui chiediamo di essere immediatamente convocati prima dell'incontro in Prefettura per ottenere la restituzione delle stesse, altrimenti ci vediamo costretti a far intervenire gli organi preposti". Una lettera inviata per conoscenza anche al presidente della commissione consiliare che si occupa del personale, Filippo Frugoli, chiedendo un'audizione urgente. Poco dopo è arrivata una risposta del capo di gabinetto, Daniele Pepe, che assicurava che le bandiere erano state spostate e disponibili per essere riconsegnate: "Un altro atteggiamento che non va bene – concludono i sindacati in maniera unitaria – perché denota un comportamento lesivo del nostro ruolo a tutela dei lavoratori e certo non ci bastano queste scuse o delle arrampicate sugli specchi per risolvere la questione".

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Si terrà lunedì 15 luglio alle 21 nella sala Giulio Conti di Nausicaa (viale Galilei 144, ex centro…

E’ tutto un cine!’ inaugura a Castelpoggio lunedì 15 luglio con la proiezione nella  piazza del paese lungo…

Spazio disponibilie

Con riferimento allo sciopero indetto dalle sigle sindacali CGIL – FIADEL in data 12 luglio 2024, Asmiu rileva…

L’ Istituto Valorizzazione Castelli  in qualità di gestore del Castello Aghinolfi di Montignoso intende affidare a partire da…

Spazio disponibilie

La circolazione veicolare viene interrotta lungo la SP 63 di Guinadi, nel Comune di Pontremoli, dal 15…

La ASL Toscana informa che dal 15 luglio al 31 agosto i punti di distribuzione farmaci degli ospedali…

Un trasporto eccezionale interessa in questi giorni la Sp 48 del Mare Viale Zaccagna a Marina di…

Da lunedì, 8 luglio, la piscina comunale di Marina di Carrara aprirà anche le proprie vasche esterne. L’impianto…

Spazio disponibilie

E’ stato spostato a lunedì 15 luglio alle 21 nella sala Giulio Conti di Nausicaa (viale Galilei 144,…

Si informa che è stato effettuato un intervento straordinario di manutenzione del verde nel Cimitero di Mirteto, che…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie