Anno 1°

venerdì, 23 febbraio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Pontremoli

I cavalieri di San Colombano accolti dal sindaco Baracchini

sabato, 12 agosto 2017, 21:59

Sono arrivati in sella ai loro cavalli, stremati dal lungo percorso ma entusiasti per l’impresa riuscita. Sono gli “discendenti” dei Cavalieri di San Colombano, i primi nella storia a tracciare la famosa Via degli Abati che da Bobbio conduce a Pontremoli. Come da due anni a questa parte sono saliti in sella ai propri destrieri per ripercorrere sentieri e vallate che i loro antenati, secoli prima, hanno calpestato per la prima volta, dando vita ad uno dei collegamenti più famosi e strategici della storia del territorio. Il tracciato Bobbio – Pontremoli, ben conosciuto anche per l’ “Abbots Way”, la gara podistica che si svolge nel mese di maggio, torna protagonista di esperienze fisiche, sensoriali e simboliche, visto anche il successo che negli ultimi anni sta riscuotendo in termini di pellegrini, turisti e appassionati. A piedi, in sella ad una mountain bike o come in questo caso, a cavallo, la Via degli Abati è giunta a rivestire un ruolo di primo piano per i pellegrini provenienti da tutta Italia e non solo.

Ad accoglierli nel pomeriggio di venerdì il Sindaco Lucia Baracchini, che sotto il vigile controllo del Campanone, ha potuto dare il benvenuto ai tredici Cavalieri, accompagnati dalla fedele mascotte Margot, una cagnolina che li ha seguiti lungo tutto il percorso. «Una vera e propria avventura», come l’ha definita la Presidente dei Cavalieri Alessia Consolini, partita insieme agli altri tredici compagni d’avventura il 5 agosto scorso da Bobbio. Sono arrivati con un Cavaliere in meno, infortunato, ma che non si è voluto comunque fermare, raggiungendo comunque il traguardo, anche se non al galoppo.

Bobbio, Mareto, Val Nure, Bardi, Borgotaro, Osacca e infine Pontremoli. Giunti in località Casa Corvi hanno percorso il tratto sino a Viale Fiorini, guadato il torrente Verde nella zona dei Chiosi, saliti al Castello del Piagnaro e discesi fino a Piazza del Duomo, dove hanno fatto ingresso nel cuore delle piazze storiche sotto gli occhi sorpresi ed entusiasti dei numerosi turisti presenti, tra cui molti bambini.

Hanno ammirato il Campanone e si sono “schierati” di fronte al Palazzo del Municipio, dove il Sindaco Baracchini li ha salutati e accolti complimentandosi per quest’esperienza davvero unica. Le nuvole che oscuravano il cielo hanno lasciato il posto a qualche raggio di tiepido sole giusto per la sosta, durante la quale la Presidente Alessia Consolini ha donato in uno scambio simbolico il gagliardetto dei Cavalieri di San Colombano a Pontremoli, lasciando così il segno di questo suggestivo passaggio.

L’Asd dei Cavalieri di San Colombano nasce nel 2010 e dal 2012 si sono resi operativi per rendere percorribile ai cavalli il tracciato della Via degli Abati. «La nostra associazione conta circa cinquanta soci – ha commentato Daniele Capacchione, tra gli organizzatori -. Ci siamo impegnati molto per far sì che fosse percorribile anche a cavallo e quest’anno, per la seconda volta, abbiamo percorso i 200 Km da cui l’antica Via è composta. Non si tratta di un’avventura lasciata all’improvvisazione. Sappiamo bene e programmiamo tempo prima il percorso da fare, evitando i tratti pericolosi o sull’asfalto». 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Pontremoli


carispezia1


giovedì, 22 febbraio 2018, 09:18

Revival a Pontremoli delle canzoni che hanno fatto la storia

In prima nazionale per la stagione 2018, al Teatro della Rosa di Pontremoli, sabato 24 febbraio 2018 alle ore 21.15 andrà in scena “Revival”, lo spettacolo diretto dal grande Sandro Querci - da lui anche interpretato -, che rivive un po’ la storia della musica italiana dall’operetta alla commedia musicale,...


mercoledì, 14 febbraio 2018, 14:58

A Pontremoli un Carnevale tra “Vichinghi” e “Troll”

Colori, folclore, divertimento ed allegria. Sono stati questi gli elementi che più di ogni altro hanno attirato l’attenzione di tutti coloro che nella giornata di sabato 10 febbraio hanno scelto Pontremoli per festeggiare il Carnevale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 14 febbraio 2018, 14:56

La classe VA della Scuola primaria festeggia il Carnevale insieme agli ospiti dell’Rsa di Pontremoli

Un progetto dalla grande valenza sociale e morale. È questo lo scopo della visita che i bambini della classe V A delle Scuole Primarie di Pontremoli hanno effettuato nella mattinata di martedì 13 febbraio alla Residenza Sanitaria Assistita di Pontremoli, nei pressi dell’Ospedale Sant’Antonio Abate


mercoledì, 14 febbraio 2018, 08:55

“Per il tuo domani”: gli studenti dell’odontotecnico celebrano Sant’Apollonia

“Per il tuo domani…”. Aveva questo titolo il convegno organizzato dall’I.I.S. Pacinotti di Pontremoli, indirizzo Odontotecnico, che nella giornata di sabato 10 febbraio ha celebrato Sant’Apollonia, patrona dei dentisti, odontotecnici e igienisti dentali, all’interno del Teatro della Rosa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 11 febbraio 2018, 10:20

Ferri a Pontremoli: “Occorre rilanciare i valori legati al territorio”

Nella giornata di sabato il Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri ha partecipato all'inaugurazione della mostra fotografica "Scavi del Valoria: alla ricerca della Cisa Romana" e alla tavola rotonda organizzata dal sindaco Lucia Baracchini assieme al presidente della fondazione Cariparma Gino Gandolfi e all'imprenditore ingegnere Andrea Pontremoli


venerdì, 9 febbraio 2018, 10:40

Pontremoli celebra la Festa della Toscana con “I Lorena a Pontremoli e il Granducato di Toscana”

Una giornata dedicata alla Regione Toscana e a tutto quello che la famiglia dei Lorena ha rappresentato per Pontremoli e non solo. “I Lorena a Pontremoli e il Granducato di Toscana” è il titolo della mattinata rivolta alle scuole e organizzata dal Comune di Pontremoli per il prossimo 15 febbraio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara