Anno 1°

giovedì, 20 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Pontremoli

Al via a Pontremoli il progetto "Ambasciatori del Territorio" a cura dei Castelli del Ducato

venerdì, 10 gennaio 2020, 12:13

Falò evoca energie e pensieri in circolo, luce che rischiara il buio. Aggregare tante persone, grandi e piccini, attorno ad un fuoco sacro, magari vicino ad un corso d'acqua, è un rito che appartiene alla tradizione della notte dei tempi. Guardare le fiamme che salgono alte al cielo, incantati e rapiti da quell'intenso colore rosso infuocato che brucia e propizia – cintato e alimentato dagli abitanti del paese, senza spirito distruttivo o di rogo, bensì di gioco e allegria bene augurale - fa sentire avvolti da una rara atmosfera di festa e di magia. Sentire dalla giusta distanza, in sicurezza, il tepore, l'odore particolare del fuoco nell'aria pungente dell'inverno, fa sentire ancora partecipi di una dimensione intima eppure condivisa con gli altri.

Fra storia e tradizione sono da vedere a Pontremoli nel circuito dei Castelli del Ducato, in Lunigiana, in provincia di Massa, venerdì 17 e venerdì 31 gennaio 2020 i bellissimi falò di San Niccolò e di San Gimignano: appartengono alla consolidata e affascinante tradizione dei falò che caratterizza il mese di gennaio Pontremolese con il 17 gennaio quello di San Nicolò sul greto del fiume Magra e il 31 quello del santo patrono sul greto del torrente Verde. È l'occasione per partecipare a due eventi molto suggestivi, dove anche i visitatori e i turisti si sentiranno parte della comunità pontremolese: di fatto, le due giornate sono giocate in forma di sfida tra i due fuochi.

L'ospite sei tu in un territorio autentico. L'iniziativa fa parte del nuovo progetto dell'Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli dal titolo "Ambasciatori del Territorio" (www.castelledelducato.it): un format con il patrocinio  di Parma 2020 Capitale della Cultura Italiana ed il contributo di Fondazione Cariparma e Destinazione Turistica Emilia PTPL. Punta a generare un racconto corale del territorio. Sono in programma, tutto l'anno, nel circuito Castelli del Ducato, da 50 a 100 "esperienze culturali uniche" in luoghi meravigliosi – non soltanto rocche, fortezze, manieri del circuito ma anche borghi, sentieri naturalistici, botteghe, spazi di degustazione e musei – dove i partecipanti sono accompagnati da speciali Ambasciatori del Territorio, ad esempio: proprietari pubblici o privati dei "luoghi d'arte", i proprietari dei castelli privati ed i sindaci proprietari pro-tempore come amministratori dei beni monumentali pubblici diventano guide e ti narrano "casa loro"; qualcuno di inaspettato come una rezdora che ha sempre vissuto lì; un bottegaio spiega una via; lo straniero integrato ti racconta il suo angolo di città o di paese dove ha trovato nuova casa e mostra quel luogo con i suoi occhi, portando in dote anche i suoi saperi d'origine; il pastore o l'agricoltore sull'Appennino. Gli Ambasciatori raccontano "casa loro" in visite guidate esclusive ed emozionali, spiegando storia e identità dei propri luoghi, perché li amano, li vivono e li condividono. Il progetto punta sul concetto di brand identity "voce narrante" e risponde all'esigenza di definire come narra Parma2020 ed Emilia2020: i Castelli del Ducato lo fanno in modo originale. Gli Ambasciatori del Territorio sono i primi protagonisti della "cultura dell'accoglienza" indirizzata alle logiche del turismo.

Completa il progetto una nuova pubblicazione di circa 150 pagine che racconta "il viaggio tra i Castelli del Ducato tra curiosità e segreti" dal passato ad oggi, in cerca di tesori dal valore inestimabile. Narra di legami di famiglia, personaggi sorprendenti, stanze e giardini per emozionare, stupire, incantare il lettore
avvicinandolo alla nostra grande storia di bellezza e autenticità, raccontata e impreziosita da bellissime immagini.

Cosa accade a Pontremoli di esperienziale? "Si può seguire passo dopo passo la costruzione delle due gigantesche pire che verranno accese nelle due giornate e vivranno di un confronto vivissimo – spiega la Sindaca di Pontremoli Lucia Baracchini - l'andamento del fuoco sarà occasione di previsione e di valutazione, di piacere e di orgoglio, sia per che assiste che per chi sostiene o addirittura partecipa al grande lavoro. L'atmosfera assolutamente unica dell'esperienza è accompagnata dalla descrizione della storia della città che ha accompagnato il realizzarsi e l'affermarsi di queste esperienze".

A Pontremoli i primi falò di cui si ha testimonianza risalgono al 1529 e, da allora, la tradizione ha sempre rinnovato il rito del fuoco, a cavallo tra religione e paganesimo. Sono veri e propri spettacoli fatti con pire di legna monumentali, durante i quali le due fazioni intonano veri e propri cori l'affluenza nella Città di Pontremoli raggiunge le migliaia di persone. Una disfida tra due rioni che in molti riconducono alla lotta tra Guelfi e Ghibellini, che a Pontremoli era così sentita da costringere l'allora signore Castruccio Castracani a costruire una sorta di cortina che dividesse in due il borgo e le due opposte fazioni: i Guelfi nel Sommoborgo, i Ghibellini nell'Imoborgo.

I falò di San Niccolò e San Gimignano, fra storia e tradizione.

Venerdì 17 gennaio 


Questo è il primo dei due falò di Pontremoli che in un'appassionante disfida si contendono il titolo di falò più bello e ben riuscito. Una tradizione che riesce ancora a coinvolgere l'intero tessuto cittadino e che scalda gli animi e il cuore dei due rioni che si contendono il titolo.
ore 16,30: ritrovo davanti al Punto Info in piazza della Repubblica a Pontremoli con il sindaco Lucia Baracchini e l'Avvocato Andrea Baldini, esperto di storia locale e profondo conoscitore di tradizioni e aneddoti, guida d'eccezione per la visita al centro storico della città. Il tour comprende una passeggiata tra i vicoli del borgo e la visita alla Chiesa di San Nicolò. Seguirà l'incontro con i fuochisti nella baracca sul greto del fiume (è consigliato abbigliamento comodo e scarpe antisdrucciolo).  ore 18,00 è prevista una degustazione di piatti tipici presso l'Osteria da Bussé 1930: torta d'erbi, testaroli e vino Azienda agricola La Felce di Ortonovo (SP).
ore 19,00: partecipazione al falò di San Nicolò.
ATTENZIONE: l'ardere della pira può generare la caduta di minute faville incandescenti che possono danneggiare i tessuti degli indumenti. L'organizzazione scoraggia pertanto dall'indossare per l'occasione abiti di pregio. Inoltre, è fatto divieto ai bambini non accompagnati di scendere alla pira e si sconsiglia la discesa alle persone con disabilità motorie. Ogni partecipante è responsabile della propria idoneità fisica e manleva il comitato organizzatore da ogni responsabilità per eventuali danni subiti o recati a terzi.
Costo tour adulti: euro 8,00
Costo tour bambini (da 6 – a 12) euro 6,00
Costo tour bambini (da 0 – a 6) gratuito
Degustazione a partire da euro 15,00
Prenotazione obbligatoria:
Punto info tel. 0187.4601231
lunedì 9:30 – 12:30
dal martedì al venerdì 9:30 – 12:30 15:30 – 17:30
info@castellidelducato.it - tel. 0521.823221.

Evento organizzato da Associazione Amici dell'Alberghiero e Centro Teatro Pontremoli

Venerdì 31 gennaio
ore 17,00: ritrovo davanti al Punto Info in piazza della Repubblica a Pontremoli con il sindaco Lucia Baracchini e l'Avvocato Andrea Baldini, esperto di storia locale e profondo conoscitore di tradizioni e aneddoti, guida di eccezione per la visita al centro storico della città. Seguirà l'incontro con i fuochisti nella baracca sul greto del fiume (è consigliato abbigliamento comodo e scarpe antisdrucciolo). 
ore 18,00 Pontificale in onore del Santo Patrono Geminiano.
ore 18:30 per chi volesse è prevista una degustazione di piatti tipici presso l'Osteria San Francesco e il lupo: torta d'erbi, testaroli e vino delle Cantine Lunae di Luni (MS).
ore 19,30 Partecipazione al falò di San Geminiano.
ATTENZIONE: l'ardere della pira può generare la caduta di minute faville incandescenti che possono danneggiare i tessuti degli indumenti. L'organizzazione scoraggia pertanto dall'indossare per l'occasione abiti di pregio. Inoltre, è fatto divieto ai bambini non accompagnati di scendere alla pira e si sconsiglia la discesa alle persone con disabilità motorie. Ogni partecipante è responsabile della propria idoneità fisica e manleva il comitato organizzatore da ogni responsabilità per eventuali danni subiti o recati a terzi.

Costo tour adulti: euro 8,00
Costo tour bambini (da 6 – a 12) euro 6,00
Costo tour bambini (da 0 – a 6) gratuito
Degustazione a partire da euro 15,00
Prenotazione obbligatoria:
Punto info tel. 01874601231
lunedì 9:30 – 12:30
dal martedì al venerdì 9:30 – 12:30 15:30 – 17:30
Circuito Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli: info@castellidelducato.it - tel. 0521.823221
Parcheggi Vicini: Parcheggio Dosi Delfini/Chiosi; Parcheggio della Stazione.

Evento organizzato da Associazione Amici dell'Alberghiero e Centro Teatro Pontremoli.

Quali sono le prossime date del progetto Ambasciatori del Territorio?

Sabato 21 marzo 2020, ore 15.00
Mastio e Borgo Fortificato di Vigoleno (Pc)
Ambasciatore del Territorio: Germana Corsini, produttrice dei vini tipici dei colli piacentini e del Vin Santo di Vigoleno DOC
Il Vin Santo di Vigoleno si riflette fra le pietre dell'antico borgo
Visita guidata alla scoperta di Vigoleno e del Vin Santo con degustazione
Dove si svolge: Borgo e Castello di Vigoleno, Enoteca dell'Associazione Produttori Vin Santo di Vigoleno DOC
Durata: 1 ora e 30 minuti
E' prevista una degustazione di Vin Santo di Vigoleno DOC al termine della visita guidata
Costo indicativo per il turista/partecipante dell'esperienza complessiva: intero € 15,00
ridotto bambini (da 6 – a 12 anni) € 8,50 senza degustazione di Vin Santo
Circuito Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli: info@castellidelducato.it - tel. 0521.823221

Sabato 21 marzo 2020, ore 15.45 e ore 17
Rocca Sanvitale di Fontanellato (Pr)
Ambasciatore del Territorio: il Sindaco Francesco Trivelloni con l'Assessora alla Cultura Barbara Zambrelli
Visita guidata alla scoperta delle sale e dei restauri della dimora dei Conti Sanvitale
Alla scoperta del maniero sede del Circuito Castelli del Ducato, corte di pianura che custodisce lo straordinario Affresco del Parmigianino: speciali ambasciatori del territorio sono proprio il Sindaco di Fontanellato Francesco Trivelloni, già vice presidente dei Castelli del Ducato, e gli Assessori della Giunta che si mettono a disposizione dei turisti  come veri e propri "padroni di casa e custodi pro tempore" del maniero.
Durata: 1 ora e 10 minuti circa

Costo indicativo per il turista/partecipante dell'esperienza complessiva: intero € 8,00

Circuito Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli: info@castellidelducato.it - tel. 0521.823221

Sabato 28 Marzo 2020, ore 16.00
Castello di San Pietro in Cerro (PC)
Ambasciatore del Territorio Visita Guidata con Franco Spaggiari proprietario del Castello di San Pietro
Visita guidata con un brindisi finale con Vini del territorio e assaggio di salumi locali
Costo indicativo per il partecipante dell'esperienza complessiva: adulti €15
ridotto bambini (da 6 - a 12 anni) €10
0-5 anni gratis
Circuito Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli: info@castellidelducato.it - tel. 0521.823221.

Sabato 28 marzo 2020, alle ore 21.30
Rocca dei Rossi  - San Secondo Parmense (PR)
L'Ambasciatore del Territorio per San Secondo Parmense è Pier Luigi Poldi Allaj.
Arte e Suggestioni in Rocca
Visita spettacolo notturna per ammirare la superba arte rinascimentale e per conoscere la grande storia di San Secondo.

Circuito Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli: info@castellidelducato.it - tel. 0521.823221.

Informazioni per tutto il carnet Ambasciatori del Territorio: www.castelledelducato.it – info@castellidelducato.it


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Pontremoli


carispezia1


martedì, 18 febbraio 2020, 11:18

Presentazione libretto "Il Carnevale nel Pontremolese tra '600 e '700"

La tradizione del Carnevale diventa occasione per una nuova ricerca storica nell’Archivio di Pontremoli attraverso le carte degli atti processuali così da poter riscoprire le modalità con cui essa si manifestava, tra ‘600 e ‘700, nel territorio pontremolese (gli odierni Comuni di Pontremoli, Zeri e parte di quello di Filattiera)


mercoledì, 5 febbraio 2020, 14:16

Il comune a Roma tra i progetti finanziati dalla Banca Europea per gli Investimenti

C’era anche il comune di Pontremoli all’evento che nelle scorse settimane si è tenuto a Roma durante il quale sono stati presentati i dati del primo Piano di Edilizia Scolastica finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca su provvista della Banca Europea per gli Investimenti (BEI)


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 24 gennaio 2020, 11:22

"L'amor cortese a San Valentino" al Castello del Piagnaro

Sabato 15 e domenica 16 ore 16:00 a Pontremoli, al Castello del Piagnaro, "L'amor cortese a San Valentino", poemi d'amore, danze medioevali, duelli cortesi e atmosfere romantiche per vivere magicamente la Festa degli Innamorati, in coppia o in famiglia


giovedì, 23 gennaio 2020, 20:00

Borracce per tutti gli studenti: "Aiutiamo a diffondere una maggior sensibilizzazione per l’ambiente"

Anche l’Istituto Pacinotti Belmesseri si unisce alle azioni tese a tutelare l’ambiente e a costruire una sensibilità fondata sul rispetto e sulla consapevolezza del significato delle azioni che si compiono ogni giorno


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 22 gennaio 2020, 16:46

Portfolio Day: lettura aperta di foto e progetti con Simone Conti

È in programma martedì 28 gennaio alle 21 presso la nuova sede di Lunicafoto, Lunicaexpolab, la prima di "Portfolio Day", nuovo format pensato per ampliare lo spazio di crescita... fotografica


martedì, 21 gennaio 2020, 10:15

Giorno della Memoria: incontro pubblico al Teatro Cabrini di Pontremoli

È sicuramente una delle pagine più buie della storia italiana, con l'approvazione nel 1938 delle Leggi Razziali – le cosiddette "leggi della vergogna" – il Governo fascista decise di calpestare il diritto alla vita di moltissime famiglie e innocenti tra violenza e terrore


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara