Anno 1°

martedì, 19 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Pontremoli

Mazzoni accusa la Asl: "Sull'ospedale solo scelte arbitrarie, silenzio ed inerzia!"

sabato, 28 novembre 2020, 18:10

Il capogruppo dell'opposizione, Francesco Mazzoni, giorni fa aveva fatto istanza formale di accesso agli atti al direttore aziendale, Maria Letizia Casani, ed al direttore di presidio dell'ospedale delle Apuane, Giuliano Biselli.

 

Anche alla luce dell’inerzia e del silenzio dell’azienda e dei suoi dirigenti, Mazzoni ha ritenuto opportuno incalzare "portando avanti questa battaglia fino al momento in cui non arriveranno risposte concrete e non ci saranno chiarezza e trasparenza sui fatti e sui dati" secondo quanto lui stesso riferisce.

 

E' doveroso ricordare che Mazzoni e tutti i consiglieri dell'opposizione pontremolese, con grande senso di responsabilità ed attaccamento alla propria comunità, di recente hanno votato una mozione all'unanimità con la maggioranza per l'autonomia ospedaliera lunigianese ed anche sottoscritto una richiesta unanime indirizzata a regione ed azienda sanitaria per la revoca della conversione covid del reparto di medicina.

 

Cosi è di oggi la missiva che il capogruppo è tornato a indirizzare alla Casani ed a Biselli, di cui riportiamo il testo integrale: 

"Egregia Dott.ssa Casani, Egregio Dr. Biselli,

stante il vostro silenzio e la vostra inerzia protratta, mi trovo a dovervi chiedere, ancora una volta, di intervenire sulla grave situazione venutasi a creare a seguito delle scelte da voi arbitrariamente imposte sull’ospedale di Pontremoli.

Il reparto di chirurgia è ormai un focolaio-covid e, nonostante le ripetute richieste, l’azienda continua a non dire una parola, a non dare informazioni, a violare i più elementari canoni di trasparenza.

È a dir poco evidente che l’esplosione dei contagi all’interno dell’ospedale vi imponga di analizzarne le cause, di ricercare puntualmente e ammettere le responsabilità, di individuare le modalità esatte di diffusione del contagio, anche al fine di limitare i danni.

 

Lei, Dr. Biselli, ha imposto una scelta dal mattino alla sera, incurante dei problemi che le venivano segnalati da tutte le istituzioni locali, rifiutando ogni confronto con il territorio.

Dottoressa Casani, le chiedo di usare la massima professionalità e di dare informazioni corrette. Lasci perdere gli slogan e non parli a sproposito di campanilismo: noi chiediamo soltanto sicurezza per pazienti e operatori e investimenti seri sui nostri ospedali. 

Le faccio l’esempio dell’ospedale di Barga, allertato per la creazione di posti letto covid esattamente nel giorno in cui il Dr. Biselli venne a Pontremoli, con una differenza: a Barga il reparto Covid, da venti posti letto, come il nostro, ha aperto il 24 novembre, dopo due settimane di interventi di adeguamento, che hanno consentito di mantenere aperti trenta posti letto di medicina non-covid.

A Pontremoli, il Dr. Biselli è venuto in ospedale a imporre la decisione il 7 novembre, il giorno successivo la medicina era già stata svuotata, il 10 novembre sono arrivati i pazienti Covid: i risultati, purtroppo, li vediamo oggi. 

Non possiamo lasciar correre scelte sbagliate, dannose, fatte sulla pelle dei pazienti, peraltro lasciati senza adeguata assistenza, senza informazioni, senza chiarezza. Lei e il Dottor Biselli non avete ancora risposto a un’altra domanda: perché al monoblocco di Carrara sono stati spesi soldi per posti letto covid e ad oggi non c’è nemmeno un paziente covid in quella struttura? Perché, invece, a Pontremoli, quando è stato il momento di farlo, non avete speso un euro per adeguare l’ospedale, salvo poi allestirlo in fretta e furia, senza pensare ai problemi e alle conseguenze? 

Come vede, non è questione di campanilismo. È questione di logica, di buon senso, di ragionevolezza: i pazienti covid sarebbero dovuti andare dove sono stati investiti soldi pubblici per adeguare la struttura. E invece lì ci sono cure intermedie, mentre a Pontremoli, del quale lei e l’zzienda vi dimenticate troppo spesso, sono arrivati i pazienti covid. Di tutto questo dovete rispondere, perché non state gestendo la vostra azienda di famiglia, ma un soggetto pubblico, chiamato e tenuto a garantire il diritto alla salute. Sappiate che troverete un territorio unito: i nostri ospedali non subiranno più scelte non chiare, improvvisate, non concertate, sbagliate e prive di ogni logica".

 

Mi. Ca.


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare

Banca dinamica Carismi

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Pontremoli


venerdì, 8 gennaio 2021, 09:55

Castelli del Ducato: la rete piace e il Castello del Piagnaro cresciuto on line + 5.71% rispetto al 2019

Castelli del Ducato ha veicolato 387 news nel 2020 contro le 308 del 3019, segno di una comunicazione ancora più intensa che ha cercato di raccontare – con interviste ai castellani – la vita all'interno dei manieri, le storie più belle, fatti significativi ammantati di mistero, enogastronomia e ricette


mercoledì, 6 gennaio 2021, 18:12

Da oggi via allo screening gratuito: il sindaco in auto a fare il tampone rapido

E' partito stamani lo screening gratuito a Pontremoli. Fortemente voluto dall'amministrazione comunale, lo screening consiste nell'effettuazione di tamponi rapidi su base volontaria con risultato in giornata


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 5 gennaio 2021, 18:02

Tamponi rapidi gratuiti: l'opposizione chiede certezze

Da domani 6 gennaio partirà lo screening gratuito, voluto dall'amministrazione comunale, che consentirà ai cittadini residenti nel comune di Pontremoli di sottoporsi a tamponi rapidi con risultato in giornata


sabato, 2 gennaio 2020, 18:23

Tamponi rapidi gratuiti per i cittadini del comune di Pontremoli

L'amministrazione comunale di Pontremoli ha reso noto in queste ore, l'iniziativa estesa a tutta la popolazione residente nel territorio comunale che consiste nella somministrazione di tamponi gratuiti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 31 dicembre 2020, 18:18

Pontremoli: si vaccina a 106 anni e ricorda l’epidemia di spagnola

Al secondo giorno dalla partenza delle vaccinazioni all’interno delle RSA presenti sul territorio della ASL Toscana nord ovest, gli anziani vaccinati sono stati oltre 400, due gli ultracentenari che hanno ricevuto il siero, una in Lucchesia e l’altra in Lunigiana dove è stata vaccinata una signora di 106 anni


lunedì, 21 dicembre 2020, 22:15

L’ospedale di Pontremoli torna Covid free

Con la dimissione questo pomeriggio degli ultimi due pazienti l’ospedale di Pontremoli torna Covid free


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara