Anno 1°

venerdì, 4 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Pontremoli

Pontremoli, consiglio unito sulla revoca immediata del reparto Covid: sostegno dai sindaci del centrodestra

domenica, 22 novembre 2020, 14:01

di michela carlotti

Il sindaco Lucia Baracchini, unitamente a tutto il consiglio comunale di Pontremoli - minoranza compresa, con i consiglieri Umberto Battaglia, Matteo Bola, Francesco Mazzoni, Elisabetta Sordi - ha scritto una richiesta formale al presidente della regione, all’assessore alla sanità ed alla direttrice generale dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest, di revoca immediata della conversione covid del reparto di medicina dell'ospedale di Pontremoli.

Per le evidenti criticità dovute alla diffusione dei contagi tra gli operatori, per l'inadeguatezza strutturale del presidio sul quale l'Azienda non ha investito alcunché, per l'improvvisazione e l'impreparazione con cui è stata disposta la conversione in reparti covid: viene chiesto un ripensamento immediato.

Asl e Regione durante la prima ondata hanno fatto ingenti finanziamenti per la creazione di posti letto sia nel vecchio opedale S. Giacomo di Massa che nel monoblocco di Carrara, in linea con un indirizzo che tendeva a concentrare presso l'ospedale delle Apuane tutti i casi covid e a delegare ai presidi ospedalieri lunigianesi la gestione dei casi no-covid.

Un'organizzazione che, secondo il consiglio comunale pontremolese: "ha consentito di gestire adeguatamente, pur nelle difficoltà, la prima ondata, grazie alle caratteristiche di modularità e versatilità dell'ospedale delle Apuane, mantenendo allo stesso tempo una buona tempistica per il trattamento di tutte le patologie non covid".

Ad oggi, secondo quanto riferito dal consiglio comunale pontremolese, nella zona di costa risulterebbero aperti soltanto 26 posti letto di cure intermedie nel vecchio ospedale di Massa destinati a pazienti covid a cui se ne dovrebbero aggiungere altri 10 a breve: ma ne sarebbero stati finanziati 48 di degenza ordinaria e 28 di terapia intensiva. Nel monoblocco di Carrara sarebbero stati finanziati 40 posti di degenza ordinaria e 16 di terapia intensiva: ma ad oggi risulterebbero disponibili solo 14 letti di cure intermedie per pazienti no-covid.

"Si ritiene quindi – affermano tutti i consiglieri comunali con il sindaco di Pontremoli - che l'assenza di investimenti tempesivi e adeguati sull'ospedale di Pontremoli sia una motivazione fondata e sufficiente, insieme alle suddette criticità strutturali, per continuare a considerare l'ospedale di Pontremoli come no-covid, adeguato per supportare l'ospedale delle Apuane nella gestione delle altre patologie".

Da qui, dunque, la richiesta formale di revoca immediata della conversione covid e di collocazione dei pazienti covid nelle realtà che sono attrezzate e finanziate a questo scopo. A ciò si aggiunge la richiesta del consiglio comunale pontremolese, di investire finalmente nell'ammodernamento del presidio pontremolese affinché possa rispondere con efficienza ai bisogni del territorio sia nelle attività quotidiane che in presenza di emergenze come quella che stiamo vivendo.

Non è mancato, infine un duro appunto fatto dai consiglieri ad Asl e Regione sull'assenza di condivisione: "Le modalità comunicative, nel caso in questione, non hanno rispettato i criteri di collaborazione e buon andamento tra pubbliche amministrazioni e quelle poche telefonate, sono sembrate il tentativo formale di trasferire decisioni già assunte e non discutibili, come i fatti hanno purtroppo dimostrato".

All'appello formalizzato e indirizzato ad Azienda Usl e Regione Toscana da tutti i consiglieri comunali di Pontremoli, si sono subito uniti i sindaci lunigianesi del centro destra: Riccardo Ballerini, Filippo Bellesi, Renzo Martelloni, Matteo Mastrini.


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare

Banca dinamica Carismi

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Pontremoli


carispezia1


mercoledì, 2 dicembre 2020, 19:25

Parte il progetto social di Elisabetta Sordi "La politica buona"

Elisabetta Sordi, medico, consigliere comunale a Pontremoli, candidata PD alle recenti elezioni regionali, prosegue il suo impegno politico caratterizzandolo con forme nuove e più dinamiche per arrivare a tutti. E lo fa attraverso quel canale che si apre alla platea più ampia possibile: i social


mercoledì, 2 dicembre 2020, 16:55

Il gruppo "Praticamente Democratici" contro tutti: "Assurdo chiedere ora la chiusura del reparto Covid"

Continua il dibattito sulla conversione in medicina-covid reparto ospedaliero di Pontremoli. A parlare oggi è il gruppo pontremolese "Praticamente Democratici" e lo fa in totale disaccordo con gli indirizzi prevalenti fino ad oggi espressi dalle varie forze politiche


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 2 dicembre 2020, 15:59

Ospedale di Pontremoli, Nardi: “Basta speculazioni elettorali sulla salute”

Così la deputata Pd di Massa Carrara e Presidente della Commissione Attività Produttive della Camera, Martina Nardi interviene sulla polemica inerente all'ospedale di Pontremoli


domenica, 29 novembre 2020, 11:45

Jacopo Ferri alza i toni: "La direzione Usl dovrebbe vergognarsi e dimettersi"

Con l'aumentare dei contagi nell'ospedale di Pontremoli si sono alzati anche i toni della protesta. Si parla di focolaio, anche se non è dimostrato che si tratti effettivamente di questo: in ogni caso, la diffusione dei contagi è salita troppo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 28 novembre 2020, 18:10

Mazzoni accusa la Asl: "Sull'ospedale solo scelte arbitrarie, silenzio ed inerzia!"

Il capogruppo dell'opposizione, Francesco Mazzoni, giorni fa aveva fatto istanza formale di accesso agli atti al direttore aziendale, Maria Letizia Casani, ed al direttore di presidio dell'ospedale delle Apuane, Giuliano Biselli


sabato, 28 novembre 2020, 12:58

Ospedale Pontremoli, il direttore dell'Asl: "Messe in atto tutte le procedure di sicurezza"

Il direttore generale, Maria Letizia Casani, interviene relativamente all’organizzazione dell’ospedale di Pontremoli


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara