Anno 1°

venerdì, 13 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche

Minore trasferita, la rettifica della Tommasini e la risposta della Gazzetta

giovedì, 6 luglio 2017, 10:25

E’arrivata in redazione la richiesta di una rettifica da parte dell’ex dirigente ai servizi sociali del comune di Carrara in merito all’articolo “Ragazzina trasferita, arriva la denuncia dei genitori contro il Piccolo Carro” comparso sulle nostre pagine domenica 2 luglio 2017 a firma di Vinicia Tesconi:


“La sottoscritta, a nome e per conto anche delle colleghe più volte citate negli articoli di cui trattasi, comunica di aver controquerelato i sig.ri ……….genitori della minore. La contro-querela sottoposta all'esame della Procura della Repubblica di Massa Carrara concerne la diffusione di notizie false, gravemente diffamatorie in danno delle controquerelanti, attraverso mezzo telematico avente “ex se” una elevatissima diffusività, che hanno indubbiamente indotto nelle scriventi un effetto fortemente destabilizzante che avrebbe potuto condurre finanche a danno biologico, finanche di natura irreversibile.

Le controquerelanti hanno tra l’altro denunciano i sig.ri………, anche per non aver limitato la diffusione di notizie da parte della testata on line La Gazzetta di Massa Carrara, in quanto ha reso pubblici dettagli della vita della minore, trasgredendo alla tutela della dignità della ragazza. Altresì ritenendo che la minore non si stata tutelata nemmeno sotto il profilo del diritto alla riservatezza per quanto attiene il decoro personale.
Le controquerelanti si riservano di costituirsi parte civile, al fine di ottenere il risarcimento di tutti i danni subiti e subendi e con la richiesta di ristoro dei danni patrimoniali e non patrimoniali per il danno subito.
Per quanto attiene, infine, al riferimento riportato nuovamente nell’articolo in parola, ove viene citato “un’insolita e ancora non chiarita anomalia” relativamente alla presunta mancanza del “Piccolo Carro” nell’elenco delle strutture per minori del Settore Sociale, si ribadisce la falsità e la strumentalizzazione della notizia. Infatti, come la sottoscritta ha già avuto modo di chiarire quando ancora ricopriva l’incarico di Dirigente, la scelta della struttura e l’inserimento della minore erano stati effettuati dall’Azienda Usl Toscana Nord-Ovest e non dal Settore Sociale del Comune di Carrara.

Si invita, quindi, chiunque voglia appurare se quanto espresso risponde a verità, a rivolgersi formalmente alla ASL per conferme a riguardo e si chiede a codesta Redazione di desistere dal reiterare con moleste ed infondate repliche che possono risultare altresì lesive, oltreché per le controquerelanti, anche per l’intero Settore Sociale.


Risposta di Vinicia Tesconi: 

In merito alla rettifica chiesta dalla signora Daniela Tommasini, è necessario precisare che la notizia e le informazioni riportate nel pezzo di Vinicia Tesconi erano già comparse nell’articolo di Erika Pontini su La Nazione Cronaca di Perugia in data 30 giugno 2017 intitolato “ Sesso tra minorenni in Comunità. Le diedero la pillola abortiva.” e nell’identico articolo con la stessa firma ripreso da La Nazione Cronaca di Carrara l’1 luglio 2017 con il semplice cambiamento del titolo in “ Sesso tra bimbi nella comunità dei minori. Chi doveva controllare nostra figlia?”. Anzi, sempre in riferimento alla stessa notizia, sulle locandine de La Nazione di Carrara nella stessa data è comparso a titoli cubitali il titolo “ Sesso tra bimbi nella casa protetta”. L’accusa di aver diffuso notizia lesive della dignità della minore protagonista della storia - che, ricordiamo: è affidata ai servizi sociali del comune di Carrara - tuttavia, viene attribuita solo al nostro giornale. Il contenuto del nostro articolo, inoltre, deriva da un’intervista con i genitori della ragazza che di loro volontà hanno voluto rendere noti i fatti che hanno determinato la denuncia. Infine, abbiamo riprodotto integralmente il testo di rettifica richiesto dalla signora Tommasini ma siamo stati costretti ad omettere i nomi che lei ha indicato come protagonisti della vicenda: innanzi tutto perché il pubblicarli sarebbe stato davvero lesivo della privacy della ragazza e poi perché in nessun articolo è mai stato fatto il nome degli interessati.

Anche riguardo al passaggio della rettifica della signora Tommasini sull’anomalia non chiarita dai servizi sociali del comune è necessario precisare che possediamo il documento originale del 2014 nel quale, nell’elenco dei minori affidati al comune di Carrara, non compare la ragazzina in questione che pure, era ospite della struttura Piccolo Carro di Perugia, con prove documentate. 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Rubriche


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 9 dicembre 2019, 17:00

Lettera aperta sull’accoglienza visitatori al Museo Guadagnucci

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera aperta, depositata questa mattina all'ufficio protocollo del comune di Massa, riguardante la prospettata assegnazione dell'incarico di apertura del Museo Guadagnucci, presso la Villa della Rinchiostra a Massa


giovedì, 28 novembre 2019, 14:30

Il sindaco Persiani insorge: "Al liceo propaganda politica a senso unico"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera del sindaco di Massa Francesco Persiani a proposito di quanto avvenuto all'interno del liceo classico Rossi di Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 12 novembre 2019, 17:18

Bernardeschi vuole riprendersi la Juve

Con l'esclusione per scelta tecnica nella gara di Champions League contro la Lokomotiv Mosca che ha consegnato alla Juve il pass per gli ottavi, si è aperto ufficialmente il caso Bernardeschi


sabato, 9 novembre 2019, 11:22

"Castello Malaspina, pensare ad una via di accesso facilitata"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di Franco Frediani in cui si chiede una via di accesso facilitata al Castello Malaspina


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 6 novembre 2019, 15:56

"Amministrazione fermi il taglio dei pini e assicuri partecipazione attiva della cittadinanza"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo intervento di Carla Gianfranchi, membro dell’ex Consiglio dei Cittadini e delle Cittadine di Marina di Carrara, sulla questione del taglio dei pini di Viale Colombo.


martedì, 5 novembre 2019, 19:36

Scommesse online: ecco perché il mercato delle scommesse sportive sta volando

Grazie alle scommesse online il mercato delle scommesse sportive ha saputo incrementare i propri fatturati che vede sempre il segno più anno dopo anno e che sembri non conoscere crisi, ma vediamo come si è sviluppato il mondo delle scommesse dalle agenzie all'online


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara