Anno 1°

giovedì, 2 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche

Prosegue con successo la mostra sul Canova

venerdì, 27 dicembre 2019, 10:01

Prosegue con ampio successo di pubblico e della critica la mostra intitolata "Canova - Il viaggio a Carrara" che si tiene presso il CARMI - Museo Carrara e Michelangelo nell'ottocentesca Villa Fabbricotti, in programma fino al 10 giugno 2020, imperniata sul duraturo rapporto tra l'artista veneto riconosciuto massimo esponente della scultura Neoclassica e Carrara, la capitale internazionale del marmo.

 

I curatori hanno dato vita ad un dialogo tra cinque preziosi gessi originali ed alcuni preziosi documenti conservati presso l'Accademia di Belle Arti di Carrara, che vanta una ricca gipsoteca e che proprio nel 2019 ha celebrato i suoi 250 anni della fondazione. Di fatti la fondazione ufficiale dell'Accademia di belle arti di Carrara avvenne il 26 settembre 1769 e vide come patrona Maria Teresa Cybo-Malaspina, duchessa di Massa e principessa di Carrara (che a quel tempo era un principato), moglie di Ercole Rinaldo d'Este, duca di Modena.

 

Come dichiarato in occasione della presentazione del catalogo della mostra: “Questa mostra - spiega l’Assessore Federica Forti - è un dialogo inedito tra due linguaggi: quello materiale della scultura e quello smaterializzato del video. Poche opere, tutte originali, quelle esposte, solitamente custodite nella Gipsoteca dell’Accademia di Belle Arti, opere che si rivelano al pubblico nel loro splendore, attraverso gli allestimenti sapientemente pensati da Magister. Un rimando continuo di visioni simultanee che collocano visivamente l’opera nella sua dimensione sacra e atemporale, ma al tempo stesso approfondiscono visivamente molti particolari o punti di vista che sfuggirebbero alla sola visione della scultura. Anche le lettere e i contratti originali sono fonti per ricostruire una storia che intreccia Antonio Canova e Carrara attraverso la Famiglia Del Medico”.

 

Molto coinvolgente il percorso multimediale dell'esposizione, che si avvale della narrazione al pubblico dalla voce di Adriano Giannini con le musiche del violoncellista Giovanni Sollima. Ad arricchire l'offerta delle opere fisiche all'interno del ricco universo creativo dell'artista sono presenti svariate lettere dell'Archivio di Stato di Massa, oltre ad un contratto, finora sconosciuto, del 1783 tra il conte Del Medico Staffetti e Antonio Canova (Collezione Andrea Sarteschi, Sarzana) per l'acquisto dei blocchi di marmo necessari per la creazione del monumento funerario di Papa Clemente XIV (ubicato ad oggi in una chiesa romana).


Eventi culturali di questo genere sono occasioni fondamentali e di grande valore per  incentivare il turismo, anche di tipo culturale e fuori stagione, in Italia e nel mondo; inoltre sono le giuste opportunità per mettere in luce il sapere italiano di prim'ordine in tema di archeologia e conservazione dei beni culturali: se ancora oggi possiamo emozionarci di fronte ad opere d'arte di secoli o addirittura millenni, lo si deve anche grazie alla maestria degli esperti che se ne prendono cura minuziosamente. Essenziale l'attenzione affinché ogni opera sia conservata a temperature adeguate con l'ausilio di un condizionatore portatile, a specifici livelli di umidità e di illuminazione, per mantenere un equilibrio ottimale fra lo stress dei materiali dovuto all'esposizione e l'esigenza di fruizione del pubblico per il quale sono state concepite.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Rubriche


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 31 marzo 2020, 14:31

"Cari soci Anap, solo insieme potremo uscire da questa emergenza"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera del presidente provinciale ANAP - Associazione Nazionale Anziani pensionati Confartigianato - Maria Grazia Bergamo agli associati


lunedì, 30 marzo 2020, 14:24

"Il fondamentale ruolo sociale dell’imprenditore ”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, per la rubrica "Editoriale di un artigiano", questa lettera di Donato Gneri, artigiano della Lunigiana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 30 marzo 2020, 14:12

"Uno scarico abusivo ignobile"

Riceviamo e pubblichiamo questa dura segnalazione del presidente dell'Associazione L'Assiolo Gianluca Giannelli


sabato, 28 marzo 2020, 10:01

Giannelli: "Nemmeno la pandemia ferma gli inquinatori: la vergogna del fosso Lavello e del Frigido invaso dalla marmettola"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un intervento del presidente dell'associazione L'Assiolo sul problema dell'inquinamento che continua a sussistere nonostante la pandemia


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 27 marzo 2020, 15:36

"Dati Lunigiana ancora allarmanti, occorre cambiare passo"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera aperta al direttore generale dell'Azienda Usl Toscana nord-ovest, dottoressa Maria Letizia Casani, scritta da Cosimo Maria Ferri, in merito ai dati preoccupanti della Lunigiana e della provincia di Massa Carrara per l’emergenza Covid-19


giovedì, 26 marzo 2020, 13:06

“Dei remi facemmo ali al folle volo..."

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa testimonianza inviataci da Confartigianato che ha dato vita, in occasione di questa emergenza sanitaria, a una rubrica nella quale i propri iscritti raccontano le proprie esperienze


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara