Anno 1°

sabato, 6 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : lettere alla gazzetta

Giannelli: "Nemmeno la pandemia ferma gli inquinatori: la vergogna del fosso Lavello e del Frigido invaso dalla marmettola"

sabato, 28 marzo 2020, 10:01

di gianluca giannelli

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un intervento del presidente dell'associazione L'Assiolo sul problema dell'inquinamento che continua a sussistere nonostante la pandemia:

Nonostante il pianeta sia scosso e immobilizzato da un virus letale che uccide persone per davvero, e non è uno dei tanti giochi virtuali, i nostri concittadini continuano imperterriti a trovare il tempo per inquinare senza porsi nessun problema di fare del male ai suoi consimili e alla Biodiversità. In questi giorni si continua ad accendere fuochi che provocano fumi tossici e pericolosi su tutto il territorio, si continua a sversare la “marmettola“ nei fiumi e nel mare, come avvenuto in questi giorni nel Fiume Frigido da un collettore laterale sotto il Ponte di Via Marina vicino all'Obelisco, mentre la vergogna del Fosso Lavello, nonostante sopralluoghi e tanti discorsi dei nostri amministratori è ancora vettore di inquinamento per il nostro mare.

Sembra che qualcuno abbia degli interessi a che questo succeda, o che si abbia paura di qualcuno. Se si pensa che sono oltre 30 anni che questi rifiuti raggiungono il Mediterraneo e nessuna delle autorità prenda una decisione in merito, di porre fine a questo attentato alla salute pubblica e alla distruzione dell'habitat sottomarino. Anche se ogni tanto qualcuno riesce a portare via questa indecenza, la permanenza di rifiuti in acqua per settimane è vettore comunque di inquinamento. Ci rimettiamo alla sensibilità di quei pochi che hanno a cuore il bene e la pubblica salute, visto che Comuni, Prefettura, Forze dell'Ordine, Regione Toscana ecc. ecc., fanno come le tre scimmie, io non vedo, io non parlo, io non sento, nonostante che da anni siano informati di tale catastrofe ambientale.

La volgarità che pervade la nostra società è frutto di ignoranza e menefreghismo, prima di lavare e profumare, il proprio corpo, faremmo meglio a lavarci la coscienza e vergognarsi di vivere in un territorio che abbiamo portato ad essere un malato terminale. Siamo tutti colpevoli, sia chi inquina, che chi fa finta di nulla e mette la testa sotto la sabbia, visto che girarla da un'altra parte è difficile , da qualunque parte si guarda è tutto uno squallore.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Rubriche


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 6 giugno 2020, 18:46

“Grazie ragazzi, siete stati meravigliosi”

Si chiude la rubrica "Adolescenti al tempo del Coronavirus" che ha raccolto voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da Covid-19


venerdì, 5 giugno 2020, 18:02

“Stare a scuola è molto più bello…”

Voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da covid 19


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 4 giugno 2020, 18:49

Lago di Porta, allarme del comitato dei cittadini contro la discarica

Riceviamo e volentieri pubblichiamo l'intervento sulla situazione del lago di Porta inviatoci dal comitato dei cittadini contro la discarica


giovedì, 4 giugno 2020, 18:24

“Credo che nessuno che abbia vissuto al tempo del coronavirus, potrà mai scordare come ci si sente a stare rinchiusi nelle proprie case per così tanto tempo…”

Voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da covid 19


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 3 giugno 2020, 16:32

“Questa situazione è bruttissima e triste…”

Voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da Covid-19


martedì, 2 giugno 2020, 10:58

“…tornare a scuola è un esercizio di libertà, prima non me ne rendevo conto…”

Voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da Covid-19


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara