Anno 1°

domenica, 7 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : adolescenti al tempo del coronavirus

“…il simbolo della pandemia…”

giovedì, 21 maggio 2020, 18:53

A parlare e raccontare che cosa ha significato per loro la pandemia di coronavirus sono gli alunni della classe II° B della scuola media Carducci di Carrara.

Caro diario, oggi ti voglio parlare dell'immagine che per me è il simbolo della pandemia di coronavirus. È una fotografia del mio babbo, che è un medico, pronto per entrare nel reparto di terapia intensiva. In questa immagine è vestito tutto di bianco, con una  mascherina con elastici azzurri e uno strano filtro: sembra un astronauta. In testa ha un cappello a scodella giallo che, non so perché, a me sembra da minatore e una visiera che copre tutta la faccia e le orecchie. Il mio papà è molto coraggioso perché va a sfidare un virus mortale… ( Antonio Ricci )

Per me un simbolo della pandemia 2020 può essere un bambino che guarda piangendo la scuola dalla finestra di casa sua. Nessun bambino vorrebbe andare a scuola, ma adesso manca a tutti e non solo per gli amici, ma anche per i professori che possiamo vedere solo attraverso uno schermo. All'inizio tutti gioivano e facevano festa per il fatto che le scuole chiudessero, ma ora non è più così. Mi immagino già quando torneremo a scuola a settembre (se ci ritorneremo) tutti con le mascherine perché credo che questa epidemia non finirà presto…( Riccardo Ruberti )

Un’immagine, che in futuro certamente ricorderò, è quella delle lunghissime chat con alcune persone che mi hanno aiutata ad andare avanti con coraggio nonostante tutto. Ho sentito la vicinanza del mio migliore amico, Leonardo, che, anche nonostante il lavoro e gli impegni, mi ha sempre sostenuta, trovando il tempo per una chiacchierata. Ringrazio anche mia cugina Melissa che mi ha fatto sempre svegliare allegra, ricordandomi che per me ci sarà sempre e la mia cuginetta Sara con cui ogni giorno faccio almeno tre video chiamate. Il coronavirus  ci ha lasciato grandi insegnamenti tra cui la necessità di ricordare che ci sono persone che ci vogliono bene e ci aiutano anche se non ci conoscono o sono lontane da noi. (Elisa Lorenzi )

Il simbolo di questa pandemia, secondo me, è uno sbadiglio che raffigura la stanchezza di chi mette in pericolo la propria vita per gli altri, come i medici, gli infermieri e i volontari che fanno turni di lavoro lunghissimi e che sono gli eroi del momento.  La stanchezza di chi non può fare lo sport che ama, di chi non può incontrare amici e parenti da lungo tempo, di chi resta a casa e si annoia .Pensavo che la fase 2 ci avrebbe resi liberi, ma non è proprio così perchè ci sono ancora molte restrizioni che vanno rispettate: le persone che escono senza le necessarie precauzioni sbagliano perchè mettono in pericolo loro stessi e tutti gli altri. Io spero che un giorno torneremo a camminare per strada senza mascherine, a correre insieme nei prati.Lo sbadiglio è  l'Italia che resta ferma nei suoi paesaggi più belli.  (Alessandro Cacciatori )

L'immagine che, a parer mio, può essere simbolo di questa pandemia è, senza dubbio, la quarantena . Sono ormai due mesi che siamo chiusi in casa a causa del coronavirus . All'inizio nessuno avrebbe pensato di dover seguire regole così fiscali  e non eravamo pronti a questa novità. Dalla finestra ho visto il deserto nella mia città e ho percepito il silenzio: nessuna voce umana e nessun' auto che circolava; le poche persone che passavano erano munite di mascherine e guanti e portavano fuori i loro cani. Questi giorni sembrano tutti uguali: non c'è differenza tra feriale e festivo; anche gli orari sono confusi. Chissà quando potremo tornare alla normalità. Mi mancano i rapporti interpersonali, i giochi, le persone a me care e lo sport. Questa situazione è come una vacanza forzata in cui siamo costretti a stare in casa .Spero che tutto passi in fretta e che il virus scompaia il prima possibile senza uccidere ancora… (Gabriele Ciampi Cioni)


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Rubriche


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 6 giugno 2020, 18:46

“Grazie ragazzi, siete stati meravigliosi”

Si chiude la rubrica "Adolescenti al tempo del Coronavirus" che ha raccolto voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da Covid-19


venerdì, 5 giugno 2020, 18:02

“Stare a scuola è molto più bello…”

Voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da covid 19


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 4 giugno 2020, 18:49

Lago di Porta, allarme del comitato dei cittadini contro la discarica

Riceviamo e volentieri pubblichiamo l'intervento sulla situazione del lago di Porta inviatoci dal comitato dei cittadini contro la discarica


giovedì, 4 giugno 2020, 18:24

“Credo che nessuno che abbia vissuto al tempo del coronavirus, potrà mai scordare come ci si sente a stare rinchiusi nelle proprie case per così tanto tempo…”

Voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da covid 19


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 3 giugno 2020, 16:32

“Questa situazione è bruttissima e triste…”

Voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da Covid-19


martedì, 2 giugno 2020, 10:58

“…tornare a scuola è un esercizio di libertà, prima non me ne rendevo conto…”

Voci, pensieri, riflessioni dei teenagers carraresi sui cambiamenti causati dall’epidemia da Covid-19


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara