Anno 1°

sabato, 31 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Rubriche : lettere alla gazzetta

"Concorsi per docenti, due grandi interrogativi su cui riflettere"

martedì, 29 settembre 2020, 12:17

di precari scuola massa-carrara

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera che i docenti precari di Massa-Carrara stamani hanno inviato alle alte cariche del governo per far sentire la propria voce:

"Siamo i Precari della Scuola di Massa Carrara, siamo più di 200, non abbiamo riferimenti partitici o sindacali, ci siamo uniti con lo scopo di tenere alta l'attenzione di ogni cittadino sul mondo della scuola e soprattutto di essere visibili e di far sentire la voce di una componente spesso inascoltata, quella dei precari appunto.

Ieri la notizia della data del concorso straordinario per i docenti con almeno 36 mesi di servizio ci ha letteralmente sconvolto per tanti ovvi motivi. Ad oggi molte supplenze non sono state ancora assegnate e la stragrande maggioranza di noi arriverà in cattedra a ottobre inoltrato per assentarsi nuovamente per il concorso. Stress Test per tutto il sistema scuola come non bastasse l'emergenza Covid.

Ecco alla luce di tutto ciò condividiamo due grandi interrogativi su cui porre attenzione e riflettere.

1.   Nella non tanto remota possibilità che alla data del concorso si sia impossibilitati dallo svolgere il concorso, perché in quarantena o ancor peggio contagiati, quale è la soluzione proposta affinché Noi Precari, in attesa da almeno trentasei mesi di una azione da parte del Ministero che permetta la nostra entrata ufficiale nel mondo della Scuola, non si rimanga di nuovo fermi un giro?

2.   Nel caso in cui venisse prorogato lo stato di emergenza sanitario, invece di ostinarsi  a voler procedere con  le prove concorsuali, non sarebbe opportuno rinviare a data da definirsi?

In ultima analisi ci vorrebbe un coraggio davvero unico, come lo ebbe venti anni fa un ministro. Il coraggio che nasce dalla grande paura che poi alla fine invece di risollevare una società la si faccia affondare, perché è questa la percezione di ognuno di noi, non solo Precario, ma anche cittadino. Ma è vero anche che, manzonianamente, 'Il coraggio, uno, se non ce l'ha, mica se lo può dare'.

Ci auguriamo che riserva un attimo del suo tempo per rispondere a questi due interrogativi, riflettendo sul futuro nostro e della nostra società.

Attendiamo fiduciosi un suo cortese e rapido riscontro.

Solo per completezza, il nostro gruppo crede che i docenti con almeno 36 mesi di servizio abbiano abbondantemente dimostrato la loro predisposizione all'insegnamento, spesso dovendo subire condizioni di lavoro estreme (su più scuole e, su territori provinciali estesi, a distanze notevoli tra gli istituti) sempre accettate con spirito di abnegazione e senso del dovere. Volere nuovamente metterli alla prova lo riteniamo umiliante oltre che inutile con queste modalità puramente nozionistiche. Crediamo invece di meritare l'accesso ad un anno di prova nel quale essere formati (gratuitamente e sul territorio provinciale di appartenenza) e monitorati per quello che sappiamo fare in classe, visto che la nostra preparazione sulla materia è attestata da un titolo di studio rilasciato dalle università italiane. Al termine di questo anno di scuola chiediamo di essere valutati in modo indubbiamente selettivo con una prova che misuri la nostra capacità di costruire e preparare una Lezione. Questo sarebbe un percorso sensato di stabilizzazione del personale docente con contratto precario molto semplice e in questo momento storico opportuno.

Tutti i Precari della Scuola di Massa Carrara"


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Rubriche


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 28 ottobre 2020, 09:10

Addio Kira, noi vivi

Abbiamo lavorato come micci per mettere tutto a norma, secondo i dettami di questi sciamannati scappati di casa. Abbiamo speso, fatto ingrassare le ditte di detergente, plexiglass e termoscanners salvo poi sentirci dire che è stato tutto uno scherzo e i nostri luoghi non sono sicuri


martedì, 27 ottobre 2020, 13:41

Cave e certificazioni ambientali: Legambiente "bacchetta" Confindustria

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di Legambiente Carrara in risposta a Confindustria in merito al possesso di certificazioni ambientali da parte di tutte le cave


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 23 ottobre 2020, 10:51

"San Carlo Po', una piazzetta dalla storia travagliata"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di Franco Frediani in merito all'inizio dei lavori di rifacimento della piazzetta di San Carlo Po'


mercoledì, 21 ottobre 2020, 10:08

"Onorare la memoria del maresciallo Giuseppe Salvia"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di Franco Frediani in ricordo della figura del maresciallo Giuseppe Salvia, comandante del nucleo di Pubblica Sicurezza di Massa Apuania


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 20 ottobre 2020, 09:55

Cosa sono le bomboniere solidali?

È sempre più diffusa, tra i novelli sposi, la scelta di rinunciare alla bomboniera tradizionale per fare spazio alla solidarietà. Le bomboniere solidali, a quanto pare, si stanno affermando come un nuovo trend nel settore wedding. Ma in che cosa consiste e come vi si può aderire?


sabato, 17 ottobre 2020, 10:11

"Piazza Palma, era ora che si provvedesse ad eliminare il transito delle auto"

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di Franco Frediani in merito alle critiche relative al rifacimento di Piazza Felice Palma


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara