Anno XI 
Mercoledì 1 Febbraio 2023
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Rubriche
20 Gennaio 2023

Visite: 190

Le vacanze di Natale sono purtroppo terminate e stiamo già pensando alle prossime ferie estive. In fondo sognare una bella destinazione, magari al mare, è sempre piacevole! La meta estiva del 2023 sarà Formentera, grazie anche al suo mare cristallino ed alle sue lunghe spiagge sabbiose.

Innanzitutto, guardate i voli aerei per Ibiza, e, se volete risparmiare qualcosa sul biglietto, sappiate che le compagnie offrono prezzi ridotti durante i giorni feriali. Una settimana di vacanza, oppure un week-end lungo, è la durata ideale per godersi l'isola. Una volta effettuato il pagamento, non vi resta che prenotare il biglietto del traghetto Ibiza-Formentera, l'alloggio e il mezzo con cui spostarsi sull'isola.
Cercate autonoleggio a Formentera su un motore di ricerca ed il gioco è fatto. Avrete a disposizione una vasta gamma di automobili, motorini di varia cilindrata e anche biciclette a pedalata assistita. Date le ridotte dimensioni dell'isola, di solito un motorino 125 è la scelta che più spesso adottano i vacanzieri.

Vediamo ora quali sono le esperienze ed i posti imperdibili di questa isola da sogno.

Le spiagge

Le spiagge di Formentera sono tra le più belle di tutta la Spagna. Languite da un mare cristallino, rappresentano l'attrattiva maggiore di questo fazzoletto di terra. Si sviluppano per circa 20 km ed ognuna vanta caratteristiche uniche.

Tra queste troviamo le celebri spiagge di Ses Illetes e Levante, entrambe all'interno del Parque Natural di Ses Salines. Data la loro ubicazione, l'accesso è a pagamento e limitato ad un determinato numero di veicoli: cercate di essere mattinieri per assicurarvi l'entrata senza attendere che si liberi un posto nel parcheggio.
Se invece le raggiungerete in autobus oppure in bicicletta l'entrata sarà sempre garantita e gratuita.

Per chi invece ama le comodità, la spiaggia di Es Pujols è sicuramente quella che offre i maggiori comfort. Il suo lungomare è infatti ricco di bar e ristoranti.
Uno scenario totalmente diverso, e decisamente più selvaggio, lo troverete invece nella bellissima spiaggia di Migjorn; mare cristallino e calette silenziose fanno di questa spiaggia un luogo unico.

Data la sua estensione, potrete scegliere ogni giorno un posto diverso dove posizionarvi: se amate praticare naturismo, sicuramente le calette circondate da rocce fanno al caso vostro. Intime e silenziose riflettono lo spirito hippy dell'isola.
Qui sono presenti anche alcuni ottimi ristoranti: La Fragata, per esempio, è un locale storico dell'isola che, oltre ad una terrazza vista mare, propone gustose ricette a base di pesce fresco.

Se vi trovate da queste parti, approfittate per fare una passeggiata e andate a fare un bagno a Calò des Mort: una splendida caletta che si trova alla fine della spiaggia di Migjorn. Nonostante il suo nome tetro, questa minuscola spiaggia a forma di mezzaluna ospita uno dei tratti di mare più suggestivi. Incastonata tra alte rocce, è uno dei luoghi più fotografati dell'isola.

Aperitivo al tramonto

Salutare il giorno in attesa di un tramonto infuocato è una delle attività più in voga a Formentera. L'aperitivo è infatti un vero e proprio rito, un'esperienza quotidiana a cui nessun turista si sottrae. Alcuni dei locali più famosi dove sorseggiare una birra fresca, oppure bere un ottimo cocktail al calar del sole, si trovano sulla spiaggia di Migjorn.

Il più autentico, in grado di rispecchiare l'animo libero dell'isola, è sicuramente il Kiosko 62, un piccolo locale gestito da simpatici spagnoli. È proprio il classico chiringuito, che più che un bar assomiglia ad un rifugio per naufraghi. Atmosfera informale e musica di sottofondo vi aspettano per un aperitivo indimenticabile.

Poco distante troviamo il chiosco Lucky, storico chiringuito gestito e animato da bolognesi. Saremmo bugiardi a dirvi che non vi troverete molti italiani… ma è qui che tantissimi amanti dell'isola si ritrovano anno dopo anno, accomunati proprio dall'amore per Formentera. In più, se siete amanti della cucina dell'Emilia Romagna, non mancano ottime piadine e le famose tagliatelle al ragù.

Il Blue Bar invece è un vero e proprio locale unico nel suo genere! Quando fu preso in gestione da una famiglia tedesca, nel lontano 1989, fu interamente dipinto di blu. Oltre alle pareti e al mobilio, anche i piccoli dettagli sono colorati e l'effetto finale è decisamente scenografico.
Inoltre, in alcuni giorni della settimana, è possibile assistere all'Alien Show: un grande pupazzo alieno, animato da un abile trampoliere all'interno, si muove e intrattiene il pubblico a ritmo di musica. È uno spettacolo adatto a grandi e bambini anche perché lo sfondo è quello della meravigliosa spiaggia di Migjorn. Imperdibile!

Per chi ama atmosfere meno informali, è noto che Formentera ha anche un lato modaiolo. Locali come Chezz Gerdi ad Es Pujols o Can Carlitos nella località di La Savina propongono atmosfere più sofisticate ma sempre molto suggestive.

I fari dell'isola

Imponenti e magnetici, i fari da sempre affascinano chiunque li visiti. A Formentera ne sono presenti tre, ma solo due saranno in grado di rapirvi. Quello che si trova al porto di La Savina, infatti, è piccolo e di recente costruzione. Non merita quindi una visita dedicata.

Ritagliatevi del tempo invece per andare al faro di La Mola. Questo colosso si erge sulle scogliere più alte di tutta l'isola e, solitario, illumina il versante est. Una bella storia che lo riguarda è quella dell'ultimo guardiano che vi risiedette: durante la seconda guerra mondiale si accorse di un aeroplano caduto a poche miglia della costa e fece in modo di soccorrere chi lo pilotava. Fu così che un militare tedesco trovò salvezza e riparo grazie alla bontà del custode. Una volta tornato in patria, la Germania inviò un premio di mille pesetas all'uomo che lo soccorse.

Già solo questo smuove ed evoca immagini che solo un'isola è in grado di raccontare: la solitudine del “farero” ha in sé quel misto di malinconia, coraggio e libertà che poche figure al mondo possono vantare.

Il faro di La Mola, oltre al meraviglioso paesaggio che lo circonda, è l'unico visitabile al suo interno. Dal 2019 esiste un interessante museo dove, grazie alla presenza di testimonianze video, fotografie e qualche cimelio, potrete immergervi nella storia, spesso non facile, di questo fazzoletto di terra. Il suo rapporto con il mare e la difficoltà dei collegamenti con il resto del mondo sono qui raccontati in modo magistrale.

Al termine della visita, affacciatevi dalla terrazza che si trova dalla parte opposta dell'entrata. Vi ritroverete protagonisti di un quadro di rara bellezza!

Il faro di Cap de Barbaria domina invece le scogliere a sud-ovest e, la sua posizione, si rivela ottima per assistere ad un incredibile tramonto. Per raggiungerlo parcheggiate il vostro mezzo negli spazi dedicati e intraprendete la suggestiva passeggiata che vi condurrà al suo cospetto. Meno di due chilometri da percorrere in religioso silenzioso avvolti solo dai profumi dell'isola. L'atmosfera che si respira ha infatti qualcosa di magico, che richiede rispetto. Una volta arrivati non potrete che emozionarvi: spettinati dal vento entrerete in contatto con il “genius loci” di questa terra.

Questo faro non è visitabile al suo interno ma c'è un posto in cui potrete entrare… si tratta della Cova Foradada, un naturale accesso alle viscere della terra, che si trova poco distante. Vi è una piccola scaletta da cui scendere e lo spettacolo, che si manifesterà davanti a voi, è uno dei più belli di tutta Formentera.
Se poi non vi dispiace camminare, proseguendo a sinistra del faro, in pochi minuti raggiungerete la Torre Des Garroveret: una delle quattro torri di avvistamento presenti sull'isola.

I mercatini hippy

Numerose sono le fiere dedicate agli artigiani dell'isola. Il passato hippy di Formentera si manifesta proprio in questi mercatini, dove sarà bello anche solo passeggiare per respirarne l'essenza.

Ma dove trovarli? Il più grande e ricco di bancarelle è quello che si svolge, ogni mercoledì e domenica, dal tardo pomeriggio fino a mezzanotte, nel paesino di La Mola. Spesso troverete anche qualche cantante locale, intento ad esibirsi nella piccola piazza dove si svolge la fiera.

Se vi trovate la sera a passeggiare per Es Pujols, non potrete non essere attratti dal celebre mercatino che si svolge ogni sera sul lungomare. Un vero e proprio fiume di persone si affolla per ammirare e comprare piccoli ed autentici souvenir da portare come ricordo a casa.

Il piccolo mercatino si svolge nella località di Sant Francesc (capoluogo dell'isola) ed è costituito da bancarelle sparse per la zona pedonale. Si svolge ogni mattina dalle ore 10 alle ore 14 ed è dedicato principalmente ad accessori come gioielli ma anche borse e cinture.

La suggestiva fiera serale di Sant Ferran, piccolo centro abitato poco lontano da Es Pujols, è presente ogni giorno della settimana (tranne mercoledì e domenica) dal tardo pomeriggio fino a notte inoltrata. Si tratta di un mercatino incentrato su opere d'arte come quadri, acquarelli o illustrazioni, dei più bravi artisti dell'isola. Spesso è possibile ammirarne qualcuno intento nella creazione.

Infine, presente ogni giorno dalla mattina fino a sera, è il mercatino nella zona di La Savina, vicino al porto. È forse quello meno suggestivo ma merita comunque una visita.

Queste sono solo alcune delle attività da svolgere a Formentera… perché la sua vera magia la si coglie solo una volta messo piede sull'isola. Vi possiamo assicurare che, se volete regalare un'emozione ad una persona cara, una vacanza a Formentera si rivelerà il dono perfetto!

Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Dalle ultime direttive, sembra proprio che arriverà una vera e propria installazione massiccia di antenne di telefonia su tutto il…

Domenica 5 febbraio dalle ore 17 al Jack Rabbit a Massa  ci sarà il terzo incontro dedicato alla situazione…

Spazio disponibilie

Continuano gli attacchi all’assessore del comune di Carrara Moreno Lorenzini. Il politico sembra incontrare le antipatie dei partiti di ogni…

Domani 31 gennaio alle ore 15 il coordinamento comunale di Forza Italia Massa e l'associazione Massa Futura, insieme al consigliere…

Spazio disponibilie

Domani al circolo arci "Spazio Alber1ca, in piazza Alberica 1 a Carrara, si terrà il secondo incontro, dei tre…

Confartigianato Imprese Massa Carrara Lunigiana comunica che sono aperte le iscrizioni (𝗶𝗻𝗶𝘇𝗶𝗼 𝗰𝗼𝗿𝘀𝗼 𝗺𝗮𝗿𝘁𝗲𝗱𝗶̀ 𝟳 𝗳𝗲𝗯𝗯𝗿𝗮𝗶𝗼) a due nuovi corsi integrali e di…

"Nella riunione dell’11 gennaio convocata dall’assessore Paolo Balloni con delega all’ambiente, al fine di discutere ed approfondire il tema della…

Dal 2 al 5 febbraio alla Villa Cuturi, l’associazione musicale Diapason APS con il patrocinio del Comune di Massa organizza…

Spazio disponibilie

La sezione AISM di Massa Carrara ha a disposizione 3 posti per giovani dai 18 ai 28 anni per svolgere il servizio…

Orgoglio e soddisfazione per l’assessore del comune di Massa Elena Mosti, invitata a partecipare e intervenire al forum nazionale degli…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie