lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

domenica, 22 luglio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

Carrarese, solo e semplicemente grazie per quello che hai regalato alla città

giovedì, 17 maggio 2018, 16:16

di marco materassi

Martedì sera quando l'incerto signor Sozza fischia la fine della partita per la Carrarese, finisce il sogno di arrivare alla fase dei play-off nazionali e di continuare  a sognare quella promozione che la società non ha mai raggiunto.

Eppure, nonostante il finale non sia quello atteso, come da noi scritto in un precedente articolo, "le storie importanti non dipendono dal finale, ma dalle emozioni che hanno regalato", e questa squadra emozioni ne ha regalate in quantità industriale e di conseguenza ha scritto uno storia importante, una storia che rimarrà per sempre nella mente e nei cuori di tutta una città.

Riavvolgiamo il nastro e andiamo ad un caldo pomeriggio di luglio dello scorso anno, quando in una sala comunale affollata ed entusiasta furono presentati il presidente, il direttore generale e l'allenatore. Tutti nuovi, ma non sconosciuti, anzi erano tre persone di famiglia. Fu in quella occasione che Silvio Baldini, pronunciò una parola, la seconda consonante del vocabolario, e promise di cercare di fare tutto il possibile e l'impossibile per regalare un sogno alla città.

Come sia andata lo sappiamo, il sogno non è stato raggiunto, ma qualcosa di più importante è stato fatto. Abbiamo ritrovato una dignità, abbiamo ritrovato una squadra capace di entusiasmare in ogni stadio dove abbia giocato, abbiamo fatto "rinnamorare" una tifoseria, che aspettava solo un pretesto per tornare a seguire in massa la "sua " squadra, siamo tornati a riparlare di calcio nei bar e nei circoli, e non si parlava degli squadroni, quelli di serie A, ma si parlava di Lei, della Carrarese.

Ecco questo risultato vale più di ogni altra cosa, più di una vittoria, più di una promozione, perché ha detto "quest'anno sesti", ma il prossimo anno "ci riproveremo". Il merito è di tanti, di una società che non ha fatto mai mancare la sua presenza, una dirigenza seria, precisa, puntuale, sotto le Apuane " il ritardo" è quello che ti fa battere il cuore quando te l'annuncia la moglie o la compagna.

Di uno staff, che ha lavorato giorno dopo giorno perché i giocatori fossero sempre e comunque nelle condizioni di esprimersi al meglio. Di un gruppo di ragazzi, giovani e meno giovani, che giorno dopo giorno è diventato una "squadra", dove l'io è diventato noi, dove si lotta e si combatte per un centimetro, come dice in un famoso film Al Pacino, dove si dice al compagno stanco o in difficoltà, "tranquillo ci sono io a darti una mano".

Una squadra che si è divertita e ha divertito, una squadra che ha diviso più giorni con i propri compagni che con le famiglie, una squadra insomma solo da amare. Di un allenatore unico, perché prima di essere un tecnico preparato, è un uomo che sa come parlare e gestire un gruppo. Una persona che se conosci poi non la dimentichi più, una persona che in sala stampa, magari tra i sorrisi di chi non capiva, ti abbraccia, o che ti risponde ad un messaggio alle due di notte.

Un allenatore senza ingaggio, perché così non si può esonerare, un allenatore che ascolta le sconfitte, perché da esse si può imparare, perché solo chi cade si può rialzare. Tra qualche giorno si faranno i bilanci, si deciderà come e con chi andare avanti, sempre con quel sogno da raggiungere e regalare ad una città che anche quest'anno ferita dalla morte di tanti suoi figli, in quelle cave così belle e così maledette. Una però è una certezza di chi sarà il condottiero, il nocchiero, questa persona ha un nome e un cognome: si chiama Silvio Baldini.


Questo articolo è stato letto volte.


esedra-liceo-internazionale


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


Franco Mare


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Sport


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 21 luglio 2018, 09:59

Coppa Italia: sará Carrarese-Imolese

Il 29 luglio inizierà ufficialmente la 72esima Coppa Italia e, tra le 78 squadre partecipanti, saranno proprio le 36 provenienti da Serie C e Serie D a dare ufficialmente il via alla manifestazione


venerdì, 20 luglio 2018, 18:00

"Carrara vuole essere protagonista" Valente si presenta alla Carrarese

Nella giornata di oggi la Carrarese ha piazzato un nuovo acquisto: l'esterno d'attacco Nicola Valente.  Il giocatore classe 1991 sarà legato alla società di Piazza Vittorio Veneto fino al 2020, dopo che, nella scorsa stagione, ha vestito la maglia della Sanbenedettese collezionando 32 presenze e un gol


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 20 luglio 2018, 11:20

Successo per la seconda prova del campionato italiano Energy Saving 2018

La gara è stata apprezzata dai concorrenti e il territorio ha risposto con entusiasmo all’evento, due motivazioni importanti per lavorare  fin d’ora all’edizione 2019, per la quale si cercherà la conferma “tricolore”


giovedì, 19 luglio 2018, 09:47

L'Acqua Fonteviva completa il roster e si prepara ad affrontare la prossima stagione

Missione compiuta a tempo di record per la società toscana che, in una settimana vissuta a rotta di collo, ha chiuso il mercato nei tempi stabiliti dalla Lega, regalando al tecnico Paolo Montagnani una squadra che rispetta in pieno l'identikit che lo stesso coach livornese aveva fatto pochi giorni fa:...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 18 luglio 2018, 23:38

La freccia di Agadir illumina il castello di Comano

Magistralmente organizzata dalla polisportiva San Giorgio, con il supporto dell'AVIS Comano e della Croce Azzurra Comano, in una mattinata piena di sole con una apprezzabile brezza montana, la gara ha visto battagliare un centinaio di atleti


mercoledì, 18 luglio 2018, 12:43

Ricci alla Carrarese: "Essere allenati da Baldini è un sogno"

Ancora un rinforzo per gli azzurri, da oggi, infatti, Giacomo Ricci è un giocatore della Carrarese. Il terzino sinistro classe 1996 arriva in prestito per un anno dal Parma, dopo aver vestito nella stagione scorsa la maglia del Pro Piacenza annoverando fra le statistiche due reti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara