lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

lunedì, 21 maggio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

Duro attacco del presidente Vullo: "Difficile fare sport a Massa"

giovedì, 17 maggio 2018, 20:23

di mario ceccarelli

Non è facile fare sport a Massa, la mancanza di strutture è una carenza che la città si porta dietro da anni, lo stadio comunale, causa una burocrazia ancora non molto chiara, è stato reso agibile solo in parte dai vigili del fuoco, questo è costato la richiesta di ripescaggio la scorsa stagione nei professionisti alla Massese, il campo scuola inoltre vive di mille difficoltà nonostante i tanti sforzi per tenerlo vivo, evidenti i problemi per il rifacimento di una pista di atletica ormai obsoleta che ha portato alcune società anche ad emigrare, non ultimo arriva l'attacco del presidente Vullo che lancia il suo sfogo contro una amministrazione e una città che pongono il problema dello sport in secondo piano nonostante i tanti campioni fatti uscire da essa, con essi il problema del palazzetto.

Se tanti problemi, dopo tanti anni di attesa, sembrano in via di soluzione, resta comunque un immobilismo della città per un settore come lo sport che invece meriterebbe molta più attenzione in tutte le sue sfaccettature, pochi i candidati a sindaco che hanno mostrato particolare interesse per questo settore, da qui la domanda della Pallavolo Massa se "Tafazzi" è di Massa.

La domanda, provocatoria, se la fanno infatti da tempo i dirigenti della Pallavolo Massa targata Acqua Fonteviva per l'avventura in Serie A2 Unipolsai. Già perché risulta difficile spiegare la capacità che la nostra città ha di farsi del male da sola. Un atteggiamento che non fa eccezione per lo sport cittadino dove la società del presidente Italo Vullo fatica da anni per rimanere ai vertici e per portare in alto il nome della città, per lo più e quando va bene, tra la quasi indifferenza generale. Un clima che da anni circonda la stessa società cittadina.

"Vinciamo e portiamo in alto il nome di Massa ed il nostro successo viene sommerso da polemiche sterili. Retrocediamo, come purtroppo è accaduto quest'anno, e vediamo quasi un'aria di soddisfazione generalizzata per questo insuccesso – dice il massimo dirigente della Pallavolo Massa - insomma, sinceramente viene davvero voglia di gettare la spugna. Non sto parlando solo della prima squadra ma anche dell'attività sul giovanile che, dopo anni di fatica e di ricerca spasmodica di spazi palestra, sta finalmente dando risultati importanti e dove si sta creando un movimento davvero interessante. Mi piacerebbe che da parte dell'amministrazione comunale, delle forze politiche, economiche, produttive ci fosse almeno un po' di chiarezza: volete che chiudiamo? Ok basta dirlo. Ma che lo dicano per primi ai nostri giovani atleti ed alle loro famiglie. Ci rimettiamo dei soldi, ci mettiamo passione ed energia e poi non troviamo riscontro adeguato dalla politica o dal tessuto economico che, quando ci ascolta, ci tratta spesso con la sufficienza con cui ci si approccia a sostenere una sagra o una fiera di paese e non una società professionistica del terzo sport più importante a livello nazionale. Forse la campagna elettorale del prossimo 10 giugno potrebbe essere l'occasione per parlare di cose concrete anche sullo sport, evitando le solite generalizzazioni e spendendo invece parole ed impegni su una realtà come la nostra. E' vero che ci sono problemi importanti su lavoro, ambiente ecc. ma anche lo sport merita attenzione perché rappresenta un servizio alla collettività ed è indissolubilmente legato al sociale".

Sindrome "Tafazzi"?

"Non lo so. Certo anche quest'anno sono state poche le realtà produttive ed economiche che ci hanno sostenuto. A loro va il nostro ringraziamento ma per fare cose importanti per lo sport e per la città serve un coinvolgimento maggiore di tutto il tessuto economico. Da anni portiamo avanti un lavoro improbo, abbiamo disputato due campionati di Serie A2, vinto due campionati di Serie B ed un Coppa Italia di categoria. Tutto questo, però, lo abbiamo fatto non sentendo dietro di noi la città e questo dispiace. Sembra quasi che quando in questa città c'è una realtà che prova ad emergere tutti gli altri non solo non l'aiutino ma addirittura tifino perché fallisca. Insomma, ripeto, ci sono i margini per essere ripescati in Serie A2 ma se il panorama che vediamo intorno a noi continua ad essere quello deprimente di queste ultime stagioni forse conviene chiudere e salutare tutti".

In tutto questo una buona notizia c'è. I lavori al nuovo palazzetto procedono spediti.

"Si, uno spiraglio di luce in fondo al tunnel. Dobbiamo ringraziare l'amministrazione comunale perché, almeno da questo punto di vista, ha mantenuto gli impegni ed ha speso energie importanti su questo progetto che la città attendeva da più di dieci anni. A moderare non poco l'entusiasmo su questo aspetto ci sono però voci che girano e che ci danno il palazzetto pronto solo per dicembre e quindi di fatto praticamente indisponibile anche per la prossima stagione. Al netto di questo, però, a questo punto mi chiedo se, almeno per quanto ci riguarda, non sia comunque troppo tardi".


Questo articolo è stato letto volte.


esedra-liceo-internazionale


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


Franco Mare


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Sport


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 20 maggio 2018, 14:41

Piccolissimi samurai sul tetto d’Italia al Campionato Nazionale di Judo Open AICS

Ottimi piazzamenti per i piccoli atleti, allenati dalla pluricampionessa Eva Prayer Galletti, tesserati all’AS Judo Club di Massa nella sede dell’Istituto delle Figlie di Gesù alle Grazie. La gara, che si è tenuta nei giorni scorsi a Forlì, nell’ambito di “Sportinfiore” al Pala Marabini, ha visto protagonisti i giovanissimi judoka...


domenica, 20 maggio 2018, 13:15

Grande conclusione per il Trofeo "Focacceria 54100", Zambarda la spunta nel finale

Con una cena presso l'ospitale e accogliete locale "Focacceria 54100" di Renato Aldovardi, si è concluso il trofeo che da essa prende nome e vede da regolamento premiare il miglior giocatore della stagione (per le partite interne) della Massese


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 18 maggio 2018, 16:09

Futsal Massa in vacanza, sconfitta ai quarti di coppa

Il Futsal Massa, dopo aver conseguito la promozione in campionato, è andata con la testa in vacanza, dopo un percorso perfetto infatti è arrivato il primo pareggio e la prima sconfitta del campionato, poi una lunga pausa per far disputare i play-off ai propri avversari e solo dopo il rientro...


giovedì, 17 maggio 2018, 20:19

Apuania Tennistavolo strepitosa, quinta finale negli ultimi sei anni

L'USD Apuania Carrara Tennistavolo pareggia in casa con Castelgoffredo ma vola nuovamente in finale di campionato. La quinta finale scudetto negli ultimi sei anni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 17 maggio 2018, 16:16

Carrarese, solo e semplicemente grazie per quello che hai regalato alla città

Martedì sera quando l'incerto signor Sozza fischia la fine della partita per la Carrarese, finisce il sogno di arrivare alla fase dei play-off nazionali e di continuare  a sognare quella promozione che la società non ha mai raggiunto


mercoledì, 16 maggio 2018, 10:54

Arriva a Carrara Fiere Sport Games

Una tre giorni all’insegna dello sport e del divertimento allo stato puro! Oltre 60 mila metri quadrati indoor ed outdoor per immergersi nel mondo dell sport. 60 aree interattive dedicate alle più strabilianti e innovative discipline sportive, alle quali i visitatori potranno partecipare gratuitamente, allenandosi assieme ad atleti e tecnici professionisti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara