lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

domenica, 24 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

Massese quinta sconfitta consecutiva a Sinalunga

sabato, 12 gennaio 2019, 23:30

1-0

Sinalunghese: Marini, Bruschi, Barbagli (76' Chioccioli), Chiasserini, Menchetti, Fanetti, Mencagli (89' Doka), Bartoccini, Lucatti, Vasseur (68' Mancini), Capogna (86' Cerofolini). A disposizione: Cefariello, Calveri, Quero, Montagnoli, Adamo. Allenatore: Fani Roberto.

Massese: Ricci, Lecchini (85' Aldrovandi), Posenato, Lazzoni, Mosti, Mariotti, Pedruzzi, Fatta (80' Della Pina), Imbrenda (61' Maggiari), Molinaro, Brondi (70' Cito). A disposizione: Pinarelli, Molinaro, Nardini, Mazzucchelli, Lucaccini. Allenatore: Bonuccelli Vitaliano.

Arbitro: Lingamoorthy Senthuran di Genova.

Rete: 48' Mencagli (S).

Note: spettatori 250 circa, venticinque quelli ospiti. Giornata fredda ma serena, terreno non in ottime condizioni. Ammoniti: Bruschi (S), Mencagli (S), Fatta (M), Chiasserini (S). Espulso al 53' Posenato (M) per doppia ammonizione.

 

Continua il momento sfortunato della Massese, dopo il mancato rigore di domenica scorsa che avrebbe potuto regalare alla Massese un meritato pareggio contro la capolista, questa volta ci pensano i legni a fermare le ambizioni dei ragazzi di mister Bonuccelli, la Sinalunghese così vince e si porta fuori dalla zona play-out, a dodici punti di vantaggio proprio sulla squadra ospite.

Che non sarebbe stata una giornata semplice il mister bianconero lo capisce fin da subito, prima di scendere in campo c'è la prima sostituzione rispetto alle distinte consegnate ai giornalisti, Lucaccini è out per problemi fisici e al suo posto scende in campo Fatta. Parte bene la Massese che si rende subito pericolosa, al 6' bel tiro di Molinaro che però va a sbattere sul palo, dalla parte opposta il più lesto è Imbrenda che può colpire tutto solo davanti alla porta sguarnita, colpisce ma in maniera scoordinata e Massese sfortunata, il pallone questa volta colpisce la traversa, torna in campo e la difesa spazza, incredibile occasione da rete. Risponde la Sinalunghese al 15' con Lucatti che invece colpisce da posizione centrale e anch'esso senza avversari a disturbare ma Ricci copre bene lo specchio della porta e il tiro finisce per essere alto sopra la traversa. La partita è bella, entrambe le squadre pressano gli avversari, tanti gli errori ma diverse anche le possibili occasioni da rete che tengono viva la partita, Massese più propositiva in questa fase di gioco, al 26' bel tiro di Posenato, bravo il portiere che blocca a terra. Al 37' altra grande occasione per gli ospiti, Brondi viene smarcato bene e tutto solo si trova tra i piedi una buona occasione, carica il tiro ma colpisce l'esterno della rete. Primo tempo che finisce con una mischia in area coi padroni di casa che non riescono a concludere a rete.

Secondo tempo devastante, passano tre minuti e difesa della Massese che pasticcia, un rimpallo favorisce Mencagli che tutto solo insacca con semplicità la rete del vantaggio. Passano cinque minuti e ingenuità di Posenato che subisce un brutto fallo sotto la tribuna, scalcia e l'arbitro lo espelle per doppia ammonizione, quanto meno manca l'ammonizione anche al giocatore avversario, resta il fatto che gli ospiti restano in dieci. La Massese non si scompone ma accusa il colpo, padroni di casa che ora pressano l'avversario ma la partita scivola via senza altre grandi occasioni.

La Sinalunghese conquista così tre importanti in chiave la salvezza, la Massese invece perde il primo di tre incontri per tornare a sperare in qualcosa di positivo, c'è spazio comunque per tornare a pensare positivo già questo mercoledì quando, a Massa, scenderanno in campo i giocatori del Cannara, la squadra umbra ha vinto quest'oggi il derby col Bastia e torna alla vittoria dopo cinque turni. Domenica 20 invece sarà poi la volta della trasferta a San Gimignano, sfida tra le ultime due squadre in classifica, dopo questo trittico di partite la Massese dovrà tornare poi a fare un bilancio della situazione con la speranza di poter ancora ambire ad una salvezza sempre più importante.


Questo articolo è stato letto volte.


esedra-liceo-internazionale


prenota


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Sport


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 24 marzo 2019, 10:10

Bella vittoria del Futsal, Massa C5 di nuovo negli spareggi

Vittoria incredibile e bellissima per il Futsal Massa che espugna il campo del Coiano 5a4 all'ultimo secondo. La vittoria riporta subito il Massa C5 in quinta posizione proprio dopo essere stata esclusa la scorsa settimana dalla sconfitta nel derby, sempre a discapito del Coiano


sabato, 23 marzo 2019, 23:40

Izzillo allo scadere: Pisa-Carrarese termina 1-0

Il derby toscano va dunque al Pisa che ha messo in campo quel pizzico di cattiveria che alla Carrarese sembra invece essere mancata


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 23 marzo 2019, 19:29

Città di Massa inarrestabile: vince 8 a 6 e batte la capolista Olimpia Regium

Città di Massa inarrestabile vince contro la capolista Olimpia Regium 6-8 non permettendole di salire in categoria A2. Sabato prossimo il campionato sarà in pausa, nuovo match sabato 6 aprile in casa contro il Bagnolo


giovedì, 21 marzo 2019, 09:10

Venerdì il secondo evento per festeggiare il centenario della Massese

Il comitato per i festeggiamenti del centenario della storia della Massese ha organizzato il secondo evento stagionale, dedicato in questa occasione ad una stagione importante, quella dell''82-'83 che segna il ritorno in serie C della squadra dopo tre stagioni in interregionale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 20 marzo 2019, 15:13

Torneo nazionale di Terni, ottimo decimo posto per Marangone

Domenica si è svolto a Terni un torneo nazionale assoluto, l'Apuania era presente con due suoi atleti: Alberto Margarone della serie A2 e Gianmaria Falcucci del team della serie B1


mercoledì, 20 marzo 2019, 09:09

Camilla Cavo, l’ascesa di una campionessa

Una carriera costellata di successi e riconoscimenti ma anche di tanti sacrifici e impegno fin da giovanissima, un brutto stop durato più di un anno, il cambio di società a cento km da casa e la riconquista del suo posto tra le migliori atlete d’Italia di kumite (combattimento).


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara