lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

lunedì, 27 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

Tennis inclusivo e in carrozzina alla scuola Taliercio

mercoledì, 15 maggio 2019, 10:47

Lunedì 13 mattina, gli studenti di sei classi della Scuola Secondaria di primo grado Taliercio hanno giocato a tennis in carrozzina e in piedi con il tennista Nicola Codega e il suo maestro Enrico Simonelli all’interno della palestra dell’ Istituto. L’incontro, inserito all’interno del progetto della Taliercio “Disabilità e inclusione”, prevede anche i seguenti appuntamenti: la narrazione della propria vita da parte di Codega alle classi prime, la descrizione della propria vita da parte delle sportive Giulia Pelosi e Cecilia Batignani sempre alle classi prime, le staffette miste di nuoto le cui squadre saranno composte da nuotatori dell’Apodi, dell’Afaph e della Scuola Taliercio. L’obiettivo principale del percorso è di incentivare l’inclusione delle persone con disabilità. Durante la mattinata i due giocatori hanno mostrato il palleggio tra un tennista in piedi e uno sulla carrozzina. Poi numerosi alunni si sono alternati nel scambiare con entusiasmo dei palleggi in doppio con i due tennisti, mentre gli altri studenti hanno seguito il gioco restando fuori dal campo assieme ai docenti. Tutto il pubblico ha osservato con attenzione e molta curiosità le differenze tra le tecniche di gioco e i movimenti impiegati da Nicola seduto sulla carrozzina e quelli del maestro in piedi. Simonelli ha fatto notare che il tennista in piedi, dopo aver respinto la palla, resta sempre rivolto verso l’avversario e indietreggia fino a riposizionarsi al centro del fondocampo per attendere immobile la palla.

Il tennista in piedi compie il minimo di movimenti necessari durante il gioco. Invece il tennista sulla carrozzina si muove continuamente in circolo: quindi parte da fondocampo, raggiunge la palla, la respinge, si volta e dando le spalle all’avversario torna a fondo campo, si volta nuovamente e riprende la corsa verso la palla. Il continuo movimento circolare della carrozzina è molto impegnativo ma conveniente. D’altronde la retromarcia con la carrozzina sarebbe troppo lenta e ritarderebbe la corsa verso la palla. Gli studenti hanno seguito le spiegazioni di Simonelli con grande interesse. Molti ragazzi hanno voluto cimentarsi nel giocare a tennis come Codega. Quindi si sono seduti sulla carrozzina apposita per il tennis e hanno incominciato a muoversi nel campo da gioco, con qualche difficoltà inizialmente e poi con maggiore rapidità, fino a rincorrere e respingere le palle lanciate dal maestro. Alla fine tutti i giovanissimi giocatori hanno riferito di aver trovato il tennis con la carrozzina divertente, ma molto impegnativo e faticoso. Numerosi studenti hanno espresso ammirazione per Nicola, soprattutto per la tenacia con cui convive con la sua disabilità e diffonde messaggi e valori importanti per tutti noi attraverso l’attività tennistica, la Carrozzabile, i suoi libri e gli incontri nelle scuole.

Gli insegnanti e gli studenti della Taliercio ringraziano Nicola ed Enrico per il loro impegno e per aver fatto trascorrere a tutti, minorenni e adulti, un’esperienza divertente, interessante, molto istruttiva e formativa. Lo stesso Codega ha constatato il successo dell’iniziativa e ha dichiarato: «E' stata una bellissima esperienza far vedere ai ragazzini come si gioca in carrozzina, molta soddisfazione nel vedere il loro interesse , al di là di quello che si possa pensare, i bambini di oggi non sono superficiali, bisogna stimolarli e interessarli verso argomenti istruttivi che servano per la loro vita futura. La lezione di tennis come quella sulla mia esperienza da disabile, vale molto di più di un'ora passata sui libri, perchè questa è scuola di vita, quella vita che loro da lì a qualche anno andranno ad affrontare, dovranno destreggiarsi nella "jungla" di oggi, ed è mio compito prepararli a questo al meglio, insegnando loro che un trauma seppur grave non può e non deve fermare la vita di una persona ma rappresenta solo un incidente di percorso dal quale ripartire più forti di prima. Occorre trasformare un episodio triste della nostra vita in un'opportunità per far vedere quanto valiamo come persone e questo i ragazzi, se stimolati al punto giusto, lo sanno fare benissimo».


Questo articolo è stato letto volte.


esedra-liceo-internazionale


prenota


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Sport


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 26 maggio 2019, 10:34

La Clacsonbeauty Musical vince il campionato del mondo di danza sportiva a Pola in Croazia

Campioni del mondo! Campioni del mondo! Campioni del mondo! La citazione del celeberrimo annuncio di Nando Martellini al termine dei mondiali del 1982 si adatta perfettamente anche all’incredibile, strepitoso risultato conseguito ieri sera dalla Scuola di Musical carrarese Clacson Beauty


domenica, 26 maggio 2019, 10:33

Finiti con una promozione i campionati regionali di Serie D per l'Apuania

L'ultima giornata del girone A della serie D1 maschile ha visto l'Apuania Carrara sconfitta a Sesto Fiorentino per 5-4, tale sconfitta ha consegnato il quarto posto finale alla compagine carrarese


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 26 maggio 2019, 10:31

Apuania terza in Serie C2, vittoria anche a Pisa

L'ultima giornata del girone A della serie C2 maschile ha visto l'Apuania Carrara vincere a Pisa per 5-2, la vittoria ha permesso di consolidare un bel terzo posto finale


domenica, 26 maggio 2019, 10:29

Il Città di Massa travolge la Sangiovannese e vola in Serie A

Grande partita del Città di Massa che travolge con un secco 9-0 la Sangiovannese e ribalta il risultato della finale di andata davanti ad un palatenda gremito in ogni ordine di posto, aggiudicandosi così l'ultimo posto valido per la Serie A2 del prossimo anno


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 26 maggio 2019, 10:09

Città di Massa in A2

Il Città di Massa conquista la A2 in un match tutto apuano dato che gli avversari erano molto scarichi anche forti di un buonissimo risultato all'andata


venerdì, 24 maggio 2019, 09:46

Domani la finalissima: Città di Massa-Futsal Sangiovannese per conquistare la serie A2

È tutto pronto per il gran finale tra Città di Massa e Futsal Sangiovannese di domani pomeriggio. Sarà una finalissima ad alta tensione dato che gli apuani per poter accedere alla categoria A2 dovranno superare un divario di tre reti che si portano a casa dalla sconfitta subita dagli aretini...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara