lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

martedì, 1 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

Un salto oltre la disabilità: il campione di freestyle motocross Vanni Oddera salta con la sua moto il campione di tennis in carrozzina Nicola Codega

lunedì, 29 giugno 2020, 16:42

di vinicia tesconi

I limiti della disabilità sono soprattutto quelli creati dalla mente. Lo sostiene da sempre Nicola Codega, atleta disabile, campione di tennis in carrozzina e scrittore oltre che testimonial di iniziative a favore dell’inclusione dei portatori di disabilità e dell’abbattimento delle barriere architettoniche che ha aggiunto una nuova impresa al suo già ricco carnet di esperienze incredibili realizzate nonostante la disabilità. Lo scorso 24 giugno, nella giornata dedicata alla mototerapia organizzata dall’associazione “Insieme per i diritti dei nostri figli “ che si occupa della tutela dei diritti dei bimbi con disabilità, che si è tenuta negli spazi della ex Ceramiche Vaccari a Santo Stefano Magra, Nicola Codega ha accettato di fare da ostacolo per un incredibile salto con la moto realizzato dal campione del mondo di freestyle motocross Vanni Oddera. E’ stato proprio Codega, con l’entusiasmo che contraddistingue sempre il suo modo di comunicare a raccontarci l’esperienza ma soprattutto a descrivere il percorso di Oddera, campione, oggi, soprattutto di umanità.

“Sono stato invitato all’incontro di Mototerapia – ha spiegato Codega – e ho potuto conoscere Vanni Oddera: una persona davvero eccezionale. Nel 2009 un suo amico che lavorava in un istituto per bimbi disabili lo ha invitato a fare una visita ai piccoli pazienti e a lui si è aperto un mondo perché si è reso conto di avere tutto rispetto a quei bambini che non avevano nulla. Da quel momento ha cominciato a girare per tutti gli istituti per disabili e a studiare la maniera per regalare un sorriso, un momento di gioia ai bimbi disabili che spesso vivono la vita in quarantena. Quel momento di gioia che gli regala è fantastico perché da spettatori nel loggione diventano i protagonisti sul palco. Ha fatto costruire una moto elettrica con la quale raggiunge la velocità di 120 chilometri all’ora nei corridoi degli ospedali. Fa provare ai bambini disabili l’ebbrezza di fare un giro su una moto da cross e la cosa più bella è che li tratta come se non avessero alcun problema e questo li fa sentire, per una volta, al centro dei riflettori e non dietro alla lavagna, che è la cosa che dovrebbero fare tutti. I bambini salgono in moto con lui e ridono, piangono, urlano e si divertono da matti e Vanni li guarda soddisfatto, felice ed appagato e non gliene importa nulla se sono tantissimi. Lui fa fare un giro a tutti.”. Un esempio di incredibile umanità, secondo Codega che ha detto di aver letto il libro scritto da Vanni Oddera e di essere rimasto colpito dalla frase: “Se si salta d soli è solo un sogno. Se si salta insieme è la vita che inizia davvero.”

“Per questo ho voluto andare a conoscerlo e ne sono rimasto molto soddisfatto. Vanni è davvero una bella persona: lo percepisci, subito, lo senti. Ho colto l’occasione per invitarlo alla Carrozzabile e per regalargli i miei libri. E poi ci sono andato anche per fare un giro in moto con lui e così ho fatto. Avevo chiesto che mi facessero una foto mentre mi alzavano in piedi con lui ma a quel punto Vanni mi ha chiesto di mettermi anzi sdraiato per terra che lui mi avrebbe saltato con la moto. Non nego di essere rimasto perplesso, soprattutto per come mi avrebbero sistemato sull’asfalto visto il gran caldo e i problemi che ho alla pelle. Non ero molto preoccupato per il salto perché quella è la cosa che lui sa fare meglio e che fa sempre e poi ero girato di schiena per cui non lo vedevo arrivare. E infatti al primo salto, ero confuso a parlare con i collaboratori del suo team e non mi sono nemmeno accorto del suo arrivo. Così ha fatto il bis. Per me è stato molto significativo perché ho vinto un’altra delle mie paure e superato un’altra sfida che è il mio pane quotidiano. Senza sfide non so stare. Ma la cosa più bella della giornata è stato proprio conoscere Vanni Oddera, una grande persona, un uomo vero, passionale e altruista, qualità molto rara ai giorni nostri.E ancora una volta ho dimostrato che i veri limiti da superare non sono quelli che esistono nella realtà ma quelli che la nostra mente crea”.

Codega ha voluto fare anche un ringraziamento a tutti i membri del team di Oddera per la gentilezza mostrata nello svolgimento delle prove con la moto.

 

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Sport


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 30 novembre 2020, 12:47

Stella d’oro per i 65 anni di attività per i cronometristi ufficiali di Massa Carrara

Stella d’oro al Merito Sportivo conferita dal Coni ai i Cronometristi Ufficiali Massa Carrara. Un riconoscimento che giunge ufficialmente dopo 63 anni di attività ininterrotta, 65 se si considera che la fondazione della sezione risale al 1956 e che l’attribuzione da parte del Coni fa riferimento al 2019


mercoledì, 25 novembre 2020, 18:18

La piscina comunale di viale Roma riapre da domani agli agonisti di Massa e Carrara

La Virtus Buonconvento, società che gestisce l'impianto natatorio comunale massese, completate le attività per riportare l'impianto in funzione nelle modalità previste dai DPCM, informa che da giovedì 26 novembre aprirà la piscina 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 24 novembre 2020, 10:11

Stella d'oro al merito sportivo all'Apuania Carrara Tennistavolo

Apuania Carrara Tennistavolo e’ stata costituita il 1 febbraio 1968 come sezione della Unione Sportiva Apuania Carrara (costituita nel 1966 come polisportiva), i soci fondatori corrispondono ai nomi di Carlito Volpi, Giorgio Petriccioli, Carlo Marchi e Maurizio Galassi, presso la Casa del Fanciullo San Luigi di Carrara


venerdì, 20 novembre 2020, 20:12

Francesco Menconi docente di “benessere” per la Nahrin Swisscare, azienda pioniera di integratori e cosmetici naturali e ecosostenibili

Da dieci anni porta in giro per l’Italia ed anche all’estero le sue teorie maturate da approfonditi studi sui cicli circadiani e sui grandi benefici che ne derivano per la salute e contemporaneamente svolge la sua attività di  personal trainer certificato Snaq/Coni e operatore in metodologie antiaging  e antistress in...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 7 novembre 2020, 10:44

Anche il mare è alpinismo lento

Sul “Pontile” evidenziando la proposta di Mangia Trekking a favore di uno straordinario punto di partenza, di lavoro e di cultura di un tempo antico


sabato, 31 ottobre 2020, 09:17

Muore coach Massimo Colombi: basket carrarese sotto choc

La partita più dura contro una perfida malattia, non è riuscito a vincerla: se ne è andato oggi a soli 52 anni Massimo Colombi noto coach di basket che ha guidato le squadre giovanili del Viareggio e del Cmc Carrara 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara