lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

domenica, 9 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

Carrarese, la beffa arriva nel finale: vince il Bari 2 a 1 dopo i tempi supplementari

sabato, 18 luglio 2020, 09:31

di marco materassi

2 - 1 d.t.s.

Bari: Frattali, Ciofani, Di Cesare (Costa), Perrotta, Hamlili (maita), Schiavone, Scavone (Berra), Laribi (Terrani), Antenucci, Costantino (Simeri). All. Vivarini

Carrarese: Forte, Ciancio (Valietti), Mignanelli, Agyei, Tedeschi, Foresta (Pasciuti), Damiani, Calderini (Caccavallo), Cardoselli (Piscopo), Valente (Tavano), Infantino. All. Baldini

Arbitro: sig. Santoro di Messina. Assistenti: Yoshikawa e Cataldo. Quarto uomo: Miele

Reti: 25' pt. Di Cesare (B), 91' st. Piscopo (C), 119' s.t.s.Simeri (B)

Note. espulso Caccavallo

Finisce con la beffa più atroce che si potesse immaginare la semifinale tra Carrarese e Bari. Quando la lancetta aveva già iniziato il suo ultimo giro, quando ormai anche il secondo tempo supplementare stava finendo, quando ormai si preparava la lista di chi doveva battere quei calci di rigore che potevano voler dire finale, su un ultima azione manovrata, dove forse è mancata un'attimo di malizia e di lucidità in più, Simeri ben servito in area ha segnato il gol che condanna la squadra di Baldini ad una dolorosa sconfitta.

La Carrarese ha giocato comunque una grande partita, ha tenuto il campo, ha spaventato il favorito Bari e aveva tutto il diritto di giocarsi la finale ai calci di rigore.

Una partita bella, tesa, nervosa come sono le sfide senza appello, dove alla fine anche un episodio, un tocco fortunato o meno, può far vincere una squadra, e stasera l'episodio giusto è toccato al Bari.

Pronti via e Tedeschi al 2' minuto colpisce una clamorosa traversa, primo segnale di una serata che non sarà fortunata per gli apuani, Risponde il Bari che dopo aver subito l'inizio veemente dei ragazzi di Baldini piano piano conquista campo. Al 20' sugli sviluppi di un calcio d'angolo un colpo di testa di Di Cesare regala il vantaggio ai galletti baresi.

Si gioca sui nervi, diversi i falli e diversi anche i cartellini gialli che il sig. Santoro estrae per tenere in pugno la partita. Carrarese che si affida a lunghi lanci per superare il centrocampo avversario senza però creare grosse minacce alla porta di Frattali, è il Bari invece in due occasioni a sfiorare il gol del raddoppio trovando però sempre un attento Forte.
Si va al riposo con i locali in vantaggio per uno a zero.

Ripresa che si apre come il primo tempo:ç al 2' minuto difatti è stavolta Calderini a colpire un clamoroso legno, continua la maledizione di questo venerdi 17.

Reagisce il Bari ma Forte è ancora attento su Costantino, Cominciano i cambi, mentre la fatica comincia a farsi sentire, e gioco spesso spezzettato, che favorisce ovviamente chi è in vantaggio.

Bari che adesso per difendere il prezioso vantaggio si schiera a 5 in difesa, e poco dopo con Antenucci potrebbe chiudere la partita, ma il tiro dell'attaccante barese viene respinto dalla traversa.

Scorre il tempo e il Bari seppur con un pò di fatica si difende, Carrarese che le prova tutte ma che anche quasi al 90' con Infantino spreca una buona occasione. Quando ormai la partita sembra segnata nel secondo dei quattro minuti di recupero Piscopo servito da Caccavallo con un bel diagonale batte Frattali e porta la partita ai supplementari. Impazzisce la panchina apuana, impietrita quella barese.

Supplementari col Bari che prova a riportarsi in vantaggio ma in tre circostanze è bravo Forte ad erigersi ad autentico baluardo e a respingere le conclusioni di Simeri e Antenucci.
Secondo tempo supplementare dove le squadre stanno attente ad evitare quello che potrebbe essere il gol che può voler dire addio al sogno della finale.

Carrarese che adesso non pressa più ma si difende di posizione, lasciando il giro palla agli avversari. Bari che al 115' con Terrani ha una bella occasione ma ancora una volta Forte per ben due volte respinge i tiri dell'attaccante biancorosso.

Quando ormai il pareggio sembra il risultato finale, dopo una lunga azione manovrata, col pallone spostato da una parte all' altra del campo, Costa rimette al centro un bel pallone che trova Simeri solo, destro e gol del vantaggio.

Partita che si accende, ne fa le spese Caccavallo espulso, tre minuti che non dicono nulla e arriva il triplice fischio del sig. Santoro.

Bari in finale e Carrarese che esce a testa non alta, ma altissima,una squadra che ha dato tutto e forse anche qualcosa in più, e che avrebbe meritato di giocarsi la finale nella lotteria dei calci di rigore.

Resta questa una stagione super, una stagione dove per tanto tempo in tanti hanno sognato, hanno sperato, hanno gioito e sofferto, a allora anche se con la morte nel cuore oltre che nella penna di chi scrive: GRAZIE RAGAZZI.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Sport


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 4 agosto 2020, 08:59

Sul podio bresciano i piloti della 'RC Model Massa'

Trasferta difficile per i piloti dell''RC Model Massa' che hanno raggiunto però un ottimo traguardo presso Palazzolo sull'Oglio (BS), dove hanno disputato la dura prova dell'endurance RC 1:10, lungo il mini autodromo del Green Park


martedì, 4 agosto 2020, 08:57

La luce dietro la nuvola apuana

“…anche il cielo con i suoi colori e le nuvole fanno parte delle bellezze dell’Alpinismo Lento…”. Parole di Mangia trekking


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 3 agosto 2020, 23:18

Mister Baldini: "La Carrarese ci vuole riprovare"

La Carrarese riparte su base solide e anche nel prossimo campionato cercherà di acciuffare quella promozione in serie B salutata pochi giorni fa soltanto alle porte della finale play-off


lunedì, 27 luglio 2020, 08:30

Bobocica secondo nel torneo internazionale tedesco

Si è svolto ad Ochsenhausen (Germania), dal 22-07 al 24-07, un challenger series al quale ha partecipato l'atleta, dell'Apuania Carrara Tennistavolo, Mihai Bobocica (1986), atleta che ha disputato due olimpiadi (Pechino 2008 e Londra 2012) ed è attuale numero 60 d'europa e 126 del mondo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 22 luglio 2020, 14:20

Carrarese, quale futuro? La speranza è che si rincorra ancora il sogno con Baldini in panchina

Archiviata l'amara sconfitta maturata proprio all'ultimo minuto che avrebbe permesso di giocarsi l'accesso alla finale ai calci di rigore, la Carrarese s'interroga sul futuro e tira i primi bilanci. Sicuramente questa, nonostante il problema Corona, è stata parafrasando un titolo di un film di Russel Crowe "un'ottima annata"


lunedì, 20 luglio 2020, 18:48

Alpi Apuane, il mare dall'alto

Iniziative di alpinismo lento sviluppate in collaborazione con i Parchi della Montagna (Appennino Tosco Emiliano e Alpi Apuane) e del Mare (Cinque Terre, Porto Venere e Montemarcello Magra Vara). Per contribuire a delineare percorsi ideali per la valorizzazione turistica dei luoghi nella Fase 3 del Covid-19


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara