lagazzetta spazio pubblicità

Anno 1°

sabato, 31 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Sport

Musetti: prime soddisfazioni da 'grande'

martedì, 13 ottobre 2020, 13:33

Se a 18 anni fai parlare di te televisioni e giornali vuol dire che qualcosa c’è, quanto meno del potenziale. A onor del vero, per ciò che riguarda il carrarese Lorenzo Musetti c’è più di qualcosa, e il potenziale di questa giovane promessa sta iniziando a esprimersi anche ad alti livelli. Si sa che un talento deve innanzitutto sentire la fiducia nei propri mezzi per attraversare quella cosiddetta “maturazione” da talento a campione; Lorenzo questa fase l’ha iniziata nel migliore dei modi, battendo il numero 17 al mondo Wawrinka per 6-0 7-6. 

Wawrinka e Nishikori battuti: prospettive positive

76 kg distribuiti su 185 centimetri: questa è la base fisica da cui parte questo talento toscano dai capelli lunghi e il cappellino all’indietro come i più grandi. Attualmente, Lorenzo Musetti si trova in posizione numero 138 del ranking ATP, ultimo aggiornamento a settembre di quest’anno, ma in molti prevedono una scalata repentina della classifica nel giro di pochi anni. Inutile dire che quella portata a termine da Musetti contro Wawrinka è stata un’impresa che non si aspettava nessuno, né gli addetti ai lavori, né esperti e quote delle scommesse sportive come Planetwin365, per cui il numero 17 al mondo e vincitore di tre slam era nettamente favorito. Non solo lo svizzero Wawrinka, ma il giovane Lorenzo da Carrara ha battuto anche il giapponese Nishikori, di gran lunga più esperto: classe ‘89 e 12 ATP vinti. Agli Internazionali d’Italia, dopo gli exploit contro Wawrinka ai trentaduesimi e Nishikori ai sedicesimi, Musetti ha ceduto contro il tedesco Dominik Koepfer, anch’egli molto giovane, solo 26 anni. 

Challenger 125 di Parma: Tiafoe lo batte, ma lo elogia con sincerità

All’età di Musetti perdere fa bene, e fa ancora meglio se perdendo si trovano poi gli elogi dell’avversario a fine gara. Un po’ perché così non si corre il rischio di montarsi la testa dopo aver battuto Wawrinka, un po’ perché dagli errori si migliora e soprattutto perché a batterti è stato un ragazzo di soli quattro anni più grande di te, ma già tennista pronto. Al termine dell’incontro valido per gli ottavi di finale dei Challenger 125 di Parma in cui lo statunitense Frances Tiafoe ha battuto Musetti per due set a uno: 6-3 3-6 6-3 con grande soddisfazione da parte di Tiafoe, ma anche tanti complimenti a Musetti. Infatti durante la conferenza stampa post partita, l’americano Tiafoe, numero 76 ATP e destinato secondo la stampa mondiale a diventare protagonista assoluto del tennis in un futuro molto prossimo, ha elogiato il suo avversario, facendo arrivare i complimenti anche alla Federazione Italiana Tennis per il lavoro che sta portando avanti con i propri ragazzi. Il ragazzo, nato a Hyattsville, nel 1998 è apparso più pronto fisicamente, anche grazie a un fisico forse più strutturato e maturo, composto da 188 centimetri per 86 kg di potenza pura. 

Il panorama del tennis italiano è ricco di giovani talenti e in questi mesi abbiamo potuto apprezzare non solo Musetti, ma anche Berrettini, numero 8 del ranking ATP , con la conferma della crescita del talento di Jannik Sinner, numero 75 ATP e infine, ma non per importanza, Sonego, al numero 46. 


 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Sport


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 31 ottobre 2020, 09:17

Muore coach Massimo Colombi: basket carrarese sotto choc

La partita più dura contro una perfida malattia, non è riuscito a vincerla: se ne è andato oggi a soli 52 anni Massimo Colombi noto coach di basket che ha guidato le squadre giovanili del Viareggio e del Cmc Carrara 


sabato, 24 ottobre 2020, 18:32

Rinviata la partita tra Milano C5 e Città di Massa C5 per rischio contagio da Covid-19

Rinviata la partita tra Milano calcio a 5 e Città di Massa calcio a 5 a data da destinarsi. L'ufficialità è arrivata questa mattina con un comunicato della Divisione Calcio a 5 che ha confermato le voci di ieri sera da parte della squadra lombarda che avvisavano che due giocatori...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 24 ottobre 2020, 18:10

Non c’è una motivazione plausibile: il presidente del Coni Malagò risponde al mister Tedeschi dell’Atletico sulla discriminazione fra campionati giovanili

A l’è amara ma a’l vo’ buta (E’ amara, ma va bevuta): con questo famoso detto carrarino si può sintetizzare la risposta che il presidente nazionale del Coni , Giovanni Malagò, ha dato a Davide Tedeschi, allenatore di una squadra giovanile di calcio dell’Atletico Carrara 


sabato, 24 ottobre 2020, 09:11

Discriminazione nel calcio giovanile: il mister dell'Atletico Carrara scrive al ministro Spadafora

Tra le voci che si sono fatte sentire in questo coro di disappunto ha colpito quella di Davide Tedeschi, ex calciatore della Carrarese e adesso allenatore della squadra Allievi Provinciali annata 2004/2005 dell’Atletico Carrara, che ha scritto una lettera pubblica chiamando in causa il ministro dello sport Vincenzo Spadafora


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 21 ottobre 2020, 13:08

Aci storico saluta il passaggio delle Mille Miglia in provincia

Il Club Aci storico di Massa Carrara saluta la partenza della trentottesima edizione della Mille miglia, rievocazione storica della competizione automobilistica di gran fondo disputata in 24 edizioni tra il 1927 e il 1957


lunedì, 19 ottobre 2020, 22:20

Mihai Bobocica dell’Apuania Carrara Tennistavolo si conferma il migliore anche all’Alperia Cup in Bolzano

È salito sul primo gradino del podio con in braccio il figlioletto Alexander, che lo aveva accompagnato con mamma Beatrice a Bolzano


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara